Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 5

Sbaglio a farmi mettere gli impianti da un dentista e poi farmi curare i problemi gengivali da un altro?

Scritto da Daniela / Pubblicato il
Salve scusate se disturbo, secondo voi sbaglio a farmi mettere dei denti da un collega e poi per curare vado da un altro professionista? Siccome l'altro è un bravo parodontologo ma non fa implantologia, un consiglio e poi vorrei sapere gli impianti corti visto che dovrei mettere questi avendo poco osso, in genere che durata hanno? non è che fra qualche anno vengono giu? possono durare a vita? Grazie e un grazie speciale al Dott Petti, grazie di cuore
Signora Daniela, credo che oggi si debba valutare la necessità di cure multidisciplinari, ed ogni serio professionista sa che se non è in grado di eseguire la miglior terapia possibile ad un suo paziente, chiederà una consulenza all'altezza. Almeno così dovrebbe essere, ma qui in Sicilia ho visto spesso praticare il (furto) del paziente, accampando presunte superiorità professionali. Il mio personalissimo dubbio riguarda il fatto che lei giudichi l'uno un bravo parodontologo che non fa implantologia, e l'altro quindi un buon implantologo che dimostrerebbe di essere bravo inserendo impianti corti...va beh non mi pare ci sia grande impegno, di converso il parodontologo dovrebbe una volta che un collega, non il suo consulente, avrà inserito questi (difficili) impianti tenere il tutto sotto controllo dal punto di vista parodontale, e magari assumersi la responsabilità della protesi su impianti corti. Questi ultimi hanno adesso un grande pressing dalle aziende, e anche se pare vadano bene mi piacerebbe sapere che quel che si dice di loro oggi sarà ancora così fra 5 anni, il tempo di svolta delle periimplantiti. Cordialmente Orazio Ischia
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Daniela...la ritrovo in DENTISTI ITALIA..nuovamente...dopo che mi ha contattato privatamente e che le ho già risposto...cosa vuole che aggiunga...oltre al fatto che la ringrazio del suo speciale ringraziamento...che mi fa molto piacere...lei a quanto pare dovrebbe avere problemi parodontali...e vorrebbe fare curare questi da un Parodontologo...e far mettere gli impianti da un implantologo...c'è qualcosa che non quadra...prima bisogna fare una accurata diagnosi non solo Parodontale ma stomatognatica in generale...e procedere se confermate..alle terapie parodontali...poi eventualmente rivolgersi all'implantologo...che però dovrebbe tenersi in contatto costante con il parodontologo...la soluzione ideale è che si rivolgesse ad un Parodointologo-implantologo ...tra parentesi non esiste miglior implantologo...in linea di massima e con le dovute eccezioni...di un buon Parodontologo... tantovero che...la Parodontologia...studia e cura le malattie che colpiscono i tessuti che stanno intorno ad un dente = parodonto...e la perimplantologia, studia le problematiche patologiche che si verificano intorno ad un impianto e il chirurgo ideale è sempre il Parodontologo...sempre con le dovute eccezioni perchè anche un implantologo si occupa di perimplantiti...Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologo, Implantologo, Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi, Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente, gli impianti corti hanno una buona prognosi, se inseriti in osso di qualità adeguata. Personalmente considero impianti corti quelli inferiori agli 8 mm, altri li considerano corti se sono inferiori a 10 mm. Ma non solo una questione di impianto corto o meno: ci sono tante altre variabili, come la densità ossea, il diametro dell'impianto, il numero degli impianti. Tutte queste variabili incidono notevolmente sulla durata del restauro. Ma, semplificando, possiamo dire che se un impianto supera bene i primi anni, nei successivi sarà solo "più robusto". E' una semplificazione, forse eccessiva, ma serve a rendere l'idea. Non stia a preoccuparsi troppo della durata. Si preoccupi di scegliere un implantologo che sappia cosa stia facendo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Daniela, ormai è una presenza abituale in questo spazio, stimolando le risposte premurose di tanti colleghi che forse le hanno anche procurato un poco di confusione. Non ho seguito per intero la sua odissea odontoiatrica, però vorrei metterla in guardia dall'affidarsi a due professionisti che non hanno l'abitudine di collaborare tra loro. Chi fa implantologia non può avere estrazione di porodontologo, altro approccio ai problemi altra forma mentale, quindi giustissimo rivolgersi ad un implantologo. Ma penso che un bravo professionista chirurgo possa tranquillamente prendersi carico dei suoi problemi parodontali, che non credo particolarmente impegnativi nel trattamento. Circa gli impianti "corti", dipende se devono essere posizionati superiormente o inferiormente: in quest'ultimo caso sono senz'altro adatti e predicibili nel risultato e nella durata, sempre che siano di forma adeguata ed il chirurgo abbia la sufficiente esperienza nella soluzione del suo caso. Le auguro comunque di avere fatto la scelta giusta. Cordialmente...
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Maurizio Cirulli
Bologna (BO)

Sig.ra Daniela è una domanda che deve porre ai 2 professionisti, che probabilmente devono collaborare.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento