Domanda di Igiene e Prevenzione

Risposte pubblicate: 13

L'acqua gelata può danneggiare i denti?

Scritto da antonio / Pubblicato il
Gentili dottori, non so perchè mi sta venendo questo dubbio, mio figlio ha 32 anni dalla mattina alla sera, beve moltissima acqua gelata tanto che sta sempre male con lo stomaco. E' una cosa continua in questi ultimi giorni è stata una cosa esagerata ho potuto osservarlo lo fa anche di notte (siccome sta sveglio per lavoro) vorrei chiedere una vostra opinione: a parte i problemi allo stomaco c'è qualche rischio per i denti? In seguito a tutti questi sbalzi di temperatura i denti possono avere problemi pulpari o non reca alcun danno il continuo contatto con l'acqua ghiacciata? Grazie a tutti perdonate la banalità mi sarebbe piaciuto fare il vostro mestiere quando ero giovane ma...lasciamo stare. Grazie un saluto
Caro Sig. Antonio e mancato collega, come in tutte le cose esiste un limite e, pertanto, non bisogna esagerare anche con l'assunzione di acqua gelata per i danni da vasocostrizione e quindi d'irrorazione sanguigna soprattutto a livello della mucosa orale dell'apparato gastroenterico più che a livello dei denti in quanto quest'ultimi sono corazzati dallo smalto che è il tessuto più mineralizzato di tutto l'organismo. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Antonio, l'acqua non danneggia i denti, gli sbalzi di temperatura potrebbero dare qualche problema. Nel caso di suo figlio si tratta solo del contatto con acqua, non ghiaccio, cioè le temperature sono sempre sopra lo zero, poi madre natura ci ha dotato di un campanello di allarme che si trova all'interno del dente, quando gli sbalzi sono esagerati, c'è dolore, che ci porta a limitare l'insulto.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Signor Antonio..."sta sempre male con lo stomaco " ...e..."a parte i problemi allo stomaco" = si preoccupa dei denti giustamente...ma si deve preoccupare soprattutto di quello che ha già: dolore allo stomaco..lo faccia visitare da un Gastroenterologo che gli faccia anche una Gastroscopia"....l'acqua gelata è pericolosissima, in particolare d'estate se fa il bagno..perchè provoca una congestione a livello gastroenterico che richiama sangue dagli altri distretti sottraendolo ad organi importanti quali cervello e cuore e questp può portare a d un collasso o patologie più gravi...non ha mai letto sui giornali"tizio è annegato per una congestione, aveva appena bevuto una bevanda ghiacciata?"...quindi di questo anzitutto si deve preoccupare e guidare suo figlio a non bere bevande ghiacciate ma solo fresche ...PER I DENTI..lo stress termico certo non fa bene alla polpa dentale...ma se questa è sana non provoca patologia..quindi non succede niente...così come non succede niente assumendo un gelato, che però si scioglie in bocca e non arriva ghiacciato nello stomaco!..............Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Antonio, di solito l'acqua molto fredda non provoca danni seri alla polpa essendo questo un tessuto per nostra fortuna molto resistente ed inoltra protetto da smalto e dentina che costituiscono una solida ed efficace barriera. AL CONTRARIO L' INGESTIONE DI LIQUIDI FREDDI PUò PROVOCARE PROBLEMI GASTROINTESTINALI ED ANCHE SERIE CONGESTIONI. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Caro signor Antonio, personalmente ho lo stesso vizio di suo figlio, per me l'acqua da bere deve essere "alla temperatura di fusione del ghiaccio" altrimenti va bene per farci il tè. Non ho ancora avuto problemi orali, ma ammetto che ogni tanto qualche dolorino lo sento, dovuto al fatto che in bocca ci sono 36-37 gradi e con l'acqua fredda il salto termico è rilevante. Saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Si, i problemi potrebbero sorgere. Non per un uso ripetuto di acqua gelata, ma se un giorno dovesse bere acqua davvero molto molto fredda. Non è un problema di uno stimolo cronico, ma di una situazione di stimolo davvero eccessivo occasionale.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Antonio l'acqua ghiacciata può dare problemi allo stomaco indubbiamente ma alla temperatura Frigo, come penso sia quella che assume suo figlio non arreca alcun tipo di danno ne allo smalto ne alle mucose. quindi non si preoccupi ma cerchi di ridurre l'assunzione della medesima a suo figlio perchè sicuramente non è un toccasana..... l'unico problema può essere qualche dolore da ipersensibilità dentale qualora avesse colletti esposti o problemi dello smalto, ma in questo caso credo che avrebbe già smesso da tempo distinti saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Ho lo stesso vizio del dottor Colla e di suo figlio. Peggio. Mangio spessissimo granite, anche più volte durante la giornata, d'estate. E per l'acqua ho le stesse preferenze del mio collega. Ma le confermo che non ci sono danni ai denti. E neppure allo stomaco. Per il resto della problematica, si consulti con il gastroenterologo, ma senza allarmismi. Dipende anche dalla quantità di acqua gelata che va nello stomaco; un conto è messo bicchiere, un conto è mezzo litro. E, inoltre, cosa si intende per gelata? Per mia moglie è "gelata" quella che è appena più fresca della temperatura ambiente. Senza tener conto, inoltre, che i problemi di stomaco potrebbero avere tutt'altra causa: stress, tensioni familiari, gastrite, problemi sul lavoro... Non possiamo saperlo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile signore, per quanto riguarda i denti di suo figlio puo'stare tranquillo a meno che non beva azoto liquido...Riguardo lo stomaco girerei la sua domanda ad un bravo Gastroenterologo. Il miglior consiglio che posso darle ed anche il più semplice è quello di far cambiare abitudine a suo figlio. Cordialmente.

Scritto da Dott. Maurizio Gribaudo Fresi
Moncalieri (TO)

I denti sani sono ricoperti dallo smalto che protegge dentina e polpa delle temperature troppo calde o troppo fredde, quindi nessun pericolo! Se invece lo smalto viene leso (traumi, carie) le variazioni di temperature arrivano alla polpa e creano sensibilità e dolore. La sensibilità al freddo è il primo sintomo di una lesione dello smalto, ed a questo punto è necessario ricorrere ad una visita dal dentista

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)