Domanda di Gnatologia

Risposte pubblicate: 4

SEGUITO ALLA DOMANDA: A seguito di un'estrazione ho iniziato ad avere dei forti dolori alla testa e cervicali.

Scritto da Laura / Pubblicato il

Gentilissimi Dottori, innanzitutto grazie per la celerità con cui mi avete risposto. Offrite un servizio davvero importante per noi pazienti che spesso non sappiamo come orientarci. Purtroppo devo convenire con voi che evidentemente problemi di occlusione erano preesistenti all'estrazione del 7° che poi ha scatenato il resto(è stata un'avulsione molto indaginosa, con molta perdita di osso alveolare mi hanno detto poi). Purtroppo devo aggiungere che la situazione è stata poi ulteriormente peggiorata da un molaggio effettuato, come sottolineate giustamente, su una posisizone mandibolare non corretta (già lateralizzata). A questo punto l'unica cosa sensata e non precipitosa da fare mi sembra davvero quella di ritrovare la giusta posizione e poi stabilizzarla. A propostito vi chiedo pareri sul metodo Balercia che lo gantologo dal quale sono stata visitata ieri (IAPNOR) mi ha proposto. Si tratta sempre di un bite inferiore costruito con l'ausilio di tens (non mi ha parlato però di kinesiografo). La terapia proposta però mi sembra un pò lunga (non sa dirmi quanto durerà perchè si tratta di riequilibrare la postura in toto) poi certamente vorrebbe fare ortodonzia (mi ha parlato di quad helix perchè ho un palato stretto) francamente speravo in un approccio meno rivoluzionario considerando che fino ad oggi ero completamente asintomatica. Davvero Davvero confusa: spilnt di stabilizzazione superiore solo la notte, ortotico Jankelson h 24, bite Balercia. Ogni gnatologo che ho visto mi ha messo in guardia dalle altre terapie (per alcuni il bite superiore non è efficace perchè è la mandibola la parte mobile che va adattata per altri, proprio perchè la mascella è più stabile il bite va inserito sopra) Perdonatemi la lunga descrizione ma per noi pazienti è realmente difficile capire come procedere visto che le terapie sono tante e non abbiamo le competenze per comprendere adeguatamente cosa sta succedendo. Non posso permettermi altri tentativi inutili. Grazie ancora Laura

 

Precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/gnatologia/4112_dolori-testa-e-cervicali.html

Sig. Laura, tanti nomi e proposte, ma servono poco oltre che dare confusione. La cosa è semplice basta raggiungere la corretta diagnosi, che si può ottenere mediante un apparecchio mobile diagnostico, (Bite). Ottenuta la diagnosi, ci si affida al professionista che può anche evitare di parlare con il paziente del metodo Balercia, IAPNOR, ortotico Jankelson h 24, bite Balercia e del quad helix, che il paziente non riuscirà mai a recepire, non essendo uno specialista della materia. Perchè i vari specialisti non parlano, in modo semplice e di riabilitare il dente mancante?
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Laura, innanzitutto grazie a lei per i suoi apprezzamenti; per rispondere alla sua domanda e come già ho scritto nel precedente post le consiglio di confidare nel suo intuito ed affidarsi al dentista che con meno parole e più fatti concreti le risolva il problema in quanto l'utilizzo di terminologie complicate servono solo a nascondere i propri limiti. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Concordo col dott. Ruffoni, che come me ritiene che l'odontoiatria possa parlare una lingua chiara e soprattutto italiana.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Vari tipi di Bite ed in fondo Arco facciale di trasferimento in visita Gnatologica seria per lo studio angolo e movimento di Bennet ed il movimento del condilo in lateralità della mandibola che è la fotografia reale della sua patologia.  Dr. Gustavo Petti Gnatologo in Cagliari
Cara Signora Laura, dalla padronanza di questa terminologia si evince che lei ha già capito tutto, ha tutto chiaro e capisce tutto. Ha il suo Gnatologo, noi a questo punto cosa dovremmo fare? Nulla! Le spiegazioni le ha già tutte perchè se il suo Dentista le ha parlato con queste terminologie senza spiegargliele, non capisco allora perchè gliene abbia parlato! E' già troppo quello che sa! Si affidi a lui e chieda a lui che la conosce! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento