Domanda di Gnatologia

Risposte pubblicate: 7

SEGUITO ALLA DOMANDA: Non esistono altre strade oltre il maxillofacciale?

Scritto da silvia / Pubblicato il

Buonasera, vi ringrazio per le risposte. Gli esami diagnostiche che dovrei fare sono: -ortopantomografia -teleradiografia laterale (penso del cranio, ma nn è specificato) -CBCT completo (penso che sia di tutto il cranio altrimenti non so da dove potrebbe escludere asimmetrie dei tessuti molli) Considerati gli alti costi, vanno bene per avere un quadro completo della mia situazione? grazie mille ancora.

 

Precedenti:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/gnatologia/6588_morso-aperto-incrociato.html

Cara Signora Silvia, se questi esami sono stati prescritti dal Dentista va tutto bene. Userà la Teleradiografia latero laterale per fare uno studio cefalometrico di angoli e segmenti di retta che uniscono punti di repere ben precisi per poter emettere insieme a dei Ceck Up Ortodontici, una Diagnosi Ortodontica sul tipo di Disgnazia di cui fosse affetta e programmare la terapia eventuale! La CBCT, ossia Cone Beam Computer Tomography o anche CB3D, ossia Cone Beam tridimensionale. Ha il pregio di essere molto veloce e di dare una esposizione molto più bassa alle radiazioni in confronto alla normale vecchia TAC! Inoltre è una tac volumetrica in 3Dimensioni, quindi precisissima, perchè offre immagini diagnostiche sui tre piani dello spazio e Volume Rendering, cioè immagini volumetriche. Inoltre il FOV, Field of View, ossia l’ampiezza dell’area esposta ai raggi X, nella CB3D si limita alla sola area di interesse clinico, invece il FOV della TC tradizionale è ampio e più dannoso perchè include tutto il cranio del paziente. La OPT (panoramica) dà una idea generale delle strutture ossee stomatognatiche e delle unità dentali! Data l'età di 42 anni, tra le più colpita dalla Parodontite, oltre alla misurazione clinica delle eventuali possibili tasche farei una serie completa di Rx endorali in proiezione Parodontale e gli esami sarebbero così completi. Ma questo deve deciderlo il suo Dentista, ma visto che chiede, rispondo!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig Silvia, i suoi ringraziamenti sono graditi, ma le RX da lei citate devono essere prescritte da un odontoiatra e non da lei richieste.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Non è l'esame che dà un risultato "nero o bianco", come può essere un emocromo o conta piastrinica. E' il professionista che valuta l'esame o la serie di esami e che poi stabilisce una strategia di trattamento. Detto questo, direi di si. Gli esami sono quelli "giusti", a prescindere dai costi, ma ribadisco che è il professionista a fare la differenza.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara Silvia, ma chi le ha prescritto tale pletora di esami radiografici ? Lei ha firmato un consenso informato relativo alla pericolosità ed alla necessità di fare tutte quelle lastre? I problemi di ordine gnatologico non si risolvono con le radiografie ma con accertamenti strumentali relativi ai micromovimenti mandibolari ed alle attività elettriche dei muscoli addetti alla postura cranio-mandibolare, che non sono affatto invasivi ma ampiamente esplicativi. Mi pare che lei sia ancora in alto mare! Cordiali saluti Michele Lasagna
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

I cambiamenti di forma delle ossa e dei tessuti molli possono essere indotti anche dalla funzione scorretta o eccessiva(vedi braccio del tennista che ingrossa), che provoca ipertrofia e iperplasia. Quindi, a mio parere, è sulla funzione della sua bocca che bisogna indagare, prima di passare a indagini della forma che si renderanno necessari solo se realmente si prevede una soluzione chirurgica. L'applicazione di un bite opportunamente forgiato può correggere o contenere il difetto o l'eccesso funzionale, migliorando il quadro clinico complessivo. Non abbia fretta di risolvere: la sua situazione è frutto di anni di convivenza con un problema che ancora non è stato individuato.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Stefano Corti
Firenze (FI)

Cara signora e' possibile che una errata chiusura dei denti determini una sintomatologia algica muscolare che si può ripercuotere fino agli arti inferiori per questo consiglio di andare da un bravo gnatologo e farsi fare un buon bite da portare il più possibile se la causa dei problemi al fianco e' la malocclusione i sintomi dovrebbero attenuerai altrimenti il problema e' da ricercarsi altrove! Riguardo le asimmetrie del volto se come dice lei non sono molto visibili cercherei di conviverci e accettarsi così anche perché nessun apparecchio o bite le risolverà il problema osseo! Altrimenti si rivolga a un bravo chirurgo con la speranza di un intervento il meno possibile invasivo ! Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Ivana Costa
Rossano (CS)

Cara Signora da esperto di CBCT con simulazioni virtuali preintervento (morphing con dolphin 3D surgery) posso dirle che la strada giusta è quella di avere un esame tridimnesionale. ma ci sono diverse problematiche A. trovare un radiologo con una macchina con FOV peri al cranio o metà per unirle B. trovare un ortodontista capace di usare quegli esami. La saluto per approfondimenti www.dentista-catania.it sez ortodonzia

Scritto da Dott. Orazio Maximilian Bennici
Catania (CT)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento