Domanda di Gengivectomia

Risposte pubblicate: 4

Questo frenulo smetterà di dare fastidio con l'impianto del nuovo dente?

Scritto da Leonardo / Pubblicato il
Buongiorno, tre mesi fa mi è stato tolto un premolare superiore e, incidentalmente, il dentista, nel cucire la cicatrice sulla gengiva ha in qualche modo "tirato" il frenulo vestibolare tra gengiva e interno della guancia. A tutt'oggi provo un certo fastidio nel parlare, come se la parte mi tirasse un po' e con un senso di corpo estraneo. Secondo il mio dentista, con l'impianto del molare (che dovrei fare l'anno prossimo), tale fastidio sparirà. Io, però ho i miei dubbi. Sul serio questo frenulo smetterà di dare fastidio con l'impianto del nuovo dente? io, passando con la lingua dove ora c'è il buco, lo sento chiaramente questo frenulo "tirato", mentre dall'altra parte non avverto nulla, passando la lingua. Vi ringrazio
Grave inestetismo ed insufficienza di Gengiva Aderente e di Cresta Ossea, curato con la Chirurgia Ossea e Mucogengivale e con Innesto Libero di Gengiva Aderente. Da Dr. Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Caro Signor Leonardo, Buongiorno. Posso solo presumere e non certo diagnosticare, senza visitarla. La cosa più probabile è che ci sia una banda insufficiente di Gengiva Aderente, la sola Gengiva "buona" ed adatta a fungere da Gengiva Marginale capace di dare l'attacco epiteliale al dente e sopportare lo stress della masticazione e del bolo alimentare. Con poca Gengiva aderente, il punto di sutura è stato messo in parte nella mucosa alveolare che si trova sotto la Gengiva Aderente (apicalmente ad essa) facendo così si frenuli preesistenti e riposizionandoli praticamente più coronalmente (in alto), al posto della Gengiva Aderente. Il problema nascerebbe proprio con l'impianto perché esso deve essere circondato da abbondante banda di Gengiva Aderente e non certo dalla elastica e delicata Mucosa Alveolare e da un Frenulo Traente. Posso quindi ritenere, in questo quadro clinico, che debba essere prima ricostruita la Gengiva aderente mancante e forse anche l'altezza e la larghezza della Cresta Ossea sottostante! L'impianto, altrimenti sarebbe un fallimento! Si metta nelle mani di un Parodontologo, glielo dico proprio da Parodontologo quale sono! Legga nel mio Profilo "RECESSIONI GENGIVALI : Innesto libero di gengiva con tessuto connettivo autogeno e protezione della zona donatrice con lembo a spessore parziale." e "RECESSIONI GENGIVALI : Innesto libero di gengiva" e le altre Pubblicazioni sull'argomento, in particolare "La chirurgia parodontale estetica Introduzione Divulgativa alla Chirurgia Estetica Parodontale", di cui le lascio un Poster di un grave inestetismo ed insufficienza di Gengiva Aderente e di Cresta Ossea, curato appunto con la Chirurgia Ossea e Mucogengivale e con Innesto Libero di Gengiva Aderente. Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Leonardo, nessun odontoiatra sutura accidentalmente, ma tutti suturano l'alveolo con i tessuti presenti, in alcuni casi questi non sono sufficienti e occorre interessare altre strutture, ma tutto ciò è per il bene del paziente. Ora nel suo caso se il fastidio non si risolve nel tempo, se lei vorrà a sue spese si potrà procedere a delle opportune plastiche del frenulo.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Se il frenulo interferisce con le normali funzionalità, una frenulectomia con Laser è indicata e perlopiù sufficiente ad approfondire il fornice e ottenere una banderella di gengiva aderente sufficiente.

Scritto da Dott. Roberto Rigano
PAVIA (PV)

Probabilmente lei richiede un intervento di chirurgia pre - protesica nella zona in cui è in procinto di collocare l'impianto. Come illustratole dal dott.Petti, ha bisogno non soltanto di un Implantologo, ma di un Parodontologo in primis: innesto di gengiva aderente, riposizionamento del frenulo etc. etc. Dovrebbe essere il suo dentista a spiegarglielo e a proporglielo, chiaramente i costi aumentano, ma almeno farà qualcosa di corretto per la sua bocca e risolverà presenti e futuri problemi in quella zona.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia