Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 4

Sono un ragazzo di 28 anni. All'età di 18 anni misi un impianto che a settembre ha iniziato a muoversi e quindi mi è stato tolto

Scritto da Gianluca / Pubblicato il
Salve sono un ragazzo di 28 anni diabetico da quando ne avevo 18 con ottimo compenso, a 18 anni misi un impianto che a settembre inizio' a muoversi e quindi mi fu tolto dal mio dentista di fiducia. Ad oggi, dopo 7 mesi, il dente non mi è stato ancora rimesso, non capisco infatti il perchè il mio dentista esiti cosi' tanto, piu' che esitare mi sta palesemente arronzando, voi pensate che la strada dell'implantologia sia ancora perseguibile nel mio caso? Altri dentisti mi hanno detto di si e non si spiegano il comportamente del mio dentista di fiducia che in questi mesi non ha fatto nulla (mi ha solo tolto il dente e datomene uno posticcio) mi rimanda di mese in mese senza fare alcunchè, cosa mi consigliate?
Sig.Gianluca, per darle una corretta risposta occorrerebbe conoscere il parere del collega che aveva inserito l'impianto, perché in alcuni casi dopo la rimozione dell’impianto che ha incontrato l'insuccesso, viene inserito del materiale che dovrebbe sostituire l'osso mancante, nel frattempo si ha un rimaneggiamento osseo che viene sottoposto a controlli radiografici nel tempo. La tempistica del rimaneggiamento potrebbe arrivare anche a 6,7 mesi, senza compromettere estetica e funzionalità perché viene inserito un provvisorio. Ritorni dal suo odontoiatra e chieda a lui i perché di quest’attesa, le supposizioni degli altri colleghi potrebbero anche essere spiegabili.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Gianluca, penso sia il caso di domandare al suo dentista il motivo dell'attesa. Non abbia alcun timore nel farlo.. è un suo sacrosanto diritto. Cordialmente, Gianluigi Renda.

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Caro Gianluca...a parte  il fatto che il Diabete giovanile di per sè non dico che costituisca una controindicazione, ma è certamente una condizione sfavorevole....se poi ha avuto una perimplantite...così si chiama la patologia che ha portato all'insuccesso il suo impianto...c'è qualcosa che non va...che dirle senza vederla clinicamente?.... il suo Parodonto e la sua qualità d'osso sono sani e buoni e possono ricevere un impianto?....mica tutti possono fare implantologia!!!....in ogni caso, augurandole di poterla fare, se è vero che il suo DENTISTA è il suo dentista di FIDUCIA...allora abbia FIDUCIA...e chieda a lui tutte le spiegazioni...dibbi che ha e che è giusto che vengano fugati dal suo Dentista!...bisogna avere un rapporto molto più di "vera fiducia" col proprio dentista...Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Gianluca, sicuramente starà aspettando una ricrescita ossea più matura per poter posizionare l'impianto con più sicurezza. Stia tranquillo perchè se si occupa di implantologia, risolverà il caso.

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Sullo stesso argomento