Domanda di Fratture dei denti

Risposte pubblicate: 8

Rottura parziale di un incisivo laterale

Scritto da Domenico / Pubblicato il
Salve, sono un ragazzo di 22 anni. Nel 2010 ebbi un incidente in palestra che mi causò la rottura parziale di un incisivo laterale. Inoltre, a livello percettivo, l'incisivo centrale si spostò leggermente in avanti. Sottolineo che è solamente una sensazione di percezione poiché il mio dentista mi ha piu' volte rassicurato dicendomi che era soltanto una mia preoccupazione. Dopo un po mi installò una capsula sul dente rotto. Il problema di adesso è che mi sto accorgendo che sotto l'incisivo centrale c'è una sacca biancastra dove è depositato il tartaro, presumo. Per non parlare del tartaro che si è accumulato sul dente. Ho sempre avuto una normalissima igiene orale, se devo essere sincero avendo il terrore di una possibile caduta o spostamento dell'incisivo centrale, durante lo spazzolamento, in quella zona ho sempre diminuito la "violenza" della pulizia. Per cui ho il sospetto che non avendo spazzolato come si deve quella zona, si sia creata questa sacca che comincia a spaventarmi. Premetto che le mie gengive sanguinano raramente. E se lo fanno, sanguinano solo nella zona della sacca. Volevo chiedere se è un danno curabile, perché leggendo di "paradontite" sul web sono rimasto terrorizzato da una possibile perdita del dente. Distinti Saluti.
Forse sarebbe meglio controllare la corona per verificare che non sia sovradimensionata

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Bisogna fare prima di tutto una seduta di igiene dal dentista-igienista

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Domenico, a 22 anni non credo proprio che ci sia pericolo! Dovrebbe essere solo tartaro che va tolto con una detartrasi professionale ben fatta e completata da una visita parodontale con le misurazioni di eventuali tasche parodontali in sei punti di ogni dente di tutti i denti! Se ci fossero, ma dubito che ci siano, si deve procedere con una preparazione iniziale parodontale della bocca con Curettage e scaling, modelli di studio, Rx endorali complete in proiezione parodontale e una seconda Visita di rivalutazione parodontale e delle misure delle tasche per avere quelle reali dopo la rimozione del tessuto di granulazione in esse contenuto col curetage e scaling e root planing! Insomma una visita dal Dentista ben fatta consentirà di fare diagnosi prognosi e terapia !Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Domenico, si rechi subito dal suo dentista per una verifica della situazione. Potrebbe essere un problema legato alla presenza di tartaro formatosi nel tempo che ha infiammato la gengiva ed in questo caso una seduta di igiene professionale dovrebbe risolvere il problema. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Dmenico dal 2010 al 2012 lei dovrebbe essersi sottoposto a 4 controlli odontoiatrici (controlli semestrali); per cui non perda altro tempo e prenoti una visita.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Domenico, urge un controllo, può darsi che la capsula sia sovradimensionata e pertanto crei infiammazione ma può anche essere che si sia instaurata una patologia apicale oppure .....ecc.ecc. Se vuoi sono a disposizione per un consulto presso il mio studio.Ciao Dr. Antimo Perfetto Sant'Antimo (Na)

Scritto da Dott. Antimo Perfetto
Sant'Antimo (NA)

Gent sig Domenico un buon controllo dell'igiene, una valutazione specialistica da parte del suo dentista dovrebbero risolvere il suo problema, a meno che non si tratti dell'esito del trauma ricevuto in precedenza, allora sarebbe necessario valutare la presenza di "tasche" parodontali e della vitalità dei due incisivi.. non si allarmi troppo e segua con attenzione ciò che il suo dentista le proporrà.. cordialmente dott. Tarello, dentista in Torino

Scritto da Dott. Franco Tarello
Torino (TO)

Non abbi timori nella'eseguire una corretta igiene orale. Faccia una seduta di igiene e una visita odontoiatrica. Saluti dott. Alessandro Sanzullo

Scritto da Dott. Alessandro Sanzullo
Napoli (NA)