Domanda di Gnatologia

Risposte pubblicate: 5

Da qualche mese soffro di click mandibolare

Scritto da carlo / Pubblicato il
Salve, io da qualche mese "soffro" di click mandibolare, spesso quando mangio sento la mandibola che schiocca e da un mese a questa parte ogni tanto sento un dolore/affaticamento alla zona della mandibola. Premetto nel mio caso che molti anni fa( ora ne ho 35 ed è successo a 12 o anche meno) il dentista mi tolse i due secondi molari dell'arcate superiore perchè, avendo un palato piccolo, mi avrebbe stortato tutti i denti. Ora nella visita gnatologica fatta qualche giorno fa , il dottore ha subito sancito che la colpa di tutto sta proprio in quella famosa operazione, perchè a suo dire il dentista mi avrebbe dovuto togliere anche i due sotto per equilibrare, quindi come soluzione mi ha proposto o l'estrazione anche dei due secondi molari dell'arcata inferiore o l'apparecchio fisso. Io sono un po deluso perchè pensavo che il problema si potesse risolvere col bite, almeno io sapevo che è buona norma prima provare con soluzioni reversibili come il bite e solo come ultima spiaggia provare con operazioni irreversibili, ma subito un estrazione o un apparecchio fisso mi pare esagerato, vist che al momento a parte il click a mangiare non ho altri sintomi, se non ogni tanto un pò di affaticamento. Può un'operazione fatta piu di 20 anni fa portare problemi di click mandibolare solo ora? mi sembra strano. Non mi ha guardato la mandibola o altro. Il bite ha detto che me lo farebbe se voglio ma servirebbe solo per togliere il click, ma non toglierebbe la causa , che secondo lui è da attribuire alla mancanza di quei due denti solo sull'arcata superiore. Mi scoccerebbe anche toglierli perchè ogni dentista dice che ho denti sani e forti e non ho mai avuto carie in 35 anni. Cosa mi consigliate? provare un'altra visita da un altro gnatologo o cmq dirgli che voglio solo il bite? anche a metterlo in eterno non mi darebbe problemi. Ma le altre due soluzioni le trovo troppo drastiche. Ringrazio tutti per le eventuali risposte che ci saranno.
Caro Signor Carlo, buongiorno, anzitutto i rumori della articolazione sono diversi e differenti ed hanno significati peculiari. Una cosa è un click, un'altra è uno "scroscio" etc! Poi seconda considerazione, una Diagnosi Gnatologica non la si fa con una sola Visita Clinica ma con diverse Visite e strumenti idonei come l'arco Facciale di Trasferimento che rileva la posizione spaziale delle sue arcate rispetto alla base cranica ed il movimento di Bennet. Legga anche la precedente risposta che descrive appunto le problematiche gnatologiche, per non ripetermi e tediare tutti e guardi anche il Postear postato a tale proposito! Quindi le consiglio una Prima Visita da un Dentista Gnatologo esperto che valuterà anche se la patologia fosse ascendente per compromissione primaria della postura o discendente per compromissione primaria gnatologica o la coesistenza primaria di entrambe!Non è da prendere con leggerezza la Gnatologia. Bisogna valutare clinicamente e strumentalmente tutto l'apparato stomatognatico e le unità dentali intendendo con questo termine il dente ed il suo parodonto come una unità univoca e i rapporti di queste unità tra di loro e con gli antagonisti e quindi non solo i rapporti gnatologici ma anche la presenza di tasche parodontali classi ortodontiche, muscoli, contratture egli stessi, rumori delle ATM, disclusioni e tanto altro. Cari saluti ed in bocca al Lupo!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Carlo, probabilmente intende secondi premolari e non molari, concordo con il suo odontoiatra che il Bite può essere una soluzione temporanea a scopo diagnostico, mentre come soluzione definitiva si dovrà optare per una cura ortodontica. Tutto questo di norma nasce da una prima visita clinica indicativa, che poi dovrà essere approfondita e supportata da accertamenti diagnostici, che le verranno richiesti, successivamente dopo uno studio del caso con diagnosi certa si stabilirà le corrette cure che potrebbero anche contemplare delle nuove avulsioni.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Carlo, lei soffre di una icordinazione condilomeniscale della Articolazione Temporomandibolare, patologia comune determinata da una alterata occlusione dentale su base tridimensionale. Piú che ostinarsi nella ricerca delle cause che l'anno determinata ( anche se per ipotesi tornasse ad avere i denti come prima non ē affatto detto che tutto sia risolto) occorre ricercare una architettura dentale che consenta un ripristino della funzionalitá neuromuscolare della sua bocca. Ció si ottiene oggigiorno attraverso specifici tests computerizzati in grado di analizzare i micromovimenti mandibolari (kinesiografia)e la funzionalitá delle attività elettriche dei muscoli masticatori (elettromiografia) e non tramite pratiche ipotetiche e meccanicistiche. Sempre sotto la guida strumentale al paziente viene fornito un apparecchio in resina trasparente che riproduce la dentatura corretta in grado di garantire un corretto funzionamento della Articolazione. Tale presidio consente una vita di relazione assolutamente normale e dimostra una percentuale di risoluzione della patologia in una percentuale superiore al 90% dei casi. Se la patologia appare essere di grado minore l'uso puó essere limitato alla ore notturne ed a specifici momenti della vita quotidiana. Assolutamente sconsigliato qualsiasi approccio ortodontico di spostamento dentale ipotetico senza aver apprezzato antecedentemento la correttezza clinica della nuova posizione dentale,pena la evidente possibilitá di aggravamento del suo disturbo. Ciò che può essere misurato é una certezza, ció che non si misura rimane solo e soltanto un'ipotesi.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Quando si prende la macchina per fare un viaggio è necessario sapere dove si vuole andare. Come dice il collega che mi ha preceduto "occorre ricercare una architettura dentale che consenta un ripristino della funzionalitá neuromuscolare della sua bocca." Sapere dove i denti devono andare per stare bene, altrimenti se si portano i denti in altre posizioni si possono fare dei danni. Se è presente dolore cominci dalla terapia gnatologica con bite, allineare i denti NON E' LA SUA PRIORITA'
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Daniele Tonlorenzi
Carrara (MS)

Dare una risposta precisa è impossibile perchè le cause possono essere molteplici. E' indispensabile visitarla. Se vuole mi telefoni e la potrò visitare nel mio studio di Como. Cordialità

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento