Domanda di Gnatologia

Risposte pubblicate: 7

A causa del mio bruxismo devo incapsulare tutti i denti?

Scritto da chiara / Pubblicato il
Salve, ieri dopo diversi anni mi sono recata da un dentista di una mia amica per un forte mal di denti causati da un molare cariato. Ho portato una panoramica perché ho sempre avuto il problema dei denti consumati e infatti nell'ultimo mese si sono sbriciolati tre denti inferiori in più ho i due incisivi superiori che sono quasi la metà della loro lunghezza normale. Dalla panoramica si vede chiaramente la mia dentatura consumata, una carie profonda e una pseudocisti flogistica dei seni mascellari di sinistra. Il dentista mi ha devitalizzato il molare cariato che era super dolorante e infiammato. È stato molto doloroso, l'anestesia non prendeva e in effetti sono stata circa un'ora e mezza. La cosa che mi ha sconvolto è che mi ha detto che a causa del mio bruxismo devo incapsulare tutti i denti. Ora io che non ho mai fatto cose particolari anzi ora è il mio primo dente ad esser stato toccato con la devitalizzazione, mi sento male al pensiero di incapsulare tutto a 33 anni per poi mettere un bite. Possibile sia solo questa la soluzione? Pensavo bastasse per ora sostituire solo i denti danneggiati..non tutti e 32! Tra l'altro ho seri problemi economici e devo in pratica indebitarmi per anni senza contare che non so se poi il problema si risolve o tra 15 anni devo spendere altri soldi. Ma poi non è doloroso e rischioso? Ho davvero paura mi sento disperata. Avrei allegato la panoramica ma la ha lui. Grazie
Sig. Chiara, ma la diagnosi di bruxismo da quali accertamenti proviene? Lei è stata per 30 anni senza sottoporsi a visita odontoiatrica con queste conclusioni, ora capisce perché si raccomanda la visita semestrale. Le foto mostrano chiare erosioni dello smalto, dovute a determinate cause che andavano eliminate all'inizio, ora deve essere rivisto e studiato il caso in mani esperte, che non sottopongono il paziente al dolore per un ora e mezza se l'anestesia non prende. Stia tranquilla e non sia disperata, che non le hanno diagnosticato una brutta malattia, in fondo c'è chi vive anche senza denti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Incapsulare tutto a 33 anni per poi mettere un bite. ERRORE, PARTE MALE prima si mette il bite per trovare la posizione giusta, poi si incapsulano i denti. E' il progetto di lavoro che è sbagliato. Prima si traccia il piano di volo e poi si parte. Il bite consente di fare le necessarie e indispensabili modifiche adattative limare in un punto... se serve aggiungere in un altro. Si parte da li. Quando ha trovato la posizione giusta tra arcata superiore ed inferiore se ne riparla. L'approccio che deve avere con il dentista è il seguente. Prima (con il bite) mi dimostra che le modifiche di ingranaggio dei denti che vanno allungati io le posso sopportare (e che Lei le sa fare). Me lo dimostra con il bite. POI QUANDO LA MODIFICA L'ACCETTO E NON MI DA FASTIDIO LE PAGO I SOLDINI. Io non discuto quanti se meno e il lavoro è fatto male è male se più e il lavoro è fatto bene è un risparmio perché è fatto una volta sola. E' un lavoro complesso.... metta il dentista alla prova.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Daniele Tonlorenzi
Carrara (MS)

Questa non l'avevo ancora sentita. Dunque lei farebbe le capsule, e poi metterebbe il bite. Bisogna che questo dentista le scriva qualcosa, e che garantisca il suo bruxismo possa guarire in cambio dei tanti soldoni che lei dovrebbe dare. La sua bocca è ridotta come la mia macchina se fosse con le gomme completamente lisce. Pubblichi il preventivo scritto, senza il nome dell'autore, e con l'occasione potrebbe sapere il resto. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Arco Facciale di Trasferimento, Analisi Stabilometrica Computerizzata e vari Tipi di Bite per la Valutazione Gnatologica Riabilitativa. Da Dr. Gustavo Petti Parodontologo Gnatologo Riabilitatore Orale in Casi Clinici Complessi, di Cagliari
Cara Signora Chiara, buongiorno. Incredibile quello che le sta accadendo e che ha "lasciato che le accadesse, anche per la "Sua trascuratezza"! Anzitutto, per precisare, sarebbe meglio parlare di Bruxismi al plurale e non di Bruxismo al singolare, perché i Bruxismi sono diversi fenomeni di diversa origine. Poi perché parla di Bite, senza che sia stata fatta una corretta diagnosi dal Dentista Gnatologo? Tra l'altro di Bite dopo una riabilitazione Protesica Fissa Totale!? Deve avere capito male. Non può essere che un Professionista dell'apparato Stomatognatico abbia programmato la terapia senza una diagnosi e in questa sequenza che se fosse veramente questa sarebbe "Errata", completamente errata!!! Poi, Cosa crede che sia mai il Bite? Non è certo il "toccasana" che pensa! Poi ci sarebbe tanto da parlare di bruxismo ed occlusione. I Bruxismi e le malocclusioni sono completamente scollegate tra loro (G. J. Lavigne)!. Intanto non spiega se questo bruxismo si verifica in Digrignamento per lo più di origine Nervosa Centrale o da "sarremento" per lo più da Stress! Bisogna fare registrazioni particolari in centri specializzati (POLISONNOGRAFIA) o anche a domicilio (Bruxoff, holter portatile in grado di registrare simultaneamente l'attività dei muscoli masseteri e cardiaca).Se poi fossero presenti usure delle superfici masticanti dentali, allora la diagnosi di Bruxismo sarebbe altamente sospetta! Senza Diagnosi Lei passa già al Bite. Allora Le dico e la invito a meditare bene: parlando di Bite, ci sarebbe tanto da dire ma questo dovrebbe essere sufficiente per farle capire la complessità del problema e la necessità di visitarla Clinicamente per poter rispondere dopo aver fatto una Diagnosi clinica, semeiolgica e anamnestica, emessa una Prognosi e pianificata la terapia! Tutto questo dopo avere ovviamente azzerato la memoria cerebrale del suo attuale modo di chiudere erratamente la bocca con l'uso di un bite diagnostico-terapeutico costruito sempre con l'arco facciale di trasferimento che si accompagna ad un articolatore semindividuale o meglio individuale che l'Odontotecnico deve sapere usare ed avere per le fasi di laboratorio! Riportata a zero la memoria, si registra la nuova giusta occlusione e disclusioni incisive, canine e in relazione centrica e si costruisce la giusta occlusione! Se poi le avesse anche una disgnazia, essa andrebbe valutata con ceck up ortodontico e cefalometria. La specialità che si occupa di questo è la Gnatologia che studia i rapporti tra i denti delle due arcate antagoniste e con quelli viciniori. Questo si chiama occlusione ed una errata occlusione può causare uno squilibrio delle articolazioni temporo mandibolari, ATM, che si manifestano con rumori. Occorre una visita clinica gnatologica per palpare le articolazioni, i muscoli Pterigoidei e masseteri per valutarne la dolorabilità alla palpazione e il loro stato di contrazione fino alla contrattura che è una contrazione dolorosa che indica patologia presente. Bisogna valutare le tre disclusioni incisiva o protrusiva, laterale sin e dx o canina e massimamente retrusa coi denti posteriori a contatto o Relazione Centrica con valutazione di Over Jet ed Over Bite e delle tre curve di compensazione, di Spee e di Wilson per il piano occlusale rispettivamente sagittale e frontale. La terza curva di Compensazione da valutare e quella di Monsen.Sarebbe eventualmente, ma lo deciderebbe solo il Dentista, opportuno anche uno studio con un arco facciale di trasferimento, essenziale per rilevare i rapporti spaziali delle sue arcate con la base cranica e per il montaggio dei suoi modelli di studio su un articolatore a valore medio per studiare la gnatologia della sua bocca e la sua clinica e le sue articolazioni con angoli di spostamenti come l'angolo o movimento di Bennet tra il piano sagittale ed il movimento del condilo in lateralità della mandibola che è la fotografia reale della sua patologia! Per esempio, maggiore è il movimento di Bennet e minore è l'altezza delle cuspidi e viceversa, quindi l'occlusione e il rapporto delle cuspidi tra antagonisti e tra di loro, incidono sul movimento di bennet e sulla misurazione dell'angolo che forma con le strutture citate ed in ultima analisi con le patologie del lato lavorante e di quello non lavorante della testa dei condili. Questo movimento di bennet può essere immediato o progressivo a seconda delle patologie presenti o non patologie presenti, ovviamente! Come vede la Visita Odontoiatrica è molto più profonda e seria di quanto si pensi.Gnatologia, occlusione e postura sono strettamente correlate Prima si valutano, diagnosticano e curano queste patologie Oltre la Gnatologia di pertinenza del Dentista Gnatologo ci sono sistemi sofisticati per lo studio della postura: La Chinesiologia, la Pedana Baropodometrica dinamica computerizzata (che studia il carico della pianta dei piedi statico e dinamico), il Posturometro per determinare se c'è una asimmetria tra le due metà del dorso. Tutto questo fanno gli studiosi della Postura tra cui gli Gnatologi, gli ortodontisti, gli Ortopedici, gli Ortopedici del Rachide. Cari Saluti e si faccia Visitare da un Parodontologo Gnatologo esperto in Riabilitazione Orale! Le lascio un Poster per farle capire cosa sia una parte almeno di una valutazione Gnatologica per arrivare ad una diagnosi corretta! Si metta in mani buone e sapienti! Il Suo non è un caso semplice. Il Dentista deve essere veramente molto esperto in Riabilitazioni complete in casi complessi, in Parodontologia ed in Gnatologia!!! :)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Premesso che la diagnosi di bruxismo è complessa e deve essere valutata con molta attenzione (sono evidenti nella sua bocca abrasioni - erosioni - faccette di usura - fratture dentali), quindi impronte - modelli di studio in articolatore - fotografie e accurata visita gnatologica ed occlusale...confermata questa si stila il piano di trattamento adeguato al caso. Comunque, come hanno scritto i colleghi, il primo step è un bite per decondizionare l'apparato neuro-muscolare e valutare una nuova dimensione verticale, quindi protesi fisse provvisorie gnatologiche e solo ad ultime definitive. Sono stato estremamente riassuntivo, ma si tratta di un procedimento lungo e complesso, per cui è necessaria una grande motivazione da parte sua ed una notevole preparazione da parte del collega che la segue (e, non secondario, una discreta disponibilità economica da parte sua).
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Signora Chiara, come hanno detto già i colleghi, bisognerebbe fare il contrario. Capire la causa di queste notevoli erosioni, mettere il bite e poi stabilire un piano di cura, magari non eccessivamente invasivo visto la giovane età. Per quanto riguarda l'ora e mezza di dolore resto al quanto perplessa !!! Cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Francesca Ferrazzano
Napoli (NA)

Gentile Sig. Chiara, la diagnosi di bruxismo non si fa con una visita veloce. Poi le è stato prospettato di incapsulare tutti i denti e poi fare un bite. Ma il rialzo occlusale come lo decide, ad occhio. Non ci siamo proprio. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento