Domanda di Igiene e Prevenzione

Risposte pubblicate: 4

SEGUITO ALLA DOMANDA: Ho 33 anni e sono alla diciottesima settimana della mia seconda gravidanza

Scritto da claudia / Pubblicato il

Evidentemente sono stata mal consigliata; indirizzata dal dentista al reparto di chirurgia maxillo-facciale di Castelfranco, con la diagnosi di epulide gravidica, sono stata sottoposta a intervento di asportazione con diagnosi istologica di:" frammenti di mucosa rivestita da epitelio pavimentoso composto iperplastico con erosione rivestita da materiale fibrino leucocitario e connettivo sub-mucoso caratterizzato da vascolarità prominemte. Quadro morfologico compatibile con "Hyperplastic gingivitis, pregnancy gingivitis". Comprese nel prelievo minuscole spicole ossee. Quindi, grazie alle vostre delucidazioni, comprendo ora che epulide e iperplasia gengivale non sono la stessa cosa. Strano che non me l'abbia spiegato il mio dentista...seguirò il consiglio di farmi vedere da un esperto Parodontologo. Grazie per l'attenzione, Cordiali Saluti, Claudia

 

precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/igiene-e-prevenzione/7865_ho-33-anni-e-sono-alla-diciottesima-settimana-dell.html

Gentile Sig.ra Claudia, trovo strano inviarla da un chirurgo maxillo – facciale. Tutte e due le patologie (epulide e iperplasia) hanno il laser a diodi il mezzo migliore per curarle. Decisamente deve trovare un bravo parodontologo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Claudia, noto con soddisfazione che i nostri sospetti erano fondati e si tratta solo di avere un maggiore riguardo igienico della bocca. Cordiali auguri per la sua gravidanza. Michele Lasagna

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara Signora Claudia, il quadro istologico descritto è carente per fare una diagnosi differenziale tra una gengivite iperplastico-ipertrofica gravidica e una Epulide Fibromatosa gravidica, entrambe dovute alla azione ormonale gravidica che muta i tessuti gengivali , ricchi di particolari recettori per estrogeni e progestinici come la mucosa uterina, con displasie/ipertrofie accompagnate da flogosi in gravidanza. L'istologia infatti descrive epitelio iperplastico proprio delle iperplasie con infiltrazione di tessuto fibroso proprio sia delle ipertrofie che delle epulidi fibromatose e leucociti proprio delle flogosi e quindi delle Gengiviti ma anche delle Parodontiti e descrive ricchezza di vasi sanguigni propri della ipertrofia-iperplasia ma anche di alcune forme di epulidi fibromatose flogosate gravidiche o semplicemente angiomatose. Non conoscendo la situazione Clinica non posso certo fare diagnosi solo in base ad una istologia come già detto “carente” di dati importanti! La diagnosi quindi deve essere anche clinica, oggettiva, palpatoria e chirurgica che mostri la presenza di un peduncolo di partenza dal parodonto profondo. Purtroppo l’Epulide è una patologia poco conosciuta da molti e viene confusa con altre patologie. Molti non sanno, per esempio, che l’Epulide è un tumore benigno localizzato del Parodonto e per parodonto si intende il ligamento parodontale, il periostio a cui questo ligamento è inserito e lì nel punto di inserzione bisogna arrivare alla escissione chirurgica del peduncolo di inserzione del tumore, avendo cura di procedere ad una accurata osteotomia-osteoplasica allargata , sub-periostea, per evitare le recidive del tumore! Invece l’Epulide viene confusa con una ipertrofia di origine non displasica, ma solo ipertrofica o solo iperplastica o granulomatosa superficiale della gengiva e si crede che sia una patologia solo gravidica e solo del sesso femminile. Invece è una patologia non legata al sesso (ad eccezione della gravidica ovviamente) e ne esistono diversi tipi istologici che sono, quella Fibromatosa da differenziare appunto da una Ipertrofia, da un fibroma, da una Gengivite iperplastica-ipertrofica, quella Granulomatosa con la presenza di corpi amorfi e granulociti a nido d’ape tutto intorno ad essi, quella Gigantocellulare con infiltrazioni di cellule flogistiche gigantiformi e quella Angiomatosa ricca di vasi sanguigni. Istologicamente devono essere evidenziate particolari displasie cellulari non descritte nel suo quadro istologico e clinicamente deve essere ricercata la sua natura “sessile e peduncolata” per porre una diagnosi differenziale! La consistenza varia col variare del quadro istologico, così come il suo "aspetto" "Forma" e "Colorito"! Legga nel mio profilo “Epulide: Epulide Fibromatosa, escissione cirurgica profonda. Istologicamente ci deve essere diagnosi di Epulide ed il tipo istologico se no non è una diagnosi isto-patologica di Epulide ma come nel suo caso sembrerebbe, di Iperplasia Gengivale Gravidica! Ripeto, molti confondono le due patologie che sono invece due patologie ben differenti e con trattamento chirurgico ben differente! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Claudia le consiglio la lettura di questo mio articolo:http://www.dentisti-italia.it/dentista/patologia-orale/769_epulide-gravidica.html. Il maxillofacciale non è lo specialista della materia, occorre un odontoiatra che si occupa di patologia orale.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)