Domanda di Fratture dei denti

Risposte pubblicate: 6

In quel caso dovrò devitalizzare il dente?

Scritto da katia / Pubblicato il
Buongiorno, durante un'igiene con courettage gengivale e scaling, l'igienista ha riscontrato una probabile carie sottogengivale al 6° inferiore destro già precedentemente otturato. Questo elemento, in seguito ad una rottura parziale, era stato ricostruito dal dentista senza riaprire la vecchia otturazione interna: la rottura era appunto di una porzione della corona. Da questa ricostruzione, ormai di circa 5 anni fa, il dente non mi ha causato dolore o problemi. L'igienista ha detto di aspettare circa 15 giorni per la guarigione della gengiva e poi valutare insieme al dentista se effettivamente c'è un problema di carie sottogeng. In quel caso dovrò devitalizzare il dente? Come si procede in questi casi? Grazie e saluti
Gengivectomia e Lembo Riposizionato apicalmente con osteotomia osteoplastica per allungamento della corona clinica e difetto osseo parodontale. Da Dr. Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Cara Signora Katia, buongiorno. Perchè mai aspettare quindici giorni? Si faccia Visitare dal Suo Dentista Subito! Come procedere lo sa benissimo il Suo Dentista, non le pare? Che domande "In quel caso dovrò devitalizzare il dente? Come si procede in questi casi?". Si fa la Diagnosi stabilendo la vitalità della polpa valutando se è in iperemia attiva o iperemia passiva, ossia con danno arterioso o danno venoso, oppure se si tratta di pulpite e di Necrosi e di Sindrome Radicolare della polpa! Poi si deve valutare quanto la carie sia sotto gengiva e se è presente una quantità sufficiente di gengiva aderente o insufficiente con presenza di mucosa alveolare. Questo per pianificare un allungamento della corona clinica per "tirare fuori " dalla gengiva la carie e poterla curare. Questo allungamento della corona clinica lo si fa con una Gengivectomia, in presenza di una banda sufficiente di gengiva aderente e con un lembo mucoperiosteo riposizionato apicalmente se questa banda di gengiva aderente fosse insufficiente. Se poi la carie si estendesse oltre la cresta ossea sotto l'osso, allora oltre al lembo riposizionato suddetto si deve attuare una osteotomia osteoplastica! Sono interventi in un certo senso banali ma "fini"! O si sanno fare o non si sanno fare, nopn si inventano e non si improvvisano ma si pianificano dopo accurata Diagnosi. Lo specialista più adatto è il Parodontologo. Le lascio un Poster di foto di un Molare curato con gli interventi parodontali descritti, ben circa 30 anni fa. Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Più che la valutazione di un igienista senta il parere del dentista ... mi scusi, ma ad ognuno il suo.

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

La carie sottogengivale di una pregressa otturazione non è cosa buona e giusta. A meno che non ci sia una architettura infelice che giustifica il fallimento dell'opera del dentista. Si affidi a mani esperte, e la devitalizzazione può attendere. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Dato che si parla di "probabile carie sotto-gengivale", lei capisce che è un quadro descritto abbastanza generico. Se effettivamente la carie c'è e il dentista lo valuterá opportuno, magari rifacendo in toto l'otturazione (dato che si parla di un dente giá precedentemente ricostruito), allora si devitalizzerá il dente, se non sará necessario, non si devitalizzerá e si limiterá a curare la carie. Se questa è davvero sottogengivale, allora sará opportuno ricorrere ad un intervento parodontale (allungamento si corona clinica) per esporre la carie stessa interamente e consentire una cura adeguata e relativa ricostruzione. Il fatto che il dente le ha sempre causato dolore e problemi, fa presuppore che una devitalizzazione potrebbe essere opportuna, però glielo scrivo in linea generale, non avendo elementi a sufficienza per fare diagnosi. Diagnosi che il dentista che la visiterá fra pochi giorni, potrà farle.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Katia, la premura e la prevenzione dell'igienista è corretta, ma la diagnosi la potrà fare solo l'odontoiatra, poi quando ci sarà la diagnosi le verranno spiegate le cure possibili.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Non si può dire di che entità sia la sua carie. Aspetti il parere del suo dentista.

Scritto da Dott. Paolo Fulgenzi
Pescara (PE)