Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 5

Sono stata inserita in un progetto di sperimentazione con un nuovo materiale chiamato MembraGel.

Scritto da Annalisa / Pubblicato il
Salve, ricorro a Voi per un consiglio; devo sottopormi all'inserimento di un impianto (dente n.46) e la quantità di osso non è sufficiente. Sono stata inserita in un progetto di sperimentazione in implantologia con un nuovo materiale chiamato MembraGel. Su internet ho trovato pochi articoli sull'argomento e vorrei avere qualche informazione in più circa l'efficacia e l'affidabilità del materiale in questione. Grazie in anticipo e saluti.
Sig. Annalisa, si tratta di un prodotto extracomunitario simile a un altro approvato dalla FDA, ma questo non significa che è stessa cosa e che è prodotto con gli stessi standard. Se il progetto sperimentale proviene da un centro ospedaliero o universitario, non dovrebbero esserci grossi problemi, mentre se il tutto si svolge in ambienti privati, forse sarebbe meglio approfondire alcuni argomenti prima di sottoporsi all'intervento.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

"Osso non sufficiente" è un giudizio, non è una misura. Mi permetta di non considerare, in mancanza di dati oggettivi, questo GIUDIZIO in un DATO DI FATTO: troppe volte ho visto che l'osso era in realtà sufficiente. Lei ha 31 anni, e ho qualche perplessità su questa lapidaria diagnosi. Mi permetta, quindi, di non crederci. ----------------------- Veniamo alla "sperimentazione": le tecniche di aumento osseo sono collaudate ed efficaci, con la maggior parte dei materiali oggi in commercio. Personalmente, come materiale di rigenerazione, preferisco usare, quando necessario e quando si presta, l'osso di fresatura del sito implantare, che ha i grossi vantaggi di essere totalmente compatibile (è suo) e di non costare nulla. ------------------------ Ha un senso una sperimentazione, a mio avviso, se lei riceve questa prestazione gratuitamente. In caso contrario si rivolga ad un altro implantologo per controllare se REALMENTE lei "non ha osso".
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Una delle tante membrane che si usano...da un mio intervento di rigenerazione parodontale profonda
Cara Signora Annalisa.... mah un nuovo prodotto...mica tanto nuovo...è una membrana chimica (di polimeri) adatta alla rigenerazione dei tessuti ossei e parodontali profondi, come tante altre membrane... altre membrane che sono largamente usate con efficacia sicura...quindi in un certo senso non vedo perchè le dovrebbe convenire a sottoporsi a questa sperimentazione...ed in ogni caso (se ne avesse dei vantaggi economici, per esempio...starei molto tranquilla perchè la membrane Membra Gel è prodotta da una Casa del settore, veramente estremamente seria... quindi non corre nessun pericolo...dico solo: PERCHE?...tutto qui!.....Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

La valutazione di insufficiente osso e' una "misura " variabile da professionista a professionista. Per quanto riguarda la membrana sono in sintonia con il collega Gustavo Petti per quanto riguarda le sue perplessita'. Cordialmente Dott. Francesco Sacco, I Centri di Odontoiatria e Chirurgia Maxillo Facciale: Implantologia Avanzata

Scritto da Dott. Francesco Sacco
Salerno (SA)

Noi utilizziamo un prodotto totalmente autologo denominato PRF (Platelet Rich in Fibrin) i cui benefici e valori aggiunti sono dettagliatamente spiegati sul nostro sito al link rigenerazione tissutale. Il suddetto presidio, ottenuto da un prelievo di sangue intra operatorio e addizionato a prelievi ossei intra orali o ad osso di origine animale, rappresentano attualmente il miglior sistema di rigenerazione ossea guidata se abbinato alla proprietà di conoscenza e gestione della tecnica corretta. Nella peggiore delle ipotesi non otterrà alcun risultato e quindi a fronte di questa prospettiva, noi non faremmo da cavia a nessuno. Dott. Signorini M.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Maurizio Signorini
Barbania (TO)

Sullo stesso argomento