Domanda di Gnatologia

Risposte pubblicate: 4

Da circa 4 anni ho un problema di ATM

Scritto da maurizio / Pubblicato il
Salve, mi chiamo Maurizio e sono un ragazzo di 30 anni e da circa 4 anni ho cominciato ad avere un problema che tutt'ora mi perseguita! Ho un problema mandibolare, cioè: quando parlo o leggo la mandibola mi si sposta in maniera molto evidente verso destra ( in particolare quando pronuncio certe parole) e questo mi reca gravi problemi sia nella dialettica che a livello estetico. Premetto che l'anno scorso mi sono tolto tutti e 4 i denti del giudizio, in quanto alcuni erano cresciuti male, premevano quelli vicini. Inoltre ho notato che uno dei due denti centrali, quello di destra, (incisivi) dell'arcata superiore è storto e non si sovrappone più come prima con i denti centrali dell'arcata inferiore, e forse questo potrebbe influire sul problema che ho. Comunque sto portando un apparecchio per riallineare i denti, si chiama invisaline e a dicembre finisco il trattamento. Resta il fatto che il problema menzionato prima, ancora esiste. Mi piacerebbe sapere a chi mi devo rivolgere per affrontare questo problema. La ringrazio per la cortese attenzione. Distinti Saluti, Maurizio. '
Gentile Paziente Maurizio, Lei ha un problema dell'ATM (non è l'Azienda Trasporti Milanese, come dice qualche mio Paziente), cioè dell'articolazione temporomandibolare. Da quanto Lei mi dice, capisco che è un cultore dell'estetica Mi riferisco al suo "invisaline", il problema è che visto che soffre da circa 4 anni, perchè non ha focalizzato l'attenzione Sua e del Collega verso la lussazione del condilo sn? Mi pare di capire che ha visto prioritario l'inestetismo dell'incisivo e "trascurabile" quanto l'affliggeva da 4 anni!. Cosa deve fare? Certamente rivolgersi ad uno Gnatologo serio, e certamente a Roma non mancano, il quale Le spiegherà che la posizione dei condili della mandibola viene determinata dall'occlusione dei denti, e che questo determina anche la regolarità della escursione mandibolare che è , prima di rotazione su un asse ideale passante per i condili e poi di traslazione in avanti consentendo la massima apertura della mandibola stessa; come vede non è un movimento tanto banale . Auguri gustavo de felice sapri (SA).
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

Caro Signor Maurizio...certo che il suo ortodontista ...ha iniziato una terapia ortodontica senza preoccuparsi minimamente della patologia Gnatologica della ATM ... questo è sbagliato ... si rivolga ad un Ortodontista che sia anche Gnatologo per avere nella stessa persona la conoscienza di entrambe le specialità ed instaurare così una terapia ad HOC dato che nel suo caso l'ortodonzia non può prescindere dalla Gnatologia...poi dire nel suo caso è limitativo...perchè l'ortodonzia ...come qualsiasi manufatto si faccia in bocca non può mai prescindere dalla Gnatologia e dalla Parodontologia...Cordialmente Gustavo Petti...Parodontologo, Gnatologo, in Cagliari ed Ortodontista (la figlia Claudia Petti)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Diciamo che ha iniziato il suo percorso ortodontico...dalla fine. nel senso che Invilagn è un pò l'ortodonzia di rifinitura per correggere le piccole rotazioni e/o malposizioni e disallineamenti dentari. Il suo mi sembra un problema che ha bisogno di ben altro e da fare a priori. Comunque ritengo indispensabile si rivolga ad ortodonzista / gnatologo.

Scritto da Dott.ssa Anna Wojdan
Roma (RM)

Sig. Maurizio, la tecnica da lei citata è prodotta a distanza in paesi extracomunitari, ed è utilizzata con molta facilità da molti dentisti, che la credono priva di complicanze essendoci molta pubblicità e poca letteratura. Le consiglio di ritornare dal suo odontoiatra, sperando che sia un professionista dedicato all'ortodonzia e richiedere una diagnosi con le possibili cure.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento