Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 9

A breve dovrò sottopormi ad un innesto d'osso e rialzo del seno mascellare

Scritto da Gaia / Pubblicato il
Buongiorno, A breve dovrò sottopormi ad un innesto d'osso e rialzo del seno mascellare per effettuare l'impianto di due premolari nell'arcata superiore. Vorrei avere un parere sulla protesi mobile migliore da utilizzare durante il periodo di guarigione. Il mio dentista mi ha dato delle opzioni: una protesi mobile di materiale morbido, un ponte incollato o una mascherina trasparente con i due denti mancanti. Io opterei per il ponte, poiché più comodo, ma ho paura che si stacchi spesso vista la posizione. Sarei felice di avere il parere di più esperti. Grazie in anticipo
Buongiorno, Cara Signora Gaia. Questo lo deve chiedere al Suo implantologo. Di regola, personalmente faccio un parzialino provvisorio in resina ribasato in Hidrocast che è un materiale morbido che ha la caratteristica di adattare la propria forma ai cambiamenti anatomici dei tessuti molli e duri, durante la guarigione, preparando degli "alloggiamenti" per le teste degli impianti affinché non vengano "sollecitati". La scelta in ogni caso dipende dalla situazione clinica locale Gnatologica e conservativa! Presentare tre o più opzioni può essere corretto dal punto di vista informativo ma poi la scelta deve essere fatta dal Dentista e non lasciata al paziente! Parli quindi col suo Dentista e faccia scegliere a Lui! E' Lui che si deve assumere le responsabilità, non Lei! Cari Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Gaia, le soluzioni prospettate dal suo dentista sono tutte valide e come dice giustamente il Dr.Petti dipende dalle condizioni locali diversa per ogni paziente e che solo con accurata programmazione è possibile scegliere. Parli col suo dentista e lasci che sia lui ad assumersi responsabilità per scelte di cui lei non ha assoluta competenza. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Buongiorno La domanda è pertinente ma la risposta migliore la deve dare il suo medico e non noi, perchè è a lui che si è affidata, le soluzioni sono molteplici come le ha detto il suo medico di fiducia, una soluzione aggiuntiva potrebbe essere due corone provvisorie sugli impianti appena inseriti, ma ripeto le soluzioni migliori le lasci scegliere al suo medico e non a Lei perchè non sono di sua competenza e sopratutto non spetta a Lei la responsabilità. Distinti saluti 
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Fabio Vaja
Milano (MI)

Gent.ma Sig.ra Gaia, il suo dentista dovrebbe saperla consigliare sulla migliore soluzione adatta al suo caso. La decisione dovrebbe essere riservata al suo dentista e noi possiamo solo fare un elenco di soluzioni "teoriche" che non possono essere applicate alla sua situazione in modo automatico. Precisato questo, se il suo intervento prevede due fasi (un rialzo del seno mascellare con innesto e a distanza di 6-9 mesi inserimento degli impianti) il tempo del trattamento è abbastanza lungo e sarebbe opportuno prevedere una soluzione fissa o semifissa (ponte provvisorio "incollato" ai denti adiacenti oppure mascherina rimovibile con denti ). Se invece il rialzo avviene contestualmente con l'inserimento degli impianti, il tempo del trattamento si riduce a circa 6 mesi e diventa accettabile una protesi rimovibile non masticante, a funzione prevalentemente estetica. E' chiaro che la priorità viene data alla sicurezza del trattamento; rischiare di perdere l'innesto e l'integrazione degli impianti a causa di un trauma protesico nella zona dell'intervento è ovviamente una cosa molto sciocca. Purtroppo questi trattamenti richiedono anche un sacrificio in termini di ridotta funzionalità della parte operata ; la fretta in questi casi è una cattiva consigliera. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Marco Gabriele Longheu
Milano (MI)

La sua impresa prossima ventura è paragonabile ad una robusta ricetta di cucina. Per risolvere ora il suo problema nei termini esposti, la cosa migliore in assoluto sarebbe un apparecchio mobile detto scheletrato, che tempo mezz'ora - se eseguito da mani esperte e se alloggiato in una bocca di persona senza problemi psicologici - dico tempo mezz'ora si dimentica essere un corpo estraneo. Se invece la cosa non funziona come detto, lei avrebbe il diritto di provocare dei problemi psicologici al suo dentista con piena ragione di causa. L'inconveniente del mio consiglio sarebbe il suo costo maggiore, ma visto che lei si è messa in una impresa grandiosa, tanta differenza non dovrebbe disturbare troppo il suo portafoglio. Un altro vantaggio sarebbe che se l'impresa principale avesse un esito sfortunato (per la cattiveria degli dei) lei alla protesi scheletrata che si trova in bocca avrebbe subito la facoltà di cambiare il nome da provvisoria a definitiva. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Anch'io escluderei una protesi incollata ; il resto va bene ed e' duraturo; avendo subito questo intervento, i tempi di guarigione si allungano e quindi un parzialetto in resina o valplast (piu' estetico) sono piu' sicuri

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Il collega le ha espresso molto correttamente le migliori opzioni possibili, ognuna con i suoi pro ed i suoi contro. Il ponte è fisso, ma può staccarsi. La removibile appunto è removibile, ma più comoda a livello di possibili complicanze. L'importante è non creare compressioni sulla mucosa implantare, ma il collega lo sa bene. Quindi, in conclusione, dovete valutarlo insieme, perchè ogni strada percorsa, trattandosi comunque di provvisori, è sostanzialmente giusta.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Gaia, le soluzioni prospettate sono tutte fattibili. Il suo dentista dovrebbe dirle quale sia la migliore nel suo caso. Le variabili sono troppo per poter dare un giudizio a distanza. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Gaia, il problema provvisorio è secondario e la scelta è di pertinenza dell'odontoiatra; il problema principale è la sua situazione orale, a soli 27 anni già in queste condizioni con questo tipo di mutilazioni! Andrà a buon fine questa riabilitazione Sarà in grado poi di mantenerla?

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento