Domanda di Gnatologia

Risposte pubblicate: 8

SEGUITO ALLA DOMANDA: Sono 2 mesi che ho problemi alla mandibola dx

Scritto da GIOVANNA / Pubblicato il

Innanzitutto grazie per aver risposto e mi scuso per non aver specificato i miei dolori. Soffro di artrite siero negativa, anche se le malattie autoimmunitarie non sempre sono chiare questo e quello che mi hanno diagnosticato. Per quanto riguarda il problema alla mandibola all'inizio quando masticavo sentivo come degli scatti come se l'osso mi si rompesse, adesso non riesco ad aprire la bocca totalmente, ho sempre un dolore acuto e continuo all'articolazione della mandibola dx, e si accentua appena faccio dei movimenti e provo ad aprire la bocca e mastico. Grazie

 

Precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/gnatologia/7677_sono-2-mesi-che-ho-problemi-alla-mandibola-dx.html

Gentile sig.ra, anzitutto mi sembra necessaria una tac per escludere cavitazioni nell'osso, che talvolta possono accompagnarsi a questo genere di reazioni immunitarie, che, come anche Lei ha colto, sono piuttosto imprevedibili. Inoltre Lei non scrive della storia pregressa, perché i problemi gnatologici che denuncia parlano di una malocclusione, non necessariamente di una osteopatia in relazione ad una malattia autoimmune. La invito dunque a fare chiarezza, onde separare i vari piani di approccio al problema, che Le possono servire per capire meglio il problema; inoltre, è necessaria la visita e l'impronta per studiare bene il caso clinico. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Giovanna, grazie per la precisazione. Analizzando il Termine Artrite Sieronegativa, abbiamo in Artrite, la desinenza -ite che significa flogosi, infiammazione . Poi siero negativa significa assenza del fattore reumatoide e presenza di una serie di segni clinici che la differenziano dall'Artrite Reumatoide! La patogenesi è da ricercarsi in una alterazione del meccanismo di azione e formazione delle citochine appunto pro-infiammatorie e appunto anti-infiammatorie! Poichè la più colpita è la colonna vertebrale e la "cerniera" sacro - lombare, si possono formare delle spondiliti che alterano la postura e questa può essere causa di patologie stomatognatiche e temporo-mandibolari che possono essere alla base dei suoi sintomi! Ha bisogno oltre che di uno specialista Reumatologo,le serve un Dentista Gnatologo per valutare le sue Articolazioni Temporo-mandibolari e tutto il sistema neoro muscolare e gnatologico ad esse legati ed un Posturologo per valutare appunto la variazione della Postura! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Lei ha un "loking" in apertura, evento "normale" nei casi come il suo. Da quando ha questo loking non sente più lo scatto, perché in un lato, a destra, un povero disco (detto anche menisco) è deragliato, e questo cuscinetto è intrappolato in avanti e forse un poco di lato. Da allora lei ha dolore subacuto - che definisce acuto - perchè l'articolazione tra i due capi ossei (osso contro osso) senza l'interposizione di un cuscinetto fibro-cartilagineo è impresa selvaggia. Purtroppo l'articolazione è necessaria per masticare, se deve continuare a vivere. Non serve una radiografia tac con tagli a fettine o una risonanza magnetica nucleare riferita alla densità dell'atomo di idrogeno. Servono solo mani esperte (mani esperte) guidate da una mente coltivata. Deve sbrigarsi a trovare il suo uomo, prima che il disco venga macinato dall'ingranaggio. Come fare? Altre info al bisogno, via telefono nelle ore serali. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

"Disturbi articolari, quando DA è fuori posto, con click o locking" Cerchi questi termini su google e troverà un articolo interessante con tante spiegazioni

Scritto da Dott. Daniele Tonlorenzi
Carrara (MS)

Quali e quante, articolazioni sono colpite da questa artrite?

Scritto da Dott. Gianluca Pucci
Roma (RM)

Gentile paziente per effettuare una diagnosi certa deve eseguire una RMN(risonanza magnetica) dell'ATM (articolazione temporomandibolare), la quale le darà la risposta alle sue domande, sicuramente è una lussazione dell'articolazione della mandibola che si risolve con terapia gnatologica e a volte ortodontica. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)

I suo ringraziamenti sono graditi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Salve, sicuramente chi mi ha preceduto ha centrato il problema e concordo con loro le valutazioni. Non c'è da perdere tempo perché quando vi è un artrosi articolare è necessaria una distrazione dei capi articolari cioè un leggero allontanamento. Così si allevierebbe il dolore e cercare di ristabilire una discreta cinetica della mandibola. Le consiglio di approfondire l'argomento gnatologia nel mio sito, troverà ottimi spunti di riflessione. Per ulteriori approfondimenti non esiti a contattarmi. I miei auguri per il futuro capisco il suo stato d'animo. dr Orazio Bennici
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Orazio Maximilian Bennici
Catania (CT)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento