Domanda di Gengivectomia

Risposte pubblicate: 4

Iperplasia gengivale

Scritto da Valeria / Pubblicato il
Salve a tutti, sono una ragazza di quasi 30 anni e mi ritrovo con questo discreto dilemma. Mi ritrovo ad avere un sorriso "a metà" in quanto una buona parte del dente è coperto da gengiva ed è stata chiamata come iperplasia gengivale. Ora che ho preso coraggio ho cominciato ad informarmi e 4 diversi dentisti hanno emesso 4 diverse soluzioni....quale scegliere??? Genvivectomia??? Apparecchio che faccia scendere il dente??? Lasciarli così per non rischiare l'indebolimento della corona e sensibilità inaffrontabile??? Attendo vostro consulto saluti V.
Principi di questo tipo di chirurgia parodontale estetica spiegata didatticamente dal sottoscritto  Dr. G. Petti su cadevere
Cara Signora Valeria.... è stata chiarissima: lei è affetta da quello che in Parodontologia Estetica si chiama pink smile (sorriso rosa) in opposizione al white smile (sorriso bianco)= sorriso rosa e bianco a seconda dell'equilibrio che c'è tra gengiva e denti, dai rapporti con la linea del sorriso delle labbra e da tanto altro...legga il mio articolo Chirurgia estetica Parodontale cliccando il mio nome o in home page di Dentisti Italia sotto Parodontologia, Chirurgia Estetica,e troverà spiegato il suo caso clinico con le terapie di chirurgia estetica parodontale di cui mi occupo da oltre 33 anni!....Non si allarmi ...è una chirurgia che a seconda dei casi può dare degli eccellenti risultati...in ogni caso sempre buoni... COSA FARE?...una sola cosa : andare da un Parodontologo che si occupi anche di Chirurgia Parodontale estetica...poi la terapia la sceglierà lui (se poi fosse necessaria anche l'ortodonzia...si farebbe anche quella)(...ma il Parodontologo, DEVE DECIDERE!!! Si tranquillizzi sono problemi all'ordine del giorno in mani esperte..... Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Valeria, Lei chiede una soluzione terapeutica al suo problema senza conoscere nulla e senza sapere se fa uso di particolari farmaci o se esistono disordini ormonali. Ma non siamo mica al gioco a pesca? Occorre innanzitutto una diagnosi ben precisa e formulata a seguito di esame obiettivo e dati anamnestici prima di prescrivere una terapia; almeno, questo è il mio "modus operandi". Certamente la soluzione di far scendere i denti e/o di lasciare tutto come si trova non è accettabile. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Quattro Dentisti con quattro soluzioni differenti.... Cara Valeria, vuole altre proposte terapeutiche? Ci mandi almeno una foto, per darci un'idea...! In linea di massima, quando c'è iperplasia gengivale, si va a ricercarne la causa, per eliminarla. Contemporaneamente si procede con terapia sintomatologica meccanica (detartrasi, levigatura radicolare e curettage). Poi, passata l'eventuale infiammazione acuta, si valuta la gengivectomia o l'intervento a "lembo di Widman modificato", o altra soluzione chirurgica... Tutt'altra cosa, anche se probabilmente coincidente, è l'argomento per l'apparecchio per "far scendere il dente" (con tutto l'osso alveolare, quindi niente ipersensibilità inaffrontabile!): questo si valuta se vi sono problemi di malposizione dentaria o malocclusione, da trattare con cura ortodontica! Ci mandi foto, magari con Rx, per poterle essere di maggiore aiuto. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.Valeria, probabilmente tutte le soluzioni sono valide, forse con qualche foto e qualche nozione anamnestica è possibile darle qualche consiglio.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)