Domanda di Gnatologia

Risposte pubblicate: 9

Da circa un mese soffro di mal di testa

Scritto da santino / Pubblicato il
Egr. dott.ri non so piu' a chi devo credere, da circa un mese soffro di mal di testa, adesso dopo una cura antibiotica sembra che il dolore si e' attenuato. Un otorino laringoiatra mi dice che ho un problema alla mandibola, faccio una stratigrafia dove mi risulta una sub lussazione mandibolare posteriore dei condili. Vado dall'odontoiatra dove mi dice che ci vuole un bite inferiore, ma leggendo centinaia di notizie su internet c'e' da uscire pazzi. Chi dice che ci vogliono due bite uno sopra l'altro sotto, chi, che il bite non serve a nulla, chi se non ho dolori di non fare nessun tipo di terapia, chi, che ci vuole un apparecchio, chi dice che non guariro' mai. Ma davvero cosi' complicata e' questa materia? Poi non parliamo di quale medico specialista e' la competenza cosa ne pensate? Aiutoooooooo!!! grazie per la risposta. Santino
Fase di una visita Gnatologica con Arco Facciale
Caro Signor Santino...deve credere ad uno Gnatologo che è un Dentista che si occupa di questi problemi di malocclusione statica e dinamica e di tutti gli apparati coinvolti, come le Articolazioni Temporo Mandibolari, il sistema neuro muscolare che governa tutto l'apparato stomatognatico, il parodonto, i denti intesi come unità dentale non avulsa dagli altri organi del più generale organo bocca e i suoi rapporti con la postura! ... quello che non capisco è il suo esordio...mal di testa attenuata con una cura antibiotica...ma cura antibiotica data per cosa...per altre patologie e per il mal di testa...perchè gli antibiotici...curano le infezioni sostenute da batteri... e per esempio un mal di testa causato da una sinusite frontale o etmoidale o sinusale ... non cura certo le articolazioni temporo mandibolari...La GNATOLOGIA: essa studia la "complessità dei problemi che stanno dietro la semplice parola "malocclusione"... Tante cause possono provocare spostamenti degli altri denti, quindi precontatti nelle varie disclusioni delle arcate con conseguenti traumi d’occlusione ed una "malocclusione" ossia ha denti in trauma d’occlusione...(tutte situazioni che possono, deviando la colonna vertebrale, alterare la Postura!!!): aggiungo solo che i fattori che determinano la Postura di una persona sia statica che dinamica e quindi anche nella corsa sono diversi: l'apparato Cocleare dell'Orecchio...(che determina la capacità di stare in equilibrio...ovviamente in relazione coi rispettivi centri cerebrali . Il sintomo è la vertigine e il senso di caduta ..L’ACUFENE), gli occhi e il loro movimento e i rispettivi centri cerebrali, l'apparato stomatognatico in senso lato (Occlusione ...ossia il modo di chiusura della bocca e dei rapporti statici e dinamici dei denti fra di loro e tra quelli dell'arcata opposta. le Articolazione Temporo Mandibolari e tutto il sistema neuro muscolare che "comanda" queste strutture)...Oltre la Gnatologia di pertinenza del Dentista Gnatologo ma anche dell'Ortodonzista, ci sono sistemi sofisticati per lo studio della postura: La Chinesiologia, la Pedana Baropodometrica dinamica computerizzata (che studia il carico della pianta dei piedi statico e dinamico), il Posturometro per determinare se c'è una asimmetria tra le due metà del dorso. Tutto questo fanno gli studiosi della Postura tra cui gli Gnatologi, gli ortodontisti, gli Ortopedici, gli Ortopedici del Rachide ... Una visita osteopatica e fisiatrica alla muscolatura del bacino in particolare del M.Psoas sarebbe molto utile..perché è uno dei primi muscoli a "saltare" in una patologia lombosacrale in cui sia coinvolta la postura sia che essa sia discendente ossia a partenza da una malocclusione sia che essa sia ascendente ossia a partenza dagli arti inferiori, appoggio della pianta dei piedi, anche o colonna lombo sacrale. ha Bisogno di UN ECCELLENTE GNATOLOGO e di un altrettanto ECCELLENTE Posturologo che sia anche osteopata e fisiatra e collabori con lo Gnatologo ( Questo le dico perchè è mia prassi fare così in Gnatologia!!!) Le ho spiegato perchè...non entro nel merito delle terapie delle singole tre specialità...perchè senza averla visitata non è possibile ...infine ci sono terapie ... di riabilitazione neuro muscolo-occlusale. Il trattamento delle disfunzioni masticatorie sia come concetto statico che soprattutto dinamico necessita un approccio diagnostico differente nelle varie patologie che ne possono essere causa! Il discorso è molto "sottile" sfuma nella filosofia delle disfunzioni neuro muscolari , occlusali e della Articolazione Temporo Mandibolare e non lo si può spiegare in due parole tra l’altro consigliandola su cosa sia meglio senza averla visitata clinicamente studiandone il caso di persona. Sappia che in ogni caso... il Bite Plane deve essere ben realizzato da persona competente ... sembra una "sciocchezza" ma non lo è...anzitutto è buona regola posizionarlo sulla arcata superiore che è l'unica arcata FISSA perchè solidale con la base cranica...poi devono essere studiati i piani inclinati in gradi rispetto al piano occlusale e deve essere valutato lo spessore con cui farlo ...ossia di quanto deve impedire la chiusura della arcata inferiore...è la mandibola che deve in continuazione cercare una chiusura che non può trovare col bite...così si riposa tutto il complesso sistema neuro muscolare e le articolazioni temporo mandibolari... il cervello...per così dire...in questo modo dimentica la posizione errata patologica memoriata da esso e si può trovare anche così...la nuova posizione della mandibola...quella "buona"..."corretta"...il bite infatti può essere terapeutico sintomatico...e diagnostico...una volta trovata la nuova posizione della mandibola si eseguono dei rilievi clinici che permettono di impostare una terapia !!! MI occupo di Gnatologia oltre che di Parodopntologia da oltre 32 anni...mi creda occorre che si rivolga ad un Dentista Gnatologo molto esperto! Solo se è fattibile può servire un bite per una terapia unicamente sintomatica e/o diagnostica .per dirle qualcosa di certo ossia fare una DIAGNOSI e PROGRAMMARE UNA TERAPIA bisognerebbe vederla Clinicamente questo lunghissimo discorso che spero non l’abbia tediata è per spiegarle e farle capire che le patologie dell’apparato stomatognatico (La BOCCA NEL SUO INTERO) sono complesse e richiedono CULTURA, INTELLIGENZA E CAPACITA' CLINICA OLTRE CHE TERAPEUTICA!!! cordialmente suo Gustavo Petti Gnatologia e Parodontologia e Riabilitazioni Orali Complete in Casi Clinici Complessi in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Facciamo un pò di chiarezza. DUE BITE: è una stupidaggine. IL BITE NON SERVE A NULLA: altra stupidaggine. INFERIORE O SUPERIORE: dipende dal professionista; io lo metto quasi esclusivamente inferiore. Lo specialista competente è lo gnatologo, non altri. Può essere uno gnatologo puro (fa solo quello), un ortodonzista (ma non necessariamente), un protesista (ma non necessariamente) un implantologo (come il sottoscritto, ad esempio), o un dentista generalista (ma non necessariamente). --------------------------------------------------- Ci sono, secondo me, solo due tipi di bite: quello che funziona e quello che non funziona. Il primo è quasi sempre fatto da una persona competente, il secondo quasi sempre da una persona non competente, ma alcune volte anche un valido professionista sbaglia qualcosa: in questo caso non avrà nessun problema a rivalutare cosa è andato nel verso sbagliato e a rifarlo secondo nuove specifiche.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Paziente, giusto in aggiunta a quanto dettole dai competenti Colleghi Petti e Formentelli, mi permetto di darLe un consiglio: cerchi prima di tutto un Collega serio e competente, poi faccia fare a lui, Lei non può, con tutto il rispetto, capire tutto quello che c'è da capire sui bite, navigando in internet; internet è bello perchè tutti possono scrivere e tutti possono leggere, nel bene e nel male. Non si può essere competenti di tutto, su questo spero sia d'accordo, e non basta avere un mezzo a disposizione per diventarlo, semplicemento leggendo qua e là notizie provenienti da non si sa dove. A casa ho una enciclopedia Treccani, ma questo non vuole dire che io sia sia una persona istruita. Si affidi ad un professionista e segua le terapie, questo il mio consiglio. gustavo de felice sapri (sa)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

Caro Santino, se ha le idee poco chiare e cerca di far luce sul suo problema, le consiglio di consultare questo portale per richiedere la visita di uno specialista di zona. Questa materia è molto delicata. sbagliare approccio terapeutico può voler dire aggravare la sua situazione. le consiglio di consultare uno gnatologo. cordialmente, gianluigi renda

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Caro paziente, le consiglio di rivolgersi ad un Odontoiatra competente in Gnatologia ed anche, possibilmente, in Posturologia per poter fare diagnosi differenziale della sua cefalea. Intanto le evidenzio che soltanto una Risonanza Magnetica Nucleare dell'ATM è in condizione di evidenziare una patologia articolare dell'ATM, ma in ogni caso dopo accurata visita di un Posturologo e di uno Gnatologo-Odontoiatra. Lasci perdere le dissertazioni di colleghi su Placche superiori migliori delle inferiori e...viceversa come potremmo ben argomentare, i dispositivi per la riabilitazione dell'ATM hanno indicazioni cliniche specifiche da parte di operatori qualificati. Si affidi ad essi! Giuseppe Messina www.posturalab.com www.giuseppemessina.com
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Messina
Bagheria (PA)

Gentile Santino, il bite serve a eliminare il dolore dell'articolazione temporo-mandibolare (ATM) quando la mandibola è spinta all'indietro da precontatti occlusali o a eliminare la cefalea muscolo-tensiva che è presente al mattino data dal digrignamento notturno e da una dislocazione in avanti della mandibola. Il bite, che deve essere rigorosamente rigido (vedi caso clinico), serve a questo e a diverse altre situazioni. Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Santino, la cefalea, correlata a problemi dell'articolazione temporo-mandibolare difficilmente si cura con l'antibiotico, visti i benefici di questa terapia forse occorre anche ricercare una diagnosi esterna alle branche odontoiatriche. Tutto ciò che riguarda il campo medico, ritrovato in internet, non sempre corrisponde alla letteratura scientifica, per cui è bene saper discriminare le giuste scelte. Per valutare la sua sublussazione dei condili, occorre una visita presso un odontoiatra che si occupa di gnatologia che, con opportuni accertamenti diagnostici, arriverà a un’approfondita diagnosi da cui nasceranno le corrette cure.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Un Byte potrebbe risolvere il problema. E' consigliabile farlo eseguire da un odontoiatra con esperienza di disturbi articolari che, vedendo la sua radiografia panoramica, prendendole delle impronte, visitandola in maniera appropriata, saprebbe non solo confezionare il byte, ma anche adattarlo in maniera esatta alla sua bocca. Se byte superiore o inferiore dipende dalla conformazione della bocca. Un byte ben adattato alla sua masticazione, da portare per alcune ore al giorno o di notte, in poco tempo allevia molto i fastidi, ma va attentamente controllato dall'odontoiatra. Sperando di averle dato un pratico consiglio, la saluto cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Enrico Cauli
Roma (RM)

Sig. Santino, è vero in internet ci si può confondere, ma ci sono molte notizie utili circa la sua patologia. Il Byte è la terapia d'elezione in una sub-lussazione della mandibola e sicuramente l'aiuterà a risolverle il problema dell'articolazione temporo-mandibolare, certo è che se alla fonte di tutto ciò c'è una malocclusione, dopo dovrà necessariamente stabilizzarla con l'ortodonzia, con la protesi se ha denti mancanti o con impianti. Per saperne di più, ho pubblicato su questo portale, un articolo con delle immagini:Disfunzioni Cranio-Mandibolari & Postura, penso che l'aiuterà molto. Cordiali Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Sullo stesso argomento