Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 9

Ho solo 23 anni e voglio tornare a sorridere

Scritto da emilia / Pubblicato il
Salve a tutti, ho urgente bisogno di vostri consigli! Innanzitutto vi ringrazio anticipatamente per l’attenzione che mi riserverete ed eventuali vostre risposte. Sono una ragazza di 23 anni, e preciso che per me i denti non sono importanti, ma di più! Avevo un canino incluso parte superiore DX (L13 mi pare), quindi con dente da latte, mi è stato proposto di portare un apparecchio per portarlo giù, (questo circa all’età di 20anni), sinceramente l’ortodontico mi è sembrato molto incerto sul da farsi, in quanto la possibilità che venisse giù non mi è stata garantita al 100%, l’idea di dover portare un apparecchio vista (a quel tempo) la mia non giovanissima età, al pensiero di dover stare senza un dente per 2 o forse 3anni: e forse inutilmente in quanto forse non sarebbe sceso, avevo deciso di lasciar perdere (sbagliando) e di rimandare tutto a quando quello da latte mi avesse abbandonato, sottovalutando la cosa. Avendo dei parenti all’estero (perdonatemi se non vi specifico in quale paese, sicuramente è meno sviluppato dell’Italia) mi ritrovai da un dentista di quella zona (sfortunatamente per caso) per una semplice otturazione ad un molare cariato, chiesi consigli per quel canino, lui optava per l’ apparecchio ma vedendomi incerta mi dice di non preoccuparmi che si poteva risolvere in un altro modo mi diede appuntamento per prendere un'impronta, gli precisai che potevo trattenermi solo un mese lì, perché dopo sarei dovuta tornare in Italia (sinceramente non parlando perfettamente la sua lingua non avevo ben capito le sue intenzioni, comunque mi tranquillizzava dicendomi che sarebbe andato tutto bene e risolto in un mese) nello stesso giorno mi tolse quello da latte e mi prese appuntamento con un chirurgo (di sua conoscenza) per l’asportazione del dente incluso (affermando che non era di sua competenza). Mi presentai ma purtroppo il chirurgo si era dovuto assentare per una settimana per una trasferta, ritornai dal dentista il quale mi consigliò comunque di prendere l’impronta per agevolare i tempi mi siedo sulla poltrona e rialzata mi ritrovai con 2 denti limati!!!(laterale e molare). La sua intenzione era quella di fare un ponte! lo so, molti diranno come hai fatto a non accorgerti che ti stava limando i denti? Il fatto è che io sentivo quel rumorino (come un trapano) ma non mi immaginavo, o meglio non pensavo che il dentista mi facesse del male…come ha potuto??? Quando una persona và da un dentista è come andare da un medico! Ho pianto molto, e sono stata male, mi presentai dal chirurgo maxillo facciale (quello presentato dal dentista) per l’asportazione del canino, il quale ha ammesso che il suo collega ha sbagliato, era meglio un impianto, visto che i due denti vicini (laterale e molare) erano sani, ma ormai era stato fatto e cosi mi tolse il canino incluso (terribile operazione, però andata a buon fine) dopo un orrendo provvisorio mi è stato messo il ponte definitivo, ma io non riuscivo ad accettarlo e ad accertarmi (perché si trattavano di tre denti attaccati, non riuscivo ad abituarmi, a pulirli ecc..) Solo dopo sono venuta a sapere che il dentista non era implantologo (e sicuramente ha agito così per sua convenienza!) Presi male la cosa e mi imbufalii contro il dentista il quale mi rispose tranquillamente che chiunque avrebbe fatto questo lavoro, in quanto il molare era curato e quindi già compromesso (ripeto io: cariato e otturato, ma non devitalizzato!) incolpandomi del fatto che io avevo fretta e l’unico metodo era questo, assicurandomi che sarebbe durato forse più di 10 anni ecc… solo dopo averlo intimorito con eventuale futura denuncia mi ha detto di essere a mia disposizione (per rimborso danni ecc..) Tornai dal chirurgo quello che mi aveva tolto il canino e gli chiesi se c’era un’altra soluzione perché quei denti così attaccati e che non mi soddisfacevano esteticamente e non li avevo fatti cementizzare (anche per il fatto che dall’altra parte tra i denti ho dei piccoli spazietti, quindi non rispecchiavano l’altra metà), lui mi propose di fare le corone singole (ovvero laterale e molare incapsulati più impianto canino e mettendosi d’accordo con il dentista a sue spese), così accettai, mi sottoposi nuovamente ad un intervento chirurgico (un mese dopo la prima operazione) mi mise l’impianto (con la vecchia tecnica tradizionale a lama) un operazione lunga e dolorosa, mi disse che comunque (vista la mia fretta a partire) di ritornare tra 3 mesi per incapsularli (moncone ecc…) Tornai in Italia, i miei incavolati neri e tristi per me… dopo un po’ mi accorsi che c’era qualcosa che non andava : cominciava ad intravedersi una fistola, mi rivolsi ad un dentista di vecchia conoscenza (sempre in Italia ) il quale mi disse che si trattava di un infezione e forse con una terapia antibiotica se ne sarebbe andata… Decisi di non tornare più lì e di curarmi in Italia, purtroppo dopo due mesi e mezzo si era gonfiata la gengiva e l’infezione stava compromettendo i denti vicini (quelli limati ) così mi tolse l’impianto (fortunatamente aveva il cacciavite perché in alcune parti si era osso disintegrato) li chiesi come mai era successo e lui mi disse che mi avevano messo l’impianto troppo presto (dopo solo un mese), in quanto non si era formato osso sufficiente, contattai così il chirurgo il quale mi rispose che non era vero ed erano presenti 90 nioton, ma esiste un 5% di insuccessi, di ritornare da lui tra 3 mesi e riprovare a mettere un altro impianto. Ho deciso che lì non ci ritornerò mai più, ma qui tutti mi dicono cose diverse alcuni: che è meglio se ritorni al vecchio ponte in quanto con l’infezione ho perso tessuto osseo (infatti anche se solo da un mese dall’operazione si comincia a intravedere una rientranza con un forellino in basso e non sò se si riempirà), altri meglio corone singole perché più estetiche e durature (in quanto più facili da pulire con filo interdentale ecc…) e se cene sarà bisogno un innesto di osso naturale, anche se su questo accetterei solo quello artificiale (non voglio compromettere altre parti del mio corpo!), altri dicono che non hanno senso farli singoli perché sono più deboli (soprattutto il laterale), ma poi quello che mi chiedo facendo il ponte tra qualche tempo la gengiva dove era posizionato l’impianto non salirà ancora di più facendo intravedere quell’antiestetico “buco”? Non è meglio anche se si decide il ponte di riempire quella parte con osso artificiale?e poi qualora si facesse un ponte quanto mi potrebbe durare e dopo si sacrificano gli altri denti?l o sceglierei in oro? …insomma cosa devo fare, il dentista mi ha detto di aspettare almeno tre mesi, ma dopo??? Per ora porto un ponte provvisorio, vi prego consigliatemi, ho solo23 anni e voglio tornare a sorridere! Vi è mai capitata un esperienza simile o sono un caso critico? Vi prego consigliatemi! Grazie!
Affidati ad un buon odontoiatra. credo sia eticamente e moralmente leale scegliere il miglior trattamento. Stai tranquilla, tornerai a sorridere come prima.

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Propongo di abbandonare l'implantologia e fare un bel ponte realizzato in modo magistrale.. Si possono fare delle simulazioni su modelli di gesso quasi perfette che fanno capire molto bene come sarà il caso una volta terminato.. Dico questo perchè i due denti accanto sono già stati limati: tanto vale metterci un ponte. (ma se c'è tutto questo spazio, avresti dovuto fare ortodonzia!! Siamo oggi tutti vittime del consumismo imperante: soluzioni rapide senza minimo sacrificio, in tutti i campi, ma..). Tu devi dimenticare tutto quello che ti è successo e ripartire da zero.. Sarebbero state meglio tante cose.. Ma ora è andata così. Devi riacquistare fiducia verso la classe medica, perchè i dentisti italiani sono medici (tranne gli abusivi che esistono purtroppo anche qui) e quindi curano la persona, e non solo fanno i guai come in altri paesi. In questo sito troverai professionisti serissimi vicino MI che possono aiutarti da tutti i punti di vista, veri Maestri.. Ma una cosa è tanto strana, Emilia: questo paese è popolato da dentisti così sfigati, eppure tu hai detto loro che li avresti denunciati. Come è possibile?? Ma allora, se c'è la denuncia, si tratta di un paese abbastanza civilizzato.. E perchè ha dentisti così ??
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Il caso va pianificato e valutato attentamente in quanto coinvolge la zona estetica. Ritengo che con la chirurgia implantare o con la sola protesi si possa comunque raggiungere risultati estetici ottimali.Tenga presente che alcune riabilitazioni dove sia previsto l'inserimento di impianti, aumenti ossei o di solo tessuto per migliorare il livello gengivale sono terapie lunghe 1-2 anni. E' chiaro che la sola protesi è più rapida: se un bravo odontoiatra riuscirà a soddisfarla esteticamente e funzionalmente col solo provvisorio può benissimo percorrere la strada della sola protesi. Il provvisorio, secondo me, dovrebbe sempre permetterci di stabilire cosa manca per ottenere il risutato ideale.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Lorini
Firenze (FI)

Da questa vicenda emerge in maniera chiara quanto di buono la classe medica abbia costruito negli scorsi decenni con studio abnegazione e sudore, e quanto invece all'estero venga propagandato con senza una solida base culturale seguendo esclusivamente il dio denaro...Si affidi ad un buon implantologo italiano e tornerà a sorridere.

Scritto da Dott. Francesco Sacco
Salerno (SA)

Cara Emilia, evito di commentare tutto quello che le è capitato. Andando subito a nocciolo dell questione. Le alternative sono poche: Ponte o impianto più le capsule singole. Mi spiego nulla toglie di recuperare i monconi con capsule singole e mettere nel sito del canino un impianto. Ovviamente tutte le protesi devono essere realizzate per un maggior effetto estetico in metal-free. Le possibili alternative elencate le deve scegliere insieme al suo dentista (magari uno con più coscienza) che sicuramente le restituirà il suo sorriso. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Carissima, ti conviene farti visitare da uno Specialista, bravo e serio, per un corretto piano terapeutico. Se vuoi vedere casi belli risolti con l'apparecchio linguale o interno ti consiglio www.ortodonzialinguale.org Cordialità e in bocca al lupo

Scritto da Dott. Vittorio Cacciafesta
Milano (MI)

Carissima signora Emilia ... purtroppo sia i Dentisti a cui si è rivolta, sia purtroppo lei avete "pasticciato molto" ... mi scusi se lo dico. DEVO PER FORZA DIRE : QUESTA MALEDETTA SMANIA DEGLI IMPIANTI!!! Lei ha bisogno unicamente di un buon Dentista esperto in riabilitazioni orali complete. Risolverà senza alcun dubbio tutti i suoi problemi in modo estetico, funzionale e ritroverà il suo giovane sorriso. Si può fare una ceratura diagnostica in cera bianca ...ossia la sua protesi sui suoi modelli montati su un articolatore che riproduce la sua bocca per farle vedere il risultato estetico finale!!!! Sono dei modellini costruiti dal Dentista stesso che si diletta di questi "particolari artistici"... li faccio nei casi complessi...o semplicemente per fare vedere al paziente il risultato finale! Non recrimini ora non ne vale la pena si farebbe solo sangue amaro e si i"impelogherebbe in altri problemi, mi creda grossi! Se lei clicca sul mio nome troverà tanti casi clinici sulla riabilitazione orale completa...eccole alcuni esempi: Dalla parodontologia alla protesi, attraverso tutta l'odontoiatria., RIABILITAZIORE PARODONTALE E PROTESICA COMPLETA Molti di più li troverà anche sul mio sito di Parodontologa www.gustavopetti.it il cui link trova nel mio profilo...cordialmente suo Gustavo Petti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Emilia, lei ci racconta una lunga è brutta storia da dimenticare. Il dente che le hanno avulso è di grande valore estetico, perché sostiene la bozza canina, che viene a mancare quando manca l'elemento. Le consiglio di ricominciare da capo, con delle giuste valutazioni, dettate da accertamenti radiografici e da uno studio del caso. Un serio professionista con una giusta esperienza saprà risolvere i suoi problemi e ridonarle uno splendido sorriso.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Emilia, un lavoro brutto non si puo' accettare sopratutto alla tua età. sono convinto che, rivolgendoti ad un dentista in italia, con uno studio del caso ritornerai a ridere. E' chiaro che la zona dove hai perso l'impianto si dovrà ricostruire per sembrare il piu' possibile simile alla normalità dopo di che si eseguirà una protesi fissa supportata da i due denti preparati. Ci faccia sapere

Scritto da Dott. Marco Dettori
Sassari (SS)

Sullo stesso argomento