Domanda di Igiene e Prevenzione

Risposte pubblicate: 5

Ho notato una spessa patina color verde chiaro su tutti i denti

Scritto da ILARIA / Pubblicato il
Buongiorno a tutti! Scrivo perchè sono stata vittima di un fenomeno davvero strano, mai capitatomi in 27 anni di vita. Piccola premessa, sono diabetica tipo 1 e praticamente vegana da circa 1 mese (prima ho passato fasi in cui pian piano eliminavo gli alimenti), e circa dieci giorni fa dopo essermi lavata i denti ho notato una spessa patina color verde chiaro su tutti i denti. Non stile placca comune depositata solo sui colletti ma bensì estesa su tutta la faccetta del dente. A novembre ho fatto una visita e nonostante fosse passato un anno e mezzo dall'ultima pulizia il dentista ha detto che non era proprio il caso di farne un'altra perchè i denti non ne avevano bisogno; a dicembre ne ho comunque fatta una su mia iniziativa. Capite bene che non si tratta di scarsa igiene o cattivo uso dello spazzolino perchè per 27 anni non ho mai avuto alcun problema minimamente simile a questo. Ora i denti sono puliti e tengo d'occhio quali sono i momenti in cui questa patina si potrebbe riformare. Ho pensato potesse essere un problema di ph salivale, un eventuale aumento di minerali nella saliva in seguito all'assunzione di frutta/verdura 6/7 volte al giorno però davvero è un fenomeno invalidante, sgradevole alla vista, impossibile da rimuovere con lo spazzolino e addirittura dal dentista stesso. Inoltre, devo aggiungere che è capitata un'altra cosa davvero insolita per me, ovvero, sempre in questi 10 giorni, è apparso un principio di carie al colletto del dente. Probabilmente mi direte che è cosa che può accadere, però basandomi sulla mia storia personale e sulla mia igiene dentaria, la trovo davvero assurda!!! Vi prego datemi almeno uno spunto per tentare di capire da dove possa derivare questo problema, cosa eventualmente potrei fare per non ritrovarmi ad avere ancora denti che appaiono come non lavati da mesi (questo ha detto il dentista). Purtroppo non ho fatto fotografie ed ora i denti sono puliti. Ci tengo davvero molto al mio sorriso. Grazie e cordiali saluti
Cara Signora Ilaria, sa bene che essere Vegan porta non solo a non assumere cibi provenienti da animali ma anche, al contrario dei vegetariani, non mangiare i cibi derivati dagli animali! Probabilmente ha mangiato verdure o legumi troppo cotti o particolare tanto da avere questa colorazione verdastra sui denti! Non sia estremista e ricordi che specialmente in un Diabetico, ma in ogni persona, la qualità e percentuale di Proteine, carboidrati e grassi anche di origine animale e non solo vegetale, hanno una importanza fondamentale. Ne parli col suo Diabetologo, ma che sia un Doiabetologo e non un "naturista" dell'ultima ora! Questo lo dico con tutto il rispetto per i Vegetariani e i Vegan che però sono due figure molto diverse. Lei è praticamente "fondamentalista", poi non si lamenti se le succedono queste cose. Quanto detto vale anche per i minerali e le vitamine, in particolare la B12 e lei sa bene di che parlo e perchè! Per quanto riguarda la carie al colletto, bisogna differenziarla da una erosione dello smalto magari cariata pure. Perchè si stupisca non capisco. La carie arriva anche con una Igiene orale domiciliare e professionale in Studio perfetta! La placca batterica non la si può eliminare totalmente ma la si puà solo controllare molto bene anche ma non eliminare! O crede che essere Vegan preservi anche dalla carie? Vede che è eccessiva nei suoi ragionamenti, cara Signora? Parli col Diabetologo e con un Dietologo di provata Cultura e Capacità, questo è il mio consiglio! Detto questo le macchie sui denti, potrebbe derivare da una infinità di altre cose. Il discorso sarebbe molto lungo perchè bisognerebbe entrare in concetti un pò troppo clinici, scientifici. Direi che anzitutto bisogna partire dal differenziare tutte le diverse etiopatogenesi di discromie. Potrebbe trattarsi di tante patologie banali o serie come Amelogenesi imperfetta la cui diagnosi però deve essere precisa e veritiera perchè va differenziata da tante altre patologie molto più banali come la presenza di pigmenti comuni e rimovibili dal dentista con l'igiene orale. POI, che i pigmenti fissi e rimovibili possono essere dovuti a tante cose e le cause possono essere tante, dalle displasie dello smalto, alle alterazioni cromatiche per patologie batteriche, di miceti (funghi)e tanto altro e la visita comporta tante cose e tante domande. Possono essere solo macchie sui denti. Tutto sta proprio qui. Macchie sui denti. Sono solo macchie causate da fattori estrinseci o intrinseci. Estrinseci come caffeina, teina, ferro (carciofi crudi per esempio). Intrinseci come farmaci, in particolare tetracicline, fluoro in eccesso (fluorosi), e tante altre che compenetrano i prismi dello smalto, la sostanza amorfa interprismatica e si integrano nel suo interno alterandone il colore. Ci sono poi cause iatrogene, come lo stesso Diabete di cui Soffre o per esempio emorragie non controllate a dovere durante le terapie endodontiche con pigmentazioni interne della camera pulpare e della sostanza amorfa interplasmatica causata dalle varie trasformazioni chimiche dell' emoglobima. Sono però solo macchie, pigmenti che si possono e si devono togliere facilmente. L'errore di fondo di cui parlavo è di credere che le sostanze colorate contenute nei cibi possano "colorare" i denti in modo permanente. Non possono. L'amelogenesi imperfetta è una malattia autosomica dominante, ossia ereditaria e provoca una grave ipoplasia dello smalto. Le dico che esiste un tipo ipocalcifico, uno ipoplastico ed uno ipomaturativo e si forma durante lo stadio a Campana dello sviluppo del dente. Per ognuna di queste e altre non dette patologia, esiste una terapia diversa! Basta fare una diagnosi precisa e reale e sicura per emettere la Prognosi e quindi predisporre la Terapia giusta! Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Ilaria, la maggior parte delle persone sono convinte di avere una corretta igiene dentale, in realtà sono ben poche quelle che godono di chiare istruzioni personalizzate dettate da un igienista dentale; ricordiamoci che non esiste una bocca uguale ad un altra, ci sono patologie differenti da prevenire, i denti di un bambino non sono come quelli di un adulto, c'è chi porta delle protesi, chi ha i denti storti, chi soffre di sensibilità e altro ancora, ma termino dicendole che esistono 100 modi per pulire i nostri denti, lei conosce quello che le può dare i migliori benefici? Probabilmente conosce solo una grande pubblicità uguale per tutti, che non diffonde scienza e corretta prevenzione, altrimenti non avrebbe posto questa domanda. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Ilaria, complimenti per la sua decisione di diventare vegana. Non si spaventi se viene chiamata integralista. Il suo diabete, come tutto l'organismo ne beneficerà. Mangiando molte verdure si è macchiata i denti; può capitare. Come preparazione scientifica per lei e per gli altri consiglio la lettura del magnifico libro del dott. Colin Campbell: The China Study che dimostra con molta sapienza che la decisione sua è apportatrice solo di bene. Complimenti e cordialità
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Ilaria, pur non condividendo il suo regime alimentare che reputo estremo, non ho elementi sufficienti dal suo racconto per capire se ci sia una relazione tra la sua alimentazione e questo problema. Mi sento però di confermare quanto detto dal collega dr. Ruffoni: molti pazienti non hanno una chiara idea di igiene orale e non sono in grado di riconoscere la presenza di placca sui denti. Inoltre con la sua dieta Lei introduce frutta e verdura almeno 6/7 volte al giorno. A meno che non sia così paziente e coscienziosa da lavare i denti tutte le volte che assume questi cibi, consideri che il contenuto zuccherino della frutta, restando a contatto della superficie dei denti in maniera costante per tutto il giorno, provoca ben altro che una carie al colletto. Si faccia visitare dal suo dentista di fiducia e si faccia illustrare le procedure di igiene orale domiciliare, e provi a lavare i denti subito dopo aver mangiato frutta. Auguri.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Vanessa Ciaschetti
Marostica (VI)

Gentile Ilaria, una visita odontoiatrica con spiegazioni da lei richieste sulle correlazioni tra igiene domiciliare e alimentazione frequente potrà aiutarla. Cordiali saluti.

Scritto da Dott.ssa Barbara Boniello
Ciampino (RM)