Domanda di Gnatologia

Risposte pubblicate: 9

Da quando mi sono usciti i denti del giudizio ho iniziato ad avere diversi disturbi.

Scritto da maria grazia / Pubblicato il
Salve, sono una ragazza, da quando mi sono usciti i denti del giudizio ho iniziato ad avere diversi disturbi. Ho portato l'apparecchio per tre anni, adesso sono passati tre anni che l'ho tolto e dopo due anni circa che l'ho tolto mi sono usciti i denti del giudizio nella parte inferiore, tra cui uno di questi e' messo lateralmente perché non avevo abbastanza spazio nella bocca. Da un anno circa, ho questi disturbi, rumore alla bocca quando apro e chiudo, e la mandibola si sposta leggermente verso destra all'apertura della bocca, fastidiosissimi rumori alle orecchie, tutte le volte che degluto si stappano in continuazione come se avessi aria, in più rumori dietro la nuca che li sento quando muovo leggermente la testa quando sono seduta o sdraiata, rumori che sembrano muscoli che strisciano tra loro, un po difficile da spiegare, e questa cosa mi preoccupa molto, secondo voi si tratta di una malocclusone? Questi rumori possono dipendere da questo? Io vivo in prov. di Reggio Calabria e qui gnatologi non ne conosco. DITEMI PIU O MENO DI COSA POTREBBE TRATTARSI, GRAZIE.
Visita Gnatologica con rilievo arco facciale di trasferimento
Cara Signora Maria Grazia... non dice di che apparecchio parla...di un Bite o di un apparecchio Ortodontico?...comunque, premesso che senza una visita è impossibile fare una diagnosi ma è possibile solo fare congetture e darle una "guida di comportamento" ...i denti del giudizio hanno probabilmente con la loro eruzione in disodontiasi (eruzione incompleta e anomala)scatenato una sintomatologia latente e che è diventata manifesta ed è molto probabilmente (se non legata ai molari su cu8i spingono i denti del giudizio, a malocclusione e problemi gnatologici...per i dolori mutevoli e migranti...esistono dei sintomi, detti sinalgie, che praticamente, per incapacità del nucleo caudato del cervello a cui arrivano tutti gli stimoli dolorosi di una metà della bocca, possono provenire non dal dente in causa ma da denti o parodonto anche lontano. Quindi bisogna fare una accurata visita Odontoiatrica completa. Poi una visita Gnatologica e conservativo-endodontica accurata ed una visita Parodontale e stia certa che si arriva ad una diagnosi...:La GNATOLOGIA: essa studia la "complessità dei problemi che stanno dietro la semplice parola "malocclusione"... L’avulsione chirurgica di un dente del giudizio incluso, a limite, può provocare spostamenti degli altri denti, quindi precontatti nelle varie disclusioni delle arcate con conseguenti traumi d’occlusione ed una "malocclusione" ossia ha denti in trauma d’occlusione...(tutte situazioni che possono, deviando la colonna vertebrale, alterare la Postura!!!)...ha Bisogno di UN ECCELLENTE GNATOLOGO e di un altrettanto ECCELLENTE Posturologo che sia anche osteopata e fisiatra e collabori con lo Gnatologo ( Questo le dico perchè è mia prassi fare così in Gnatologia!!!) Le ho spiegato perchè...non entro nel merito delle terapie delle singole tre specialità...perchè senza averla visitata non è possibile ...infine ci sono terapie ... di riabilitazione neuro muscolo-occlusale. Il trattamento delle disfunzioni masticatorie sia come concetto statico che soprattutto dinamico necessita un approccio diagnostico differente nelle varie patologie che ne possono essere causa! Il discorso è molto "sottile" sfuma nella filosofia delle disfunzioni neuro muscolari , occlusali e della Articolazione Temporo Mandibolare e non lo si può spiegare in due parole tra l’altro consigliandola su cosa sia meglio senza averla visitata clinicamente studiandone il caso di persona...nella sua Regione..se non nel suo capoluogo di provincia...sicuramente ci sono ottimi Gnatologi...su questo stesso portale digiti la città e / o la regione e vada a leggere le schede di presentazione...troverà lo specialista in GNatologia...altrimenti, sono a sua disposizione nel mio studio a Cagliari...Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara signora, non sapendo che tipo di terapia sia stata fatta le consiglio di estrarre i denti del giudizio e in seguito farsi confezionare un bite.

Scritto da Dott. Mauro Lattisi
Trento (TN)

Gentile Paziente, che sia un problema di occlusione e quindi di pertinenza gnatologica, mi pare non vi siano dubbi, come altrettanto palese è il fatto che senza una visita si possono fare solo congetture, pertanto mi associo al caro amici Petti. Bisognerebbe vederLa, altro no so dirLe. Cordialità Gustavo De Felice sapri (sa)

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

Cara Maria Grazia, concordo in tutto ciò che il Dott. Gustavo Petti le ha spiegato, trattando tutti gli aspetti dell'argomento, credo che il suo problema sia più di carattere articolare quindi disfunzioni dell’articolazione temporo mandibolare, è anche vero che senza poterla visitare non è possibile fare diagnosi, di solito questi rumori che lei avverte oltre alla latero deviazione della mandibola sono legati a disfunzioni muscolo scheletriche , dovrà sicuramente contattare sia un bravo gnatologo che un posturlogo, questo è il mio consiglio, per quanto riguarda il dente del giudizio io se fossi in lei programmerei comunque la sua avulsione. DOTT.Mario Botti Oggiono (Lecco)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Mario Botti
Oggiono (LC)

Le patologie dell'atm (articolazione temporo mandibolare) possono determinare una sequela di sintomi di cui molti come quelli che ha descritto. Faccia una visita specialistica p.sso un dentista che si occupa di gnatologia. Per i denti del giudizio c'è l'indicazione all'estrazione solo in alcuni casi specifici. Quindi non me la sento di consigliarle l'estrazione solo sulla base del suo racconto. Probabilmente ce ne sarà bisogno.. se ha difficoltà a reperirne uno, non esiti a contattarmi. Cordialmente, Gianluigi Renda.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Ancora una volta mi trovo d'accordissimo con il mio amico e collega dott. Gustavo Petti, il mio consiglio per i dolori e di farsi vedere da uno gnatologo serio, anzi GNATOLOGO. Saluti

Scritto da Dott. Orazio Maximilian Bennici
Catania (CT)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Maria Grazia, le consiglio di sfruttare l’opportunità proposta dal Dott. Renda che le eseguirà una corretta diagnosi e le spiegherà le eventuali cure.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile sig.ra Maria Grazia, senza dubbio i denti del giudizio sono responsabili o corresponsabili dei suoi sintomi e disturbi: nascendo per ultimi, spesso spingono quelli vicini cambiando il combaciamento delle arcate e creando precontatti che si ripercuotono sia sui denti che sulle articolazioni temporo-mandibolari (ATM). Di primo acchito potrei consigliarle di farli estrarre, però faccia controllare accuratamente che non ci siano altri problemi a carico non solo dei denti ma anche condilari, neuromuscolari ecc.. Pertanto come bene ha illustrato il collega DR PETTI, segua i suoi consigli che sono sempre molto pertinenti al suo caso. Cordialmente dr A. Beghini Cassano D'Adda MI e Comazzo LODI
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo Beghini
Cassano d'Adda (MI)

Probabilmente i denti del giudizio non avendo trovato superiormente gli antagonisti sono andati ad "interferire" con una corretta chiusura. Per questo sente la mandibola deviare. Se dopo la terapia ortodontica qualche collega le confermerà di avere una buona occlusione sarà sufficiente estrarre gli ottavi, altrimenti è necessario un transitorio utilizzo di un bite per rivalutare la situazione. Saluti

Scritto da Dott. Massimiliano Trubiani
Roma (RM)

Sullo stesso argomento