Domanda di Gnatologia

Risposte pubblicate: 6

SEGUITO ALLA DOMANDA: E' normale che la diagnosi sia stata fatta ad occhio?

Scritto da Sara / Pubblicato il

Buongiorno, leggendo le vostre risposte deduco quindi che anche tra voi professionisti ci siano correnti di pensiero diverse. Dopo quasi 6 mesi di uso quotidiano (la notte sempre, di giorno lo levo qualche ora in concomitanza dei pasti) io sto come prima, non è cambiato nulla, i problemi posturali dovuti alla rotazione del bacino ci sono sempre, quindi dolore parte bassa schiena e fianco dx (ho fatto in passato indagini diagnostiche per escludere problemi ad anche, bacino, parte bassa schiena), l'asimmetria al viso la vedo sempre (magari avessi avuto delle foto avrei potuto constatare eventuali miglioramenti che ad occhio non riesco a cogliere); il massetere a sx è sempre molto + "spesso" rispetto a quello di dx, e la parte sx del viso è sempre + "vuota" rispetto alla dx. Il dottore mi ha congedata circa 2 mesi fa, dicendo appunto di portare il bite, non proponendomi altra/successiva terapia, non so adesso tornandoci cosa potrebbe ricordare della mia condizione iniziale. Non vorrei dire castronerie e scusatemi se lo faccio, ma essendoci una asimmetria ossea, spostare i denti con il classico apparecchio ortodontico non penso avrebbe risolto questa differenza ossea tra le due mascelle (la sx è +"bassa"), allora forse una strada poteva essere la chirurgia maxillo facciale? magari nn mi è stata proposta altra terapia perché cmq i miei sintomi non sono invalidanti e posso conviverci; non so, ma ho proprio la sensazione di aver speso soldi inutilmente. Grazie mille.

 

Precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/gnatologia/8200_e-normale-che-la-diagnosi-sia-stata-fatta-tutta-a.html

Arco Facciale ed Articolatore a Valore Medio nello studio parziale delle patologie gnatologiche. Da Casistica Gnatologica del Dr. Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Cara Signora Sara, buongiorno, questa sua esplosione di ira, sia pur giustificaibile è però fuori luogo. Mi sembra e ritengo di essere stato più che esaustivo nella mia risposta. Aggiungo che deve rivolgersi ad uno Gnatologo competente! Personalmente a questo punto le posso solo dire che sono a sua completa disposizione se però viene con Rispetto e Fiducia! Non posso certo fare qui Diagnosi o proporre terapie ed emettere Prognosi o farle un Corso di Gnatologia ed Odontostomatologia completo! Ripeto sono qui a sua completa disposizione! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Sara, il bite dovrebbe essere uno strumento diagnostico provvisorio che poi andrebbe sostituito dall'ortodonzia o dalle protesi. Sicuramente il suo è un caso complesso che va discusso in modo multidisciplinare e poi curato da mani esperte.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Sara, come ho già anticipato nella risposta precedente la moderna gnatologia neuromuscolare si avvale di strumenti computerizzati che sono in grado di effettuare una diagnosi e di fornire una adatta terapia nei casi come il suo. Dalla sua insoddisfazione si deduce chiaramente l'inadeguatezza di terapie improvvisate, quale quella a cui lei é stata sottoposta, ma che purtroppo rappresentano il modus operandi di moltissimi che si appropriano del titolo di gnatologo. Michele Lasagna
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Signora, il bite non è una panacea che cura ogni patologia malocclusiva o posturale. Anzi, serve davvero a ben poco, come strumento terapeutico! A lei serve innanzitutto una buona diagnosi: fatta quella, la terapia diventa più semplice e meno improvvisata. Si rivolga ad un medico gnato-posturologo, capace di farle una visita clinica e strumentale completa, prima di iniziare una qualsiasi terapia "al buio"! Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Il bite cura la malocclusione come il termometro cura la febbre. La foto del viso non serve a niente, ed è un perditempo. Le indagini strumentali sono collaterali ad una diagnosi e ad un progetto, perché hanno un notevole intervallo di affidabilità. Con lo stesso criterio, dovrei farmi una radiografia toracica per diagnosticarmi una tisi polmonare mentre sto sputando sangue. La diagnosi, la vera diagnosi non si fa per via strumentale, ma per via analitica. Prendo due impronte di grande (grande) precisione, sviluppo io stesso i modelli per ragioni noiose da descrivere, monto un arco facciale, morto i modelli in articolatore di precisione, dopo avere registrato una relazione centrica terminale. Ha capito tutto? Se ha capito, siamo sulla buona strada. Tutto il lavoro successivo è dentro il cervello. Posso fare un molaggio selettivo? Si, ma è estremamente sconsiderato perché irreversibile. Posso fare una placca come il bite che lei indossa la notte, ma non per svincolo a casaccio, ma di vincolo accurato sul rapporto intermascellare che vedo sull'articolare, ci passo la notte e vedo domani come ha dormito. Se ha dormito meglio senza Valium, se c'è varianza in apertura della bocca, se c'è uno scostamento laterale detto di Bennett (che si scrive con questa esatta grafia, altrimenti su internet troverà...), farò eccetera. Se lei ha capito tutto, benissimo potrà fare da sola. In tema di gnatologia non esiste l'ora del dilettante. Poi ci sarebbe la postura, da discutere senza perdite di tempo, e senza farsi spennare. Mi fermo qui, perché ho altre incombenze. Disponibile per telefono nelle ore serali, dopo il telegiornale, al bisogno. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Sara, è noto ormai da tempo che ci sono correlazioni tra postura mandibolare e problemi osteo-muscolari in altre parti del corpo. La cosa difficile è trovare dentisti in grado di curare la bocca in modo da risolvere anche problemi extra-orali. Comunque con l'utilizzo di un bite appropriato si riesce di solito a fare diagnosi e anche terapia. Cordialità

Scritto da Dott. Gabriele Stirpe
Priverno (LT)

Sullo stesso argomento