Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 9

E' vero che gli impianti dentali hanno una durata limitata?

Scritto da Cristina / Pubblicato il
Egregi Dottori, ho 22 anni e circa 3 anni fa ho affrontato un intervento di implantologia che riguardava il canino superiore sx. I precedenti: sembra che non essendomi caduto il canino da latte quello definivo stesso crescendo 2 denti più in là (direzione dente del giudizio) sovrapposto a quelli già presenti. Questo più o meno a 14 anni...ho portato per anni l'apparecchio che con delle leve doveva spostarmi il dente nella posizione corretta. Quando finalmente il percorso era concluso l'amara scoperta. il dente non si poteva salvare, nel tragitto la radice s'era infiammata e si stava ritirando. tutto per niente insomma. Ho portato per un periodo il meryland perchè troppo giovane per l'impianto, poi l'operazione che sembra andata molto bene, senza sofferenze particolari e senza la necessità di impiantare l'osso, lavorandoci solo un po' di scalpello. Scusate i termini poco tecnici, è che il percorso è stato lungo e io mi sono sempre affidata vista la giovane età ai dottori che mi seguivano. Il dente sta bene, nessun problema (solo una volta la cementificazione). ma ho sentito dire dal dentista (anche se veramente non abbiamo mai affrontato questa questione chiaramente anche se lo incontro spesso) e ho letto su internet che gli impianti non sono eterni, ma si spera in 10-15 anni di sopravvivenza. ma come mai? e poi cosa succede...si deve rifare l'intervento? è che dopo 10 anni ne avrò solo 30...insomma, sono pochi..mi potete chiarire un po' le idee? Grazie a tutti per l'aiuto!
Gent Sig.ra Cristina, non vuol dire che dopo 10-15aa l'impianto debba essere tolto o peggio si perda. In realtà si parla di sopravvivenza media degli impianti ma molti-troppi fattori incidono a questo livello e sarebbe inutile approfondire la questione, le creerebbe solo confusione. Stia tranquilla, se mai vi saranno problemi le tecniche non chirurgiche che chirugiche ci permettono di superarli e comunque abbiamo inserito impianti con le tecniche attuali 15-20aa. fa che sono in condizioni ideali. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Cara signora Cristina, questa è veramente da trascivere per ricordarla...con tutto il mio rispetto per lei. Perchè lei conosce qualcosa di eterno oltre Colui che ci ha Creato? Ha 22 anni ... una età ideale per ricevere un impianto...un osso sano, giovane ...almeno mi auguro che sia stata fatta una accurata valutazione parodontale prima di procedere ad un impianto...ma diciamo che è stata fatta...se no ...addio...non ne parliamo neanche...allora riprendiamo ...è nelle condizioni migliori perchè l'impianto duri moltissimo. I suoi denti naturali ...può lei dire quanto staranno in bocca?...lo può dire il suo Dentista? NO!...ed allora perchè si pone problemi sulla non eternità di un impianto? C'è una branca della parodontologia che si dedica solo a salvare gli impianti che hanno dei problemi così come si fa per i denti parodontopatici (affetti da parodontite (volgarmente piorrea)... ,... mi dia retta viva tranquilla...lasci perdere internet e esprima i suoi dubbi al suo dentista che saprà tranquillizzarla...perchè stia certa deve stare assolutamente tranquilla!!! Non corre nessun rischio!...Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Cristina, Non sappiamo per certo quanto possa durare un impianto dentale osteointegrato anche se abbiamo degli ottimi risultati anche a 20 anni di distanza, nulla comunque è eterno. Ogni terapia che un medico attua spera funzioni più a lungo possibile però nessuno con certezza ci può dire quantò "durerà" una otturazione, un ponte, un impianto, una valvola cardiaca, un pacemaker... L'importante è sapere che se è stato effettuato quel tipo di trattamento esso sia il migliore, ad esempio per sostituire un dente singolo effettuare un impianto rispetto ad un ponte è la cosa ideale visto che non andiamo a danneggiare i denti adiacenti... cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Maurizio Ciatti
Varese (VA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Cristina, intervengo solo per ribadire quanto già detto dai miei colleghi: viva tranquilla, non sappiamo quanto durerà il suo impianto non c'è un limite, magari più dei suoi denti,; tra cento anni ci faccia sapere noi saremo ancora qua. Cordialmente

Scritto da Dott. Massimo Cultrone
Calcinaia (PI)

Cara Cristina, sono pienamente daccordo con il collega Petti, è inimmaginabile poter stimare la vita di un lavoro del genere, ma sicuramente la metterà in condizioni di non aver problemi per molti molti anni, se li viva con molta tranquillità.

Scritto da Dott. Gerardo Cafaro
Campagna (SA)

Buongiorno Cristina, perchè questi pensieri!!!! se le condizioni della terapia implantologica erano ottimali l'impianto dura molti anni. Il momento (sperando il più tardi possibile) che si dovrà reintervenire si affronterà il problema. Viva serena e positiva, lei conosce qualcosa di eterno...? Buon week end

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

Sono consulente odontoiatra-legale di molte compagnie di assicurazione e, quindi, ho sempre seguito con attenzione le problematiche post-infortunistiche: una di queste è sicuramente la sostituzione degli elementi persi, che generalmente avviene con implanto-protesi. Nel risarcimento del danno è importante quantificare non solo la spesa necessaria a ripristinare la dentatura, ma anche tutti gli interventi che nel corso della vita si presumono necessari per mantenere tale integrità. I rinnovi dei manufatti odontoiatrici vengono calcolati secondo delle tabelle che, per convenzione, sono stati accettati a livello internazionale. Nell’implanto-protesi viene data una durata di 15 anni per la struttura in metallo-ceramica, mentre non vengono dati rinnovi per le strutture implantari. In conclusione: un impianto ben eseguito dura quanto un dente naturale!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Ettore Gaudiosi
Foggia (FG)

Sig. Cristina, non metta il carro davanti ai buoi e si goda la funzionalità e l'estetica che le hanno ristabilito. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Sig. Cristina, i denti naturali si perdono per carie o malattia parodontale, gli impianti si perdono per periimplantite. Queste tre patologie hanno in comune un’unica etiologia (causa), BATTERICA. Perciò possiamo definire che la durata dell'impianto dipende dal suo mantenimento a livello di Igiene, seguendo le classiche norme che le avrà sicuramente spiegato l'igienista del suo dentista.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento