Domanda di Gnatologia

Risposte pubblicate: 8

Una malocclusione può causare anche dolori alle braccia e spalle?

Scritto da maria grazia / Pubblicato il

Buongiorno, volevo ringraziarvi per le risposte, volevo anche chiedere se una malocclusione può causare anche dolori alle braccia e spalle? Perché soffro anche di questo disturbo, questo dolore un po fastidioso lo sento soltanto quando sono ferma in una posizione oppure quando sono a letto, mentre scompare quando sono in movimento, e' come se sentissi il bisogno di fare qualche massaggio, di stirare il braccio, in più il dolore mi prende un po da un braccio e un po dall'altro braccio, come se non riuscissi a trovargli una posizione giusta quando sono a letto, voi pensate che possa dipendere dai denti questo? Ho la sensazione di avere i nervi accavallati, inoltre ho notato anche nei denti che la linea centrale dei denti di sopra non corrisponde a quella dei denti di sotto. Voi cosa ne pensate sto iniziando a preoccuparmi pensando che possa trattarsi di qualcosa di più grave. Riguardo all'estrazione dei denti del giudizio, mi posso rivolgere a un qualsiasi dentista, oppure ci vuole qualcuno più specializzato?

 

Domanda precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/odontoiatria/2219_i-denti-del-giudizio-li-puo-estrarre-qualsi.html

La perdita del centro di simmetria dei denti (ben forte se è stata rilevata da lei stessa) indica che l'occlusione ha un difetto asimmetrico. Queste situazioni sono quelle che più di tutte predispongono ad un disturbo di postura della colonna cervicale e vertebrale.. I sintomi descritti potrebbero dipendere da questo, ma sono difficili da interpretare qui. Ci vuole un buon ortodontista-gnatologo, e un osteopata. Sono questi gli specialisti che la possono aiutare, anche con la questione degli ottavi.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Maria Grazia, la maggior parte delle persone non collega la malocclusione ai dolori muscolari, invece tra essi c'è una stretta relazione questo accade semplicemente perchè alcune persone hanno la tendenza a tenere sempre la bocca serrata e, così facendo, stressano eccessivamente l'articolazione temporo-mandibolare, il "giunto" naturale che permette i movimenti della mandibola. Stesso rischio se si hanno problemi di malocclusione, ovvero se un dente, rispetto a quelli vicini, tocca in anticipo il dente che gli sta di fronte sull'arcata opposta. Correggendo l'occlusione dentale il suo fisico sarà perfettamente equilibrato e bilanciato, fino ad allora non sarà possibile trovare sollievo, bisogna andare all'origine del problema per ottenere un risultato sicuro e duraturo nel tempo. Il mio consiglio è di farsi visitare da un odontoiatra che si occupi di gnatologia che le possa fare anche dei test kinesiologici (test muscolari) per quanto riguarda i denti del giudizio scelga un odontoiatra che si occupi di chirurgia con molta esperienza.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Mario Botti
Oggiono (LC)

Visita Gnatologica con Arco Facciale di Trasferimento (fase)
Cara Signora Maria Grazia... difficile dirlo...la possibilità c'è ma bisognerebbe visitarla...la specialità che si occupa di questi problemi è la La GNATOLOGIA: essa studia la "complessità dei problemi che stanno dietro la semplice parola "malocclusione"... L’avulsione chirurgica di un dente del giudizio incluso, a limite, può provocare spostamenti degli altri denti, quindi precontatti nelle varie disclusioni delle arcate con conseguenti traumi d’occlusione ed una "malocclusione" ossia ha denti in trauma d’occlusione...(tutte situazioni che possono, deviando la colonna vertebrale, alterare la Postura!!!): aggiungo solo che i fattori che determinano la Postura di una persona sia statica che dinamica e quindi anche nella corsa sono diversi: l'apparato Cocleare dell'Orecchio...(che determina la capacità di stare in equilibrio...ovviamente in relazione coi rispettivi centri cerebrali . Il sintomo è la vertigine e il senso di caduta ..L’ACUFENE), gli occhi e il loro movimento e i rispettivi centri cerebrali, l'apparato stomatognatico in senso lato (Occlusione ...ossia il modo di chiusura della bocca e dei rapporti statici e dinamici dei denti fra di loro e tra quelli dell'arcata opposta. le Articolazione Temporo Mandibolari e tutto il sistema neuro muscolare che "comanda" queste strutture)...Oltre la Gnatologia di pertinenza del Dentista Gnatologo ma anche dell'Ortodonzista, ci sono sistemi sofisticati per lo studio della postura: La Chinesiologia, la Pedana Baropodometrica dinamica computerizzata (che studia il carico della pianta dei piedi statico e dinamico), il Posturometro per determinare se c'è una asimmetria tra le due metà del dorso. Tutto questo fanno gli studiosi della Postura tra cui gli Gnatologi, gli ortodontisti, gli Ortopedici, gli Ortopedici del Rachide ... Una visita osteopatica e fisiatrica alla muscolatura del bacino in particolare del M.Psoas sarebbe molto utile..perché è uno dei primi muscoli a "saltare" in una patologia lombosacrale in cui sia coinvolta la postura sia che essa sia discendente ossia a partenza da una malocclusione sia che essa sia ascendente ossia a partenza dagli arti inferiori, appoggio della pianta dei piedi, anche o colonna lombo sacrale. ha Bisogno di UN ECCELLENTE GNATOLOGO e di un altrettanto ECCELLENTE Posturologo che sia anche osteopata e fisiatra e collabori con lo Gnatologo ( Questo le dico perchè è mia prassi fare così in Gnatologia!!!) Le ho spiegato perchè...non entro nel merito delle terapie delle singole tre specialità...perchè senza averla visitata non è possibile ...infine ci sono terapie ... di riabilitazione neuro muscolo-occlusale. Il trattamento delle disfunzioni masticatorie sia come concetto statico che soprattutto dinamico necessita un approccio diagnostico differente nelle varie patologie che ne possono essere causa! Il discorso è molto "sottile" sfuma nella filosofia delle disfunzioni neuro muscolari , occlusali e della Articolazione Temporo Mandibolare e non lo si può spiegare in due parole tra l’altro consigliandola su cosa sia meglio senza averla visitata clinicamente studiandone il caso di persona. Sappia che in ogni caso... il Bite Plane deve essere ben realizzato da persona competente ... sembra una "sciocchezza" ma non lo è...anzitutto è buona regola posizionarlo sulla arcata superiore che è l'unica arcata FISSA perchè solidale con la base cranica...poi devono essere studiati i piani inclinati in gradi rispetto al piano occlusale e deve essere valutato lo spessore con cui farlo ...ossia di quanto deve impedire la chiusura della arcata inferiore...è la mandibola che deve in continuazione cercare una chiusura che non può trovare col bite...così si riposa tutto il complesso sistema neuro muscolare e le articolazioni temporo mandibolari... il cervello...per così dire...in questo modo dimentica la posizione errata patologica memoriata da esso e si può trovare anche così...la nuova posizione della mandibola...quella "buona"..."corretta"...il bite infatti può essere terapeutico sintomatico...e diagnostico...una volta trovata la nuova posizione della mandibola si eseguono dei rilievi clinici che permettono di impostare una terapia !!! MI occupo di Gnatologia oltre che di Parodopntologia da oltre 32 anni...mi creda occorre che si rivolga ad un Dentista Gnatologo molto esperto! Solo se è fattibile può servire un bite per una terapia unicamente sintomatica e/o diagnostica .per dirle qualcosa di certo ossia fare una DIAGNOSI e PROGRAMMARE UNA TERAPIA bisognerebbe vederla Clinicamente questo lunghissimo discorso che spero non l’abbia tediata è per spiegarle e farle capire che le patologie dell’apparato stomatognatico (La BOCCA NEL SUO INTERO) sono complesse e richiedono CULTURA, INTELLIGENZA E CAPACITA' CLINICA OLTRE CHE TERAPEUTICA!!! cordialmente suo Gustavo Petti Gnatologo e Parodontologo in Cagliari e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Maria Grazia, mi risulta difficile via Web, correlare una mialgia degli arti con una malocclsione, occorrerebbe una visita da un odontoiatra che si occupa di ortodonzia. Dalla precedente domanda, mi risulta che lei ha già avuto dei trattamenti ortodontici, forse sarebbe meglio contattare chi ha eseguito queste cure e ascoltare le sue indicazioni con i suoi consigli anche per l'avulsione dei terzi molari.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Si, è una eventualità possibile; ovviamente la cosa va attentamente valutata con gli opportuni accertamenti. Cordialità Gustavo De Felice sapri (sa).

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

La malaocclusione fa anche tanti altri danni, ma non si verifica mai se si dorme in posizione corretta, per merito della deglutizione spontanea

Scritto da Dott. Gino Salvatore Galiffa
Teramo (TE)

Gent.ma Sig.ra Maria Grazia, le invio l'inizio di un articolo che ho pubblicato su questo portale: Disfunzioni Cranio-Mandibolari: Sempre più spesso i Pazienti che presentano difficoltà nell’apertura della bocca quali rumori articolari durante la fase di apertura e chiusura e diversi altri sintomi come, dolore facciale diffuso, cefalea, dolore alla regione della testa e del collo, mal di schiena, astenia, si rivolgono al dentista che si occupa di ATM (articolazione temporo mandibolare), di Kinesiologia e posturologia...
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

www.studioaudinognatologia.it'}">E' possibile che una malocclusione inneschi dei condizionamenti della muscolatura cranio-cervico-mandibolare,dando sintomi parestesici al cingolo scapolare e agli arti superiori. Se crede, legga qualche mio articolo correlato, su questo stesso portale o sul mio sito personale. Cordialmente .

Scritto da Dott. Sergio Audino
Palermo (PA)

Sullo stesso argomento