Domanda di Gnatologia

Risposte pubblicate: 9

Dopo l'applicazione di una corona ad un molare ho una serie di problemi

Scritto da LORIS / Pubblicato il
Buongiorno, da alcuni mesi, dopo l'applicazione di una corona ad 1 molare ho una serie di problemi: dolore al muscolo della mandibola, mal di testa, dolore ai denti anteriori, 1 premolare si stà spostando all'indietro... Secondo me il motivo stà nel fatto che la corona applicata è troppo bassa e durante le rifiniture mi ha "limato" anche altri denti. Ora chiudendo la bocca i denti dell'arcata inferiore toccano gli incisivi superiori e fanno scivolare all'indietro la mascella. La mascella non si trova nella posizione naturale e gli incisivi superiori coprono quasi completamente gli incisivi inferiori. Cosa faccio? -  come posso rimediare alla mia situazione? Grazie
Sig. Loris, controlli se questa corona è stata applicata da un odontoiatra iscritto all'ordine dei medici, se così fosse corra subito a rifarla al più presto da un odontoiatra abilitato. Se lo ritrova iscritto, ritorni dal suo odontoiatra e lo inviti a iscriversi al nostro portale, dove nel forum a lui riservato potrà trovare ottimi colleghi disposti a dar consigli per risolvere il suo problema. Lei non essendo del campo non potrà mai capire e conoscere le corrette cure, mentre il suo odontoiatra non avrà problemi.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Signor Loris, probabilmente se non “sicuramente” se il suo racconto ha registrato la realtà e sottolinei se, perché le sensazioni soggettive possono essere percepite in modo non reale, è stato fatto un molaggio selettivo che invece di riportare la occlusione alla norma gnatologica, ha causato una alterazione, una diminuzione della dimensione verticale della bocca. Infatti nella posizione che descrive, di chiusura massimamente retrusa sui denti posteriori, posizione che si chiama di Relazione Centrica o almeno di Centrica Abituale se è la sua abituale posizione, i denti frontali non devono toccarsi ma sfiorarsi con un Over Bite ed un Over Jet ben precisi (sono termini architettonici che indicano il primo di quanto i denti superiori in relazione centrica ricoprono gli inferiori e il secondo di quanto i superiori sopravanzano gli inferiori nella stessa posizione! La dimensione verticale è la distanza tra il piano occlusale masticatorio superiore e quello inferiore, in parole semplici ed è come una impronta digitale della bocca, non può essere alterata, come invece sembra essere avvenuto nella sua! Il molaggio selettivo si chiama selettivo perché seleziona parti dei denti che si possono e si devono ritoccare se in precontatto e parti di versanti cuspidali e loro piani inclinati che invece non si possoino e non si devono toccare col molaggio! Il molaggio selettivo deve rispettare il regolare rapporto cuspide fossa che in sostanza mantiene o contribuisce a mantenere la dimensione verticale suddetta! Il molaggio selettivo è una sciocchezza in mani abili in Gnatologia ma è un’arma pericolosa in mani non pratiche di esso! E’ fine e o lo si sa fare o non lo si sa fare! Ora bisogna riportare la sua bocca nella sua giusta e corretta dimensione vermicale intervenendo gnatologicamente e/o protesicamente e gnatologicamente sui denti “toccati malee” sottolineando sempre secondo il suo racconto e se esso corrisponde alla realtà oggettiva e non ad una falsa realtà soggettiva! La Gnatologia è specialità molto seria e delicata, richiede infatti cultura, intelligenza e capacità clinica oltre che terapeutica! Non si esaurisce certo tutto con una "toccata di trapano". :)Sappia che il concetto fondamentale è che tutti in Natura e Forma e Forma significa Funzione. Massima espressione di Forma che svolge una funzione è proprio l'apparato stomatognatico, ossia la bocca e le sue unità dentali.Le spiego i concetti basilari di forma dei denti, gengive ed osso e quindi corone gengive ed osso, che devono essere armoniosi e giusti perchè dipendenti l'uno dall'altro, quindi se una corona fosse fatta male come forma e il cibo si "impigliasse per questo", sarebbe "sbagliata" con compromissione di forma gengivale ed ossea.La Gengiva ha una forma a festone, che ripete la forma a festone dell’osso sottostante e replica la forma del Dente che circonda a livello della linea di giunzione amelocementizia (che unisce lo Smalto alla radice). Addirittura il piano inclinato formato dai versanti cuspidali dei denti, formano con la linea ideale del piano occlusale, masticatorio, un angolo che è uguale all’angolo formato in un movimento particolare, dalla Testa del Condilo e un punto preciso della Cavità Glenoide della ATM (Articolazione Temporo Mandibolare). Questi quattro Organi Stomatognatici, Gengiva, Osso, Dente e ATM, sono quindi in un rapporto talmente stretto di forma e funzione che è sufficiente che cambi la forma uno solo di essi per farla cambiare anche agli altri… creando patologie anche gravi, oltre che inestetismi spesso molto seri. Ecco perché è semplicistico fare paragoni tra una Otturazione od una Corona Protesica o qualsiasi altra terapia Odontoiatrica, di un Dentista anziché di un Altro, con costi che possono essere anche 10-20 volte maggiori o minori tra l’uno e l’altro. Quindi dubitate altamente delle "prestazioni" Low Cost = a basso costo!!! Basta non modellare una otturazione con i giusti piani inclinati dei versanti cuspidali per causare una alterazione della forma del Condilo della Mandibola o dell’intera ATM, con deviazione della Mandibola, formazione di Precontatti, spostamento dei denti, Instaurarsi di una Patologia Occlusale Gnatologica. Stesse considerazioni per la forma delle otturazioni e/o delle corone protesiche su monconi naturali o su impianti, legga nel mio profilo:"La chirurgia parodontale estetica Introduzione Divulgativa alla Chirurgia Estetica Parodontale" se vuole approfondire questi argomenti!. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia,Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Si faccia ricontrollare l'occlusione e registri nuovamente il rapporto con gli antagonisti. Se la protesi è(come sembra) scorretta, pretenda la sua sostituzione senza farsi fare ritocchi in bocca. Probabilmente lei è una bruxista e chi le ha effettuato la protesi non ne ha tenuto conto. Saluti

Scritto da Dott. Bruno Cirotti
Roma (RM)

Gentile Sig. Loris, dal suo racconto sembra che la corona non è stata fatta con la giusta occlusione ed è stato fatto un molaggio selettivo non corretto. Torni dal suo dentista e gli descriva il suo problema e le chieda di risolvere il problema. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Quindi per sostituire un unico dente, siccome questo non raggiungeva il contatto coi suoi antagonisti, sono stati abbassati tutti i denti per arrivare a farli "toccare" tutti? Sono perplesso, quasi incredulo. Se cosi' fosse sarebbe un bel guaio; prenda appuntamento con uno gnatologo.

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Mi sembra impossibile ciò che lei descrive e non ho motivo di dubitarne. Ciò che le è stato fatto mi appare illogico. Si accerti del professionista che sia abilitato, anche se il danno purtroppo e' stato fatto

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Gentile Loris, non posso che concordare con il parere espresso dai Colleghi: la corona DEVE ADATTARSI alla sua situazione occlusale: modificare l' occlusione con molaggio dei denti naturali non è corretto. Cerchi di chiarire col suo dentista (se lo è per legge), cioè laureato ed in possesso di abilitazione a praticare la professione. Auguri

Scritto da Dott.ssa Emma Castagnari
Torino (TO)

Il molaggio selettivo eseguito da mani inesperte è un modo di fare tanto male a chi non può difendersi. Dalla foto confusa si vede che lei ha una bocca più giovane della sua età anagrafica. Si vede anche un morso profondo, che sarebbe la sovrapposizione anteriore un poco eccessiva, situazione in cui è più facile combinare guai da parte di dentisti frettolosi. Nella protesi dentale esiste obbligazione di risultato, che sarebbe la neutralità assoluta del manufatto proteico da incorporare dentro lo schema occlusale, come se il dentista non avesse fatto niente. In difetto di questo esito, lei ha il diritto a recuperare tutta la somma pagata. Si riaffidi a mani esperte, pena gravi conseguenze future, per recuperar lo "skid" di retrusione e per conseguire una battuta occlusale stabile e comoda. Difficile ma possibilissimo, senza perdite di tempo in chiacchiere e radiografie e analisi biomediche, e anche senza uso di placche di plastica o padelle varie. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Crediamo che una protesi incongrua possa dare di riflesso quel tipo di problematiche che lei riferisce ma forse è anche vero che esiste (ma non la vediamo quindi non possiamo dirlo) forse una problematica occlusale di fondo che magari deve essere ristabilita per il corretto funzionamento delle dinamiche masticatorie ed articolari. Certo se dovesse essere sprofondata l’articolazione così gravemente dovrebbe essere quanto prima ristabilita per evitare problemi in avvenire. Posso continuare a risponderle su questo forum oppure può visitare il nostro blog che riporta un'ampia casistica per questo genere di problematiche.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Achille Perillo
Napoli (NA)

Sullo stesso argomento