Domanda di Gnatologia

Risposte pubblicate: 10

Da un p├▓ di anni ho una disfunzione temporo-mandibolare al lato destro della mandibola

Scritto da Antonietta / Pubblicato il
Salve, da un pò di anni ho una disfunzione temporo-mandibolare al lato destro della mandibola ovvero, a volte, sento uno scricchiolio nel masticare e quando apro troppo la bocca e/o per molto tempo, mi si "sgancia " la mandibola e devo accompagnarla con le mani per farla rientrare. Ieri ho fatto una visita da un dentista e mi spiegava che la mia mandibola è rimasta ingabbiata dai denti dell'arcata superiore e quindi ora dovrei tenere un bite per 3 mesi e poi decidere se mettere un apparecchietto, protesi...in modo tale da far scendere la mandibola, infatti quando apro la bocca portando in avanti la mandibola riesco ad aprirla di più. Sono molto preoccupata e non so cosa fare, anche perchè questa terapia è parecchio dispendiosa e prima di iniziarla vorrei sentire il parere di altri medici. Cosa mi consigliereste? Sapreste indicarmi un ottimo gnatologo in provincia di Trapani? GRAZIE!!!
Antonietta, a 24 anni io non permetterei che mi si parli di protesi, ma bensì di trattamento ortodontico per correggere quel difetto della chiusura che forse è alla base del tuo antipatico e serio problema.. Ti consiglio di cercare una clinica universitaria nella tua Regione. Infatti, se l'occlusione è imperfetta ed è questo che crea, come è ben verosimile, il disturbo alla articolazione, non è concepibile alla tua età cercare di correggerla con protesi, ma bisogna farlo -se possibile- con ortodonzia. E tu devi essere pronta a metterti l'apparecchio senza fare storie..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Il dr Passaretti ha espresso bene le modalità di cura : gnatologia, recupero dell'equilibrio dell'atm, poi ortodonzia e la protesi solo se servisse a sostituire la preesistente se presente o a riempire eventuali elementi mancanti in tal caso in associazione all'implantologia. la giovane età sconsiglia altri trattamenti ola ricerca di scorciatoie

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Niente da eccepire sui contenuti e sul metodo descritto dal collega, la strada è lunga e faticosa ma necessaria per prudenza e approfondimento del problema.

Scritto da Dott. Andrea Gizdulich
Firenze (FI)

Si Antonietta, il problema è serio e va affrontato in maniera radicale senza perplessità, soprattutto perchè questa storia va avanti da diverso tempo instaurandosi una lussazione della mandibola, dovuta alla lassità dei legamenti e dei muscoli dell'Articolazione Temporo Mandibolare. Come risolverla? certo no con protesi, a meno che non manchino denti, molari e premolari, che sono deputati anche a mantenere una dimensione verticale adeguata (altezza della bocca giusta) quindi Byte e quando la sofferenza articolare si è risolta, ortodonzia.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

La "sindrome algico disfunzionale dell'atm " è una patologia molto piu' diffusa di quanto si creda e spesso misconosciuta . La conseguenza è che molti che soffrono di questa problematica cominciano a fare " pellegrinaggi " fra vari ortopedici , neurologi , ed altri specialisti per trovare soluzione a problematiche che sono da ascrivere alla disfunzione dell'articolazione. E' una patologia che ha una prognosi molto riservata e che, per la mia esperienza, nella maggior parte dei casi si ci deve rassegnare a controllare soprattutto per non vedere peggiorare la sintomatologia . Per quello che riguarda la terapia , a prescindere dal bite che ha delle valide motivazioni anche se non risolutive, non farei una terapia ortodontica " solo " per risolvere il problema dell'atm in quanto potrebbe rimanere delusa dal risultato. Non conosco purtroppo gnatologi nella zona da lei indicata. Sappia comunque che le terapie possibili, soprattutto relativamente ai fastidi accessori al click, sono possibili ed efficaci. dr. Costantino Volpe - Salerno
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Costantino Volpe
Salerno (SA)

Cara Signora i colleghi precedenti penso abbiano dato delle informazioni veritiere ed esaudienti , devo però dissentire con il collega Passeretti il quale sostiene che solo la clinica universitaria possa risolvere il suo problema. Sicuramente necessita di un Odontoiatra serio e coscienzioso.

Scritto da Dott. Giovanni Marcello Costa
Palermo (PA)
Sciacca (AG)
Bisacquino (PA)

Concordo con tutti i coleghi. In aggiunta solo un consiglio: faccia anche una visita osteopatica

Scritto da Dott. Lorenzo Alberti
Roma (RM)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig.ra Antonietta, forse un altro parere può giovare, ma se entrambi sono concordi, non le resta, che iniziare le terapie.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Come ogni Caso Clinico, anche il Suo va studiato attentamente , prima di proporle una Terapia Specifica per la Sua Disfunzione ed una opportuna Finalizzazione Gnatologica, finalizzata a stabilizzare i risultati ottenuti ed a evitare una recidiva. Pertanto soltanto dopo averLa visitata, sarà possibile prospettarLe un metodo Terapeutico e di Finalizzazione ben preciso (con Ortodontia, Protesi, Coronoplastica, misto,etc.). Su questo stesso Portale, cliccando sul mio cognome, ovvero sul Sito del mio Studio, potrà trovare ulteriori chiarimenti ed informazioni. Cordialmente Dr. Audino Sergio - Palermo  www.studioaudinognatologia.it
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Audino
Palermo (PA)

Provi a cliccare Disfunzioni ATM su Google. Potrebbe trovare la spiegazione dei suoi disturbi e la eventuale terapia

Scritto da Dott. Gino Salvatore Galiffa
Teramo (TE)

Sullo stesso argomento