Domanda di Gnatologia

Risposte pubblicate: 9

Dopo aver preso l’impronta questi provvisori mi sembrano bassi...

Scritto da giuseppe / Pubblicato il
Su due molari devitalizzati vengono messe due capsule : l'odontotecnico ( delegato dal dentista) vi ha apposto un provvisorio attaccato e mi dice se li voglio uniti o staccati, eppoi mi dice capsule di ceramica metallo o meno. Il problema è che dopo aver preso l’impronta questi provvisori mi sembrano bassi e per farli avere a contatto devo fare un movimento non naturale. Mi domando ma quando si prende l’impronta totale i contatti come vengono fatti a occhio?
Ripetuta la doversosa premessa che solo il medico può mettere "le dita in bocca" al paziente, le rispondo che tutto può essere. Potrà trattarsi del tecnico più bravo del mondo, non ho dubbi in merito, capace di realizzare corone provvisorie o definitive perfette sul modello. Eventuali discrepanze tra modello e bocca dovranno essere corrette dal medico. L'occhio, sebbene sia uno impareggiabile strumento per valutare l'armonia generale di un restauro, di solito si usa, appunto, in associazione ad apposite carte di articolazione che sono lo strumento tanto ideale quanto semplice per risolvere i problemi di precontatti o carenze occlusali.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Caro Signor Giuseppe, il Dentista delega all'Odontotecnico il montaggio della protesi fissa? L'Odontotecnico chiede a lei paziente se li vuole uniti o separati? E chiede a lei in che materiale li vuole? I provvisori sono bassi e non articolano con l'antagonista? Lei si pone alla fine una domanda. Io me la pongo subito! Chiarisca col Dentista che è lui che deve fare e decidere tutto! Due corone devono essere unite o singole non così "a pera" ma a seconda della situazione clinica e parodontale che può valutare solo il Dentista e che spero che abbia valutato e mi sorge il dubbio che non lo abbia fatto! Stesso discorso per i materiali, li deve scegliere il dentista in base alla situazione clinica che devono svolgere ed in base ai costi che lei è disponibile ad affrontare! Consenso informato significa anche questo, che lei sia informato su tutto! Per i provvisori che non articolano, non dovrebbe essere così, ma in situazioni molto particolari e se dovessero stare in bocca poco tempo, non sarebbe un grave problema ma questo lo può sapere solo il Dentista! Insomma parli con lui e si faccia spiegare tutto, ma proprio tutto, anche perchè non è stato lui che ha agito nella sua bocca!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Vede gentile paziente, il problema è la delega, non si dovrebbe mandare un odontotecnico a fare il lavoro di un dentista, e men che meno un paziente dovrebbe scegliere come far costruire la sua protesi senza che quest'ultimo gli abbia illustrato le qualità e le differenze. Poi un tecnico in studio può anche esserci per determinati lavori, ma non certo per occuparsi in toto della gestione della protesi, ha una sua funzione ma dovrebbe essere solo di supporto. Quindi queste sue perplessità le esponga al suo medico. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Giuseppe, mi trova in accordo con la risposta del Dott. Colla, quando le viene chiesto, uniti o staccati o di scegliere un tipo di riabilitazione, richieda tutte queste informazioni al medico, che è responsabile delle sue risposte e soprattutto del buon fine della riabilitazione. Al momento non è successo nulla ma in futuro le consiglio di affidarsi solo alle mani di un medico o di un igienista dentale abilitato.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Ho i brividi, le chiedo di affidarsi esclusivamente al suo dentista!! se non è in grado si rivolga ad altri. Scusi la brutalità ma è così che la penso... saluti Dr Bennici

Scritto da Dott. Orazio Maximilian Bennici
Catania (CT)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Giuseppe, l'odontotecnico non è abilitato a operare sul paziente un alcun modo e se lo fà commette un reato di abuso della professione medica. Ma non si stupisca, lei non sà in quanti studi odontoiatrici avviene la stessa cosa !! Michele Lasagna.

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig. Giuseppe, a volte l'occlusione va ritoccata in bocca, dopo aver effettuato varie prove. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Il rapporto di combaciamento dei denti posteriori non va disturbato neanche con due capsule provvisorie in plastica che "falliscono" il contatto centrico e lavorano solo in contatto eccentrico. Si tratta di lavoro affrettato che non deve essere ripetuto sul prodotto finale. Due capsule quasi perfette si dimenticano dopo un'ora che stanno in bocca, ma evidentemente costano molto di più. Se le aree dei denti sono a bassa visibilità, chieda che le capsule siano solo in oro, per avere il prodotto migliore contro una perdita di estetica discutibile. Non sto a spiegare perché. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Si rivolga ad un dentista serio. Dentista, mi raccomando, se ci tiene alla sua salute. E non dimentichi di segnalare il reato alla più vicina stazione dei carabinieri o della polizia, e all'Ordine dei Medici della sua provincia. Ha diritto inoltre alla restituzione degli acconti finora versati per la costruzione delle protesi in quanto indebitamente percepiti, e può valutare, consultando altro professionista legalmente abilitato (laureato, quindi), se sono stati commessi danni nella sua bocca.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento