Domanda di Gnatologia

Risposte pubblicate: 12

Ieri nel mio sport ho preso un pugno sulla mandibola

Scritto da giovanni / Pubblicato il
Ieri nel mio sport ju jistu (un'arte marziale) ho preso un pugno sulla mandibola lì per lì ero tranquillo perchè il pugno non era forte pensavo ke fosse tutto apposto quando però torno a casa mi viene un dolore alla mandibola sul lato destro e penso vabbè se ci dormo su passa...stamattina mi alzo con un il dolore raddoppiato mi prendo una tachipirina 1000 ma poco o niente ... i sintomi comunque sono dolore quando apro la bocca e non so perchè anche quando premo l'orecchio solo il destro però... mi devo preoccupare???
Se il pugno è stato inferto a sinistra è verosimile una problematica all'articolazione destra e per vicinanza anatomica la regione dell'orecchio, a volte si verificano fratture del processo coronoide della mandibola, o del condilo altre traumi contusivi dei legamenti e della capsula articolare, una visita specialistica non guasterebbe. Cordialmente

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Sig Giovanni...si faccia vedere subito dal suo Dentista od Odontoiatra di fiducia...che visitandola e facendo le radiografie opportuna,le saprà dire se è un dolore banale per il trauma o se cè è qualche frattura alla mandibola, frattura o lussazione alle articolazioni temporo mandibolari, ai denti.....Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Salve Giovanni.. può trattarsi di una semplice contusione che passa in qualche giorno.. oppure di una piccola lesione al condilo, da indagare in via preliminare attraverso una ortopantomografia.. Il dolore riferito all'orecchio, è abbastanza normale per via della vicinanza al suddetto condilo. Le consiglio di consultare immediatamente il suo dentista o uno specialista in ortognatodonzia. Cordialmente, Gianluigi Renda

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Ci possono essere state delle complicanze alla capsula articolare dell'articolazione temporo-mandibolare a causa del trauma mandibolare si potrebbe essere verificato un versamento nella capsula che determina uno scorretto rapporto tra il condilo e la fossa glenoidea. riesci a stringere i denti? Se si non ci sono problemi ossei ma solo muscolo-legamentosi che tenderano a passare. in ogni caso farmaci come il muscoril servono a ridurre anche il trauma muscolare e rilassare l'ipertono che ne deriva causa anche esso di dolore. cordiali saluti dr. Pierluigi Avvanzo Prof. a contratto di Chirurgia Orale e Implantologia e responsabile dell'unità di Chirurgia Orale e Implantare della Clinica Odontoiatrica Universitaria di Foggia
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Pierluigi Avvanzo
Foggia (FG)

Sig. Giovanni, occorre una visita maxillofacciale, dove verranno eseguiti gli accertamenti diagnostici del caso.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile sig. Giovanni nella migliore delle ipotesi ha subito una sublussazione della mandibola, nella peggiore una frattura. E' opportuno che si faccia visitare subito magari avendo gia praticato una ortopantomografia (successivamente potrebbero poi rendersi necessari altri accertamenti). Distinti saluti Dott. Maurizio Sicilia www.studiosicilia.it

Scritto da Dott. Maurizio Sicilia
Napoli (NA)

Caro Sig. Giovanni, il fastidio da Lei riferito a seguito del trauma subito è del tutto normale, cmq, una visita da un collega gnatologo non sarebbe male. In attesa prenda qualche farmaco antidolorifico e miorilassante. Tanti auguri,

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Giovanni, utile farsi controllare da un collega per valutare se trattasi di lussazione o lesione al condilo. Distinti saluti

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Sig. Giovanni è troppo presto per valutare se esiste o no una lesione articolare, prenda per qualche giorno degli antinfiammatori e fra 7-10gg. Se non si placa la sintomatologia, deve fare le opportune indagini. Cordiali Saluti

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Caro Giovanni, senza paura vada subito da un dentista e faccia con urgenza gli accertamenti necessari. Può non esserci nulla di grave ma non bisogna sottovalutare possibili fratture. Cordialmente E.Spagnoli

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento