Domanda di Gnatologia

Risposte pubblicate: 9

Può realmente avere a che fare con il mio problema di malocclusione?

Scritto da Antonio / Pubblicato il
Salve, vorrei sapere dato che mi è stato detto dal mio dentista che ho alcuni denti da un lato più alti, se può realmente avere a che fare con il mio problema di malocclusione ( click alla mandibola a destra e asse di chiusura disallineato verso sinistra); e se vi è una correlazione, come poter risolvere senza intervenire, laddove ce ne fosse bisogno, con un apparecchio ortodontico. Antonio
Se esiste un problema articolare prima va risolto questo da un collega gnatologo e poi solo dopo terapia gnatologica va affrontata se necessario o consigliabile una terapia ortodontica. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Caro signor Antonio, buongiorno. Dire più alti da un lato ha diversi significati. E' un termine improprio. Non fa capire la realtà clinica. Se intendesse per esempio estrusi con gli antagonisti intrusi e quindi con accentuazione della convessità della Linea di Spee, che poi, in realtà è una Curva leggermente convessa verso il basso e che disegna il piano occlusale ottimale o meglio il contatto occlusale ottimale dei denti posteriori che mantengono la Dimensione Verticale con il loro normale rapporto occlusale cuspide fossa, allora questa alterata situazione potrebbe avere riflessi gnatologici di malocclusione, in particolare se fossero alterate anche i rapporti con le Tre Curve cosiddette di Compensazione, ossia le curve di Spee (di cui le ho già parlato), di Wilson e Monsen. Completando con una analisi del giusto rapporto occlusale nelle tre disclusioni canine, incisiva e in Relazione Centrica ed in Relazione Abituale Fisiologica e se esista una Long Centric. e palpazione del muscolo Pterigoideo Esterno che è il primo che va in contrattura (contrazione dolorosa) se ci fosse una patologia delle Articolazioni Temporo Mandibolari che bisogna palpare per rilevarne i rumori che sono diversi e indicano patologie diverse! Tutto questo, e tanto altro, porta ad una corretta diagnosi. Si faccia visitare da un bravo Gnatologo. Ha Bisogno di UN ECCELLENTE GNATOLOGO e di un altrettanto ECCELLENTE Posturologo che sia anche osteopata e fisiatra e collabori con lo Gnatologo ( Questo le dico perchè è mia prassi fare così in Gnatologia!!!) Le ho spiegato perchè non entro nel merito delle terapie delle singole tre specialità, perchè senza averla visitata non è possibile, infine ci sono terapie di riabilitazione neuro muscolo-occlusale, della postura della lingua e della sua fisiopatologia e della deglutizione. Il trattamento delle disfunzioni masticatorie sia come concetto statico che soprattutto dinamico necessita un approccio diagnostico differente nelle varie patologie che ne possono essere causa! Il discorso è molto "sottile" sfuma nella filosofia delle disfunzioni neuro muscolari , occlusali e della Articolazione Temporo Mandibolare e non lo si può spiegare in due parole, tra l’altro consigliandola su cosa sia meglio, senza averla visitata clinicamente, studiandone il caso di persona. L'apparecchio Ortdontico servirebbe solo se ci fosse una Disgnazia Dento dentale molto meno se dento scheletrica in cui si sarebbe dovuti intervenire durante l'accrescimento corporeo. Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Antonio, questa risposta la può dare il suo odontoiatra e non certo noi a distanza.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Difficile dare una risposta al secondo quesito. Riguardo alla prima parte della domanda la risposta è certamente affermativa in quanto è accertato che una malocclusione può essere una delle cause di alterata funzione articolare.

Scritto da Dott. Costantino Volpe
Salerno (SA)

Domanda molto generica, impossibile risponderle con logica. Se il suo dentista non si intende di Gnatologia ed Ortodonzia, si faccia consigliare un collega esperto nella zona, per valutare il suo status articolare ed occlusale, effettuare una diagnosi precisa ed un piano di trattamento altrettanto precisi. Sicuramente malocclusione e patologia articolare vanno d'accordo.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Antonio, lei necessita di una visita gnatologica atta a comprendere la realtà del suo problema che dovrà essere risolto prima di qualsiasi tipo di riallineamento dentale.

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

La terapia del Suo click parte sicuramente da un bite per "allungare la dimensione verticale dei suoi denti" e rendere la parte destra e la sinistra armoniche. Fatto questo deve rivalutare i suoi obbiettivi e le terapie necessarie.

Scritto da Dott. Daniele Tonlorenzi
Carrara (MS)

Gentile Sig. Antonio, certo che una malocclusione può dare problemi articolari. Detto questo bisogna fare una diagnosi accurata della sua malocclusione e proporre una terapia. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Antonio, molto spesso una malocclusione si associa ad una disfunzione dell'articolazione temporomandibolare sopratutto se tale malocclusione obbliga la mandibola a deviare. L 'esame clinico è molto importante e va fatto con molta attenzione prendendo in esame la posizione dei denti e dei loro rapporti occlusali ed eventuali interferenze in chiusura che obbligano la mandibola a deviare; i movimenti articolari e il click, valutando se in apertura e a che punto e se è presente in chiusura; bisogna valutare tutti i muscoli che entrano in funzione durante la masticazione.Ma anche lo studio dei modelli e delle radiografie è indispensabile x avere tutte le informazioni essenziali x fare una diagnosi corretta e poi stabilire il piano di trattamento. E' necessario consultare uno specialista in OrtoGnatodonzia.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Marisa Manca
Carbonia (CI)

Sullo stesso argomento