Domanda di Igiene e Prevenzione

Risposte pubblicate: 14

Il mio bambino di 9 anni presenta una macchietta di colore chiaro sull incisivo

Scritto da NICOLA / Pubblicato il
Ho un bambino di 9 anni. Sull'incisivo superiore sinistro presenta una macchietta di colore chiaro, il mio dentista ha detto che si tratta di un neo del dente, almeno così lo ha definito. Da piccolo gli abbiamo fatto seguire per un periodo una cura di fluoro in gocce, e prima che fuoriuscisse l'incisivo definitivo quello da latte subì un lieve trauma per una caduta. Quel dente assunse un colore grigiastro. Oggi l'incisivo definitivo presenta seppure in piccola parte la macchietta di cui sopra, sembrerebbe quasi un'otturazione di quelle del passato quando il medico di famiglia si calava nelle vesti dell'odontoiatra. La domanda: ci sono rischi di caduta nel tempo? gli faccio utilizzare lo spazzolino elettrico per bambini alternato allo spazzolino normale. Ho la fobia dei denti lui ne risente, questo perchè io ho protesi e problemi di gengive, purtroppo. Grazie PS. se riesco alla prossima Le invierò una foto.
Gentile Nicola, è probabile che ci sia stato un equivoco od una incomprensione in quanto non esistono nei dello smalto. La discromia che descrive può essere imputata a vari fattori difficili da identificare senza alcun elemento a disposizione. Potrebbe trattarsi di un principio di carie come di una displasia dello smalto del dente. E' assolutamente necessario procedere ad una corretta diagnosi magari avvalendosi anche di un altro consulto. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Nicola porti il bimbo da un Dentista Pedodontista (che si occupa di bambini) per fare una diagnosi esatta. Stia tranquillo non può essere nulla di grave. Può essere una discromia ossia alterazione del colore dello smalto per presenza di miceti o microbi cromogeni o altro o può essere una displasia dello smalto, ossia una alterata sintesi dello smalto per cui si formano queste macchiette più lattescenti, soprattutto in chi ha assunto in età neonatale o molto tenera, antibiotici potenti come tetracicline e penicilline. O una Fluorosi, perchè il Fluoro ionico, in età fino ai 16-18 anni circa è vero che fa bene poichè trasforma l'idrossiapatite dello smalto in fluoroapatite, molto più resistente alla carie, ma è anche vero che se è troppo perchè non è stata calcolata dal Dentista la dose di fluoro assunta giornaslmente con acqua e cibi, può essere eccessiva e pericolosa e dare macchie ed alterazione dello smalto!O tante altre cose molto banali in genere e curabilissime con poco! Il colore grigio del dente traumatizzato era dovuto al fatto che è andato in necrosi per sofferenza del peduncolo vascolo nervoso secondario al trauma e spero che lo abbia visitato a suo tempo un Dentista o un Pedodontista o al peggio un pediatra! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Lo faccia visitare da un pedodonzista cioè da un dentista esperto in bambini non avevo mai sentito il neo sui denti, terminologia che non esiste probabilmente è un'alterazione nella mineralizzazione dello smalto ed in tal caso sarà sufficiente controllarla negli anni, cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Signora, non so se ha mai portato in 9 anni suo figlio da un dentista...se così fosse è ora di rifare un controllo.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Nicola, si tratta di discromie dei denti dovute a genesi diverse e che cmq non devono preoccupare. Chieda un consulto con un pedodontista. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

E' probabile che sia un difetto dello smalto dovuto al trauma sul corrispondente dente da latte.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile sig. Nicola, è probabile che si tratti di un danno da fluoro, non c'è da preoccuparsi e credo che non ci sia alcuna relazione con il dente da latte. Non c'è da fare alcuna terapia, e non è una malattia. Non c'è quindi da farsene un problema, cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

La storia precedente che ci ha raccontato dà probabilmete la ragione di quella lesione bianca. E' frequente che un trauma del dente da latte interferisca nella formazione del dente permanente sottostante, soprattutto quando il dente deciduo diventa scuro. Questa è la dimostrazione che il dente da latte traumatizzato è andato in necrosi con la possibile infiammazione all'apice della radice, a stretto contatto con la corona del dente permanente in formazione. Questo per quanto riguarda la possibile causa della lesione. Per quanto riguarda la prognosi: è sicuramente una debolezza della corona permanente che quindi potrebbe cariarsi. Il mio suggerimento è di far fare un trattamento locale di Fluoro dal dentista, corroborato dall'uso costante di dentifrici al Fluoro. Sarebbe bene che si rivolga ad un dentista particolarmente esperto con i bambini. Purtroppo non esiste in Italia laspecializzazione in Pedodonzia, o meglio è stata stabilita per legge ma non è stata ancora autorizzata nessuna scuola di specializzazione. Lei può rivolgersi però ad una clinica universitaria e chiedere del docente di Pedodonzia che sicuramente le darà l'assistenza più opportuna. Giuliano Falcolini, già professore ordinario di Pedodonzia presso l'Università di Sassari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Se l’incorporazione di fluoro nel dente, sottoforma di fluorapatite, è eccessiva, l’attività ameloblastica risulta danneggiata, causano una superficie dello smalto danneggiata. L’area danneggiata può apparire come macchia bianca, definita white spot dovuta a fluorosi, non conosco il nevo dello smalto.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Nicola, lei accenna ad un trauma che il piccolo ha subito quando aveva il dente deciduo. Se il trauma è stato intrusivo, cioè ha spinto verso l'interno ed in alto il dente da latte, questo può aver "toccato" il germe del dente definitivo ed essere causa dell'attuale discromia. E' una possibile causa, non è detto che sia quella giusta. Inoltre se vuole il bene di suo figlio non gli trasmetta l'ansia da dentista ma lo porti anche per semplici controlli in modo sistematico dal dentista. Crescerà dando la giusta importanza alla prevenzione. Cordialità.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia