Domanda di Igiene e Prevenzione

Risposte pubblicate: 9

Posso continuare a lavarmi i denti solo una volta ogni 2 giorni?

Scritto da francesco / Pubblicato il
Salve a tutti, mi chiamo Francesco e ho 21 anni Forte dell'anonimato che mi concede la rete vi illustro la mia situazione per poi porre una domanda alla quale cerco da tempo risposta: Sono una persona che lava poco i denti, principalmente perchè capita spesso, per vari motivi, che resti in casa anche per 2-3 giorni di fila senza uscire. Di conseguenza la frequenza media con la quale lavo i denti è appunto di circa 1 volta ogni 2 giorni, per almeno 3-4 minuti e facendo molta attenzione a raggiungere ogni parte della bocca (e della lingua). Questa presunta "pessima abitudine" la ho praticamente da almeno 10 anni. Il punto è che a 21 anni non ho MAI sofferto di alcun problema legato alla salute dentale, mai una carie, mai un dente da curare per qualsivoglia motivo (ho effettuato la pulizia dei denti solo 1 volta fino ad oggi per una piccola formazione di tartaro e che lo stesso dentista aveva definito "irrisoria"). Inoltre, quando lavo i denti, essi tornano perfettamente bianchi, lisci e puliti. Anche con l'alito mai avuto alcun problema. La domanda sorge spontanea ed è la seguente: Posso continuare così? Se no, perchè non ho mai avuto alcun problema di sorta pur essendo lontano anni luce dalle tanto consigliate "3 volte al giorno"? Chiedo scusa per essermi parecchio dilungato :)
Caro Signor Francesco, Buongiorno. Non capisco la relazione tra il rimanere a casa e il non "lavarsi" i denti. Sembrerebbe che lei attuasse l'Igiene Orale e forse anche personale, solo qualora dovesse incontrare altre persone e non per se stesso! Modo "curioso" di agire! Mi lasci dire anche molto sbagliato! " La domanda sorge spontanea ed è la seguente: Posso continuare così?" No, non può e non deve sia per rispetto verso se stesso che verso i suoi denti ed il suo Parodonto. Perché non ha carie e gengiviti? E chi lo dice!? Lei? Lei non può fare queste diagnosi da solo. Poi, anche se così fosse, lei ora è molto giovane e l'essere tale, la aiuta a minimizzare o annullare le patologie derivanti dalla cattiva Igiene orale. In futuro non sarà più così e pagherà il "conto" tutto in una volta! Poi scusi, lei si "lava solo quando esce da casa? E il rispetto di se stesso dove lo lascia andare? Ci si lava per se stessi! L'igiene orale e Personale è un atto di amore e stima e rispetto e riguardo verso se stessi oltre che verso gli altri. E' un atto di "Civiltà"! Dato che abbiamo parlato di Igiene orale, spero che le farà piacere questa ulteriore spiegazione di Igiene Orale. Sappia che il miglior metodo, o almeno uno dei migliori metodi di spazzolamento è quello di Bass modificato o no, per me, a titolo personale modificato. Tuttavia, diciamo pure che il miglio metodo di spazzolamento è quello che è più efficace per quella bocca di quella persona, in questo caso Lei! Ossia è quello che le riesce più agevole, potrebbe anche crearlo lei, basta che porti via la Placca Batterica e che controlli che questo sia avvenuto veramente con le pasticche rivelatrici di placca di cui le parlo più avanti!Si ricordi solo che lo spazzolino deve essere duro e a testa piccola e lo deve cambiare ogni mese almeno! Si ricordi poi che non esistono bocche senza placca batterica. La placca batterica si forma in circa 3-4 ore e l'igiene orale domiciliare serve per controllarne la formazione non certo per eliminarla totalmente. Ecco perchè la pulizia dei denti professionale dal Dentista serve sempre periodicamente. Faccia una prova: compri in farmacia le pasticchette rivelatrici di placca, ne sciolga una in bocca passando la saliva e la lingua su tutti i denti, sulla faccia esterna, interna e sopra masticante e si guardi allo specchio. Se vedrà colore su denti, colletti, gengive, lingua, quella è placca batterica! Solo se non vedesse colore significherebbe che non ci sarebbe placca. allora passi uno scovolino tipo cotonfioc nei solchi gengivali e veda se si colora perchè allora la placca sarebbe lì! Faccia la prova e poi mi dica! Ricordi anche di pulire il dorso della lingua dove si annida la placca con dedicati spazzolini piatti che trova in farmacia! Usi il filo interdentale per pulire gli spazi interprossimali dalla gengiva a salire fino al punto di contatto. Il dentifricio non ha nessuna importanza se non quella di rendere più gradevole questa operazione. Ovvio che è meglio sia di Marca conosciuta per evitare "pasticci nocivi"! Può aiutarla l'idropulsore soprattutto se fosse portatrice do Protesi fisse! ato che ha fatto una domanda precisa, merita una risposta precisa. La cosiddetta tecnica di Bass modificata, di cui dicevo sopra è questa: si usa lo spazzolino orientato verso le gengive a 45° e va usato con movimenti di rotazione, vibrazione e verticali che terminano con un movimento circolare deciso! Ma va insegnato in sede di Igiene Orale in Studio! Cari saluti e se la faccia insegnare dal suo Dentista sul modellino della bocca con uno spazzolino vero :)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Buongiorno Francesco, lei può lavare i denti con la frequenza che ritiene opportuna. Se vuole aver cura della sua bocca il regime ideale è quello di lavare i denti dopo ogni pasto. Se proprio non ci riesce almeno 1 volta al dì la sera prima di andare a dormire. Il fatto che "non abbia mai avuto problemi" non esclude che prima o poi li possa avere. Spesso le persone si lamentano che il dentista costa caro ma se non hanno cura della loro bocca non possono poi lamentarsi.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Le auguro di continuare a non avere problemi di salute orale anche iniziando a lavarsi i denti con regolarità...

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Lei aprofitta del fatto che deve avere uno smalto robusto e con la giovane età non ci sono ancora segni di danno. Perchè approfittare di questa fortuna? Segui i precetti dell'igiene e a 100 anni avrà ancora i suoi denti sani in bocca. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

La domanda è bizzarra, le pongo io una riflessione non lavandosi la superficie dei denti e delle gengive come pensa che i batteri che colonizzano la sua flora del cavo orale si comportino? ora sono nel cavo orale domani saranno nel torrente circolatorio e andranno a colonizzare altri organi quale il cuore che ne pensa? e le conseguenze....? , per favore si lavi i denti tre volte al giorno perchè come mangia tre volte al giorno ( i pasti principali) perchè non si lava i denti con la stessa frequenza? Lei afferma che la sua situzaine del cavo orale è perfetta ma ha fatto una analisi radiografica per valutare il parodonto perchè il suo comportamento inficia sulla salute del suo parodonto. Distinti saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Fabio Vaja
Milano (MI)

Gntile Sig. Francesco, non capisco il nesso di uscire poco con il lavarsi i denti. Come dire che non fà la doccia perchè non esce. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Non le consiglio di continuare così perchè i danni non sono mai immediati ma a distanza di tempo in funzione della resistenza alla carie ed alla malattia parodontale. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Sig Francesco, prima della guerra pochissimi utilizzano lo spazzolino da denti e statisticamente la carie era meno diffusa; tutto questo non significa che gli spazzolini provocano la carie, ma che il nostro cavo orale è influenzato da un mare di fattori, infatti sui sacri testi troviamo la carie come patologia multifattoriale. Continuare con il suo sistema potrebbe essere anche corretto, ma questo lo può stabilire solo un igienista dentale e non esime il paziente dalla corretta visita semestrale, utilizzata per prevenire tutte le affezioni della bocca, che non sono solo la carie o il mal di denti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

E' necessario e sufficiente una volta al giorno correttamente non si deve aspettare il problema

Scritto da Dott. Luigi Malavasi
Castiglione delle Stiviere (MN)