Domanda di Fratture dei denti

Risposte pubblicate: 9

Mi è stato diagnosticato la frattura in verticale di una radice di un molare

Scritto da Maria / Pubblicato il
Buon giorno sono stata ad una visita di controllo dal dentista e mi è stato diagnosticato la frattura in verticale di una radice di un molare quello prima del dente del giudizio. Il dottore mi ha detto che è da togliere perché è aperta come un libro e che l'infiammazione si è' mangiato un po' l'osso. Non posso avere un altra alternativa e poter salvare il molare? Se lo lascio così' cosa si rischia? Mi ha poi consigliato se voglio dopo 3 mesi fare l'impianto. E se l'impianto non lo faccio i denti si allargano? Grazie mille dei consigli che mi darà !
Ascolti il suo dentista e si faccia estrarre il dente. Se non lo sostituirà con un impianto ci potrà essere un'estrusione ( allungamento ) del dente antagonista e mesioinclinzione ( inclinazione in avanti ) del dente del giudizio. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Maria, probabilmente quel dente è un malato terminale, ma fortunatamente è preceduto da un terzo molare (Dente del Giudizio), per cui si potrebbe valutare un eventuale spostamento ortodontico o un autotrapianto, prima di accedere all'impianto.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

La frattura verticale non si cura neanche se prende la residenza a Lourdes. Intanto l'osso di supporto marcisce alla grande, e solo quando lei si sarà liberata dei frammenti del dente si sentirà la bocca rinfrescata. Impianto. Che problema c'è? La posizione è facile, e tutto dovrebbe essere semplicissimo. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Maria, la frattura descritta è una delle poche che non si può curare e quindi il Dente va estratto altrimenti l'infezione può diventare pericolosa per l'organismo intero. Riguardo all'impianto, questa è una decisione che può prendere solo il suo Dentista. L'alternativa è un ponte protesico fisso! Legga nel mio profilo "Le protesi dentali fisse Excursus su i vari tipi di protesi fisse. Consigli e suggerimenti per i pazienti" L'uno o l'altro deve fare perchè se no, si ha una estrusione (allungamento) dell'antagonista che non trova più il contatto col dente che non c'è più ed una inclinazione mesiale del dente distale a quello estratto con sconvolgimento totale della occlusione gnatolgica della bocca e conseguenze su Denti, articolato, articolazione, parodonto, Articolazioni Temporo Mandibolare etc. Cordialmente Gustavo Petti , Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Maria, per il suo caso non ci sono alternative che l'estrazione. Ascolti il suo dentista non se ne pentirà. L infezione esistente si espanderà ed andrà a "consumare" l'osso adiacente, a danneggiare anche il parodonto vicino degli altri denti. E non solo!! L'infezione grava anche sul sistema generale del suo corpo perché i batteri inizieranno a girare nel circolo sanguigno prevalendo sugli organi e i suoi componenti. Riportando un piccolo esempio può creare un grave danno alle valvole del suo cuore. Deve poi ultimare la terapia con la sostituzione del dente con un impianto (terapia di elezione se i denti adiacenti sono sani) o con un ponte. Si ricordi che la non sostituzione comporta all'estrusione del dente antagonista, e di conseguenza la perdita del suo supporto osseo, e l'inclinazione del dente adiacente. Tutto ciò comporta problemi gnatologici, posturali con possibili insorgenze di dolori alla testa, al collo, schiena e anche alle spalle. A me non sembra poco!!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Denys Bergamini
Pianiga (VE)

Gentile Sig.ra Maria la frattura che descrive non permette altro che l'estrazione. Deve procedere anche in fretta perché l'infezione sta progressivamente distruggendo l'osso attorno al dente. Più aspetta meno osso ci sarà per una riabilitazione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Estrazione al più presto, per evitare danni e, se vuole il mio parere, farei un ponte ottavo - sesto, lasciando l'impianto come seconda scelta. Cordialmente.

Scritto da Dott. Pierluigi Scaglia
Calenzano (FI)

Se il dente è fratturato verticalmente, purtroppo va estratto. Poi può fare l'impianto, se vuole.

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Una infezione del genere alla sua età può causare (in rari ma documentati casi) danni alle coronarie o alle valvole cardiache. Il suo problema è la paura del dentista. Trovi uno che usi il protossido (veda i miei articoli qui nel sito)

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia