Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 11

Ho problemi ad un impianto fatto tre anni fa

Scritto da michela / Pubblicato il
Salve. Sono una ragazza di 27 anni. Tre anni fa, a seguito dell'estrazione di un dente, mi è stato fatto un impianto da un serio professionista. Non ho avuto nessun tipo di complicazioni. Alcuni giorni fa però ho avvertito un leggero dolore nella gengiva sotto l'impianto stesso e ho notato che l'impianto stesso non è più fisso ma "dondola" leggermente. Vorrei gentilmente sapere cosa può essere successo...può essere solo un problema di tipo meccanico o probabilmente è un problema più serio legato all'osso? e in entrambi i casi l'impianto sarà da rifare? Grazie per la gentile risposta
Gent.le Michela, ci sono 2 possibilità, una è che la vite di connessione tra impianto e protesi si è svitata parzialmente, e questa è una situazione facilmente risolvibile, due l'impianto ha perso l'osteointegrazione e questo determina la perdita dell'impianto stesso. Solo un consiglio, vada subito dal suo dentista che potrà valutare e risolvere. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Ferruccio Morandi
Pistoia (PT)

Gentile Michela, può essersi allentata la vite di connessione con il perno moncone, determinando la mobilità della capsula, non penso sia l’impianto. Consiglio di recarsi subito dal collega, che valuterà al meglio. Nel frattempo deterga molto bene la zona, e limiti la masticazione di cibi particolarmente duri. Distinti saluti.

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Perfettamente d'accordo con i colleghi.Tanti saluti

Scritto da Dott. Emanuele Mansutti
UDINE (UD)

Parodontite...esempio, prima, durante e dopo la terapia
Cara Signora Michela ... la mobilità può essere dovuta come hanno già detto i colleghi allo svitamento fortuito della vite di connessione o a una perimplantite che è una parodontite dell'impianto..per così dire..ossia nei denti naturali esiste una patologia che colpisce il parodonto, il tessuto di sostegno del dente, ossia gengiva, ligamento parodontale, cemento della radice ed osso e si chiama Parodontite (volgarmente "Piorrea")...se questa patologia in parole povere si verifica sui tessutiche circondano un impianto allora si ha la Perimplantite ... entrambe sono curate da un Parodontologo ... mi auguro che prima di fare l'impianto sia stata fatta una accurata visita parodontale per valutare se lei era una paziente adatta a ricevere un impianto ...link per visita parodontale da me scritto su questo portale... VISITA PARODONTALE ...e sulla Parodontite LA PIORREA... QUESTA SCONOSCIUTA! ...Gustavo Petti Parodontologo Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Michela, sono possibili entrambe le ipotesi che hai prospettato: 1) Puo' essersi semplicemente allentata la vite che connette il moncone all'impianto, in questo caso non dovresti avere nessun dolore durante il movimento del dente. (al massimo un leggero fastidio alla gengiva) Se cosi fosse, sara' sufficiente far serrare la vite dal tuo dentista, che controllera' anche l'eventuale presenza di cause (occlusali o meccaniche) che possano aver favorito lo svitamento. 2) Puoi aver avuto una "perimplantite" che ha portato alla perdita della osteointegrazione dell'impianto. In questo caso dovresti avere dolore sia spontaneo che provocato dal movimento del dente. Purtroppo, l'impianto e' perduto e bisogna rifarne uno nuovo (previa eventuale tecnica di rigenerazione ossea). In ogni caso sarà bene farti visitare al piu' presto, cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Riccardo Della Ciana
Civitanova Marche (MC)

Gentile Michela, credo sia la vite di connessione, ma non posso escludere la possibilità di un problema più importante ma tranquilla risolvibile. Le consiglio una visita immediata dal suo dentista per fare chiarezza. Mi fa sapere?????? grazie buona giornata

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

Buongiorno Sig.ra Michela la mobilità presentata è molto probabilmente dovuta all'allentamento/svitamento della vite passante di fissaggio del dente all'impianto stesso e necessita semplicemente di serrare nuovamente la vite interessata. Si raccomanda, pertanto, un intervento urgente presso lo studio del collega di fiducia. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Mirko Marigo
Padova (PD)

Gentile Michela, vada dal suo dentista, magari è solo la vite che collega il moncone all'impianto. Basta che i collega la visita e faccia una radiografia per togliere ogni dubbio. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Hanno già parlato molto i colleghi che mi hanno preceduto. Alla fine le ipotesi si riducono a due: svitamento della vitina o perdita di integrazione dell'impianto. In quest'ultima eventualità lei sente probabilmente anche una leggera dolenzia un pò profonda nella zona implantare. Mi permetto di sottolineare l'urgenza di affrontare il problema. Nel primo caso potrebbe rompersi la vitina di serraggio, nel secondo potrebbe aumentare la perdita di osso attorno all'impianto. -------------------------------------------------------------------------- La perimplantite, quando esiste, è curata dall'implantologo. Ma quando la perimplantite è così avanzata da provocare anche una minima mobilità dell'impianto, non c'è cura che tenga: l'impianto va rimosso. E non si preoccupi troppo di "non essere adatta a ricevere un impianto". Ne ho visti veramente poche di persone, a 27 anni, "non adatte", veramente poche.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Vada dal suo curante per risolvere il problema, dalla sua descrizione sembrerebbe allentata la vite di connessione che può essere di nuovo serrata.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento