Domanda di Gnatologia

Risposte pubblicate: 5

Può un bite modificare la masticazione, rendendola non più corretta?

Scritto da valeria / Pubblicato il
Da qualche mese metto il bite, per evitare di digrignare i denti di notte. Ho però notato da qualche tempo che ogni volta che faccio una foto metto la mascella inferiore un po' in fuori come se avessi una scorretta masticazione. Vorrei sapere se il bite può modificare la masticazione rendendola scorretta, il mio dentista dice di no. Ma io non mi fido troppo in realtà, ho paura di prendere la cattiva abitudine di tenere il mento in fuori e di rovinarmi il viso. Premetto che il bite sembra aderire bene non mi fa male e non mi dà fastidio di notte, ma ho l'impressione che non potendo aderire bene con i denti inferiori sui denti superiori, la mascella inferiore sposti di notte un po' all'infuori per trovare una posizione diciamo "comoda" e che prenda l'abitudine d posizionarla così. Non so se sono riuscita a spiegarmi bene.. ma vi sarei grata sei riusciste cmq a rispondermi. Sono soltanto paranoie?... che ne pensate? Grazie
Cara Signora Valeria... Il Bite Plane...è un dispositivo strettamente Gnatologico ... di riabilitazione neuro muscolo-occlusale. Il trattamento delle disfunzioni masticatorie sia come concetto statico che soprattutto dinamico necessita un approccio diagnostico differente nelle varie patologie che ne possono essere causa! Il discorso è molto “sottile” sfuma nella filosofia delle disfunzioni neuro muscolari , occlusali e della Articolazione Temporo Mandibolare e non lo si può spiegare in due parole tra l’altro consigliandola su cosa sia meglio senza avere visitato clinicamente studiandone il caso di persona. Sappia che in ogni caso... il Bite Plane deve essere ben realizzato da persona competente ... sembra una "sciocchezza" ma non lo è...anzitutto è buona regola posizionarlo sulla arcata superiore che è l'unica arcata FISSA perchè solidale con la base cranica...poi devono essere studiati i piani inclinati in gradi rispetto al piano occlusale e deve essere valutato lo spessore con cui farlo ...ossia di quanto deve impedire la chiusura della arcata inferiore...è la mandibola che deve in continuazione cercare una chiusura che non può trovare col bite...così si riposa tutto il complesso sistema neuro muscolare e le articolazioni temporo mandibolari... il cervello...per così dire...in questo modo dimentica la posizione errata patologica memoriata da esso e si può trovare anche così...la nuova posizione della mandibola...quella "buona"..."corretta"...il bite infatti può essere terapeutico sintomatico...e diagnostico...una volta trovata la nuova posizione della mandibola si eseguono dei rilievi clinici che permettono di impostare una terapia !!! MI occupo di Gnatologia oltre che di Parodopntologia da oltre 32 anni...mi creda occorre che si rivolga ad un Dentista Gnatologo molto esperto! ...ho parlato così per spiegarle ma solo dopo una attenta valutazione clinica si può dire qualcosa di definitivo!!!! In ogni caso il concetto fondamentale è questo: 1 - Il Bite è costruito individualmente per ogni singola persona! "- Il Bite avendo le funzioni che le ho spiegato va portato per poco tempo...poi si deve arrivare ad una terapia come le ho spiegato...altrimenti può essere nocivo ai rapporti tra mandibola e mascella...se lo si vuole usare solo sintomaticamente...come sembra essere il suo caso...lo si deve usare per brevi periodi e solo quando il dolore è forte...se il dolore fosse sempre presente senza bite...bisogna allora passare al Bite terapeutico che le ho descritto ampiamente ...cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Valeria, se digrigna i denti la notte è probabile che dorma in posizione scorretta per capire e guarire digiti BUXISMO sul sito dentisti italia

Scritto da Dott. Gino Salvatore Galiffa
Teramo (TE)

Sig.ra Valeria, probabilmente non sono paranoie, il bite deve essere rivisto e ben studiato.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Tranquilla, il fenomeno che lei descrive si definisce dual bite ossia doppio morso, ed accade spesso in una fase di utilizzo intensivo del bite. Ora quello che lei deve chiedere al suo dentista è se sta utilizzando una semplice placca di svincolo per evitare il bruxismo o un bite attivo di riposizionamento. Seconda osservazione è probabile che la sua mandibola necessiti per problemi posturali, verosimilmente cervicali di una posizione più avanzata, che ahimè non coincide con quella imposta dai denti...sarebbe opportuna una visita da un osteopata o da un posturologo che parli onestamente e si confronti con il suo dentista.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimiliano Trubiani
Roma (RM)

Mi dispiace non poterla aiutare. Il byte è un manufatto con un notevole potenziale che può far variare tanti parametri dell'occlusione. Se c'è un dubbio meglio rivalutare attentamente la situazione. Non mi sento di darle altri consigli perchè le alterazioni gnatologiche non si possono risolvere on-line, ma vi deve essere una attenta valutazione del caso. Parli dei suoi problemi al suo dentista. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento