Domanda di Fratture dei denti

Risposte pubblicate: 10

Sono caduta, sbattendo con la parte destra della faccia a terra

Scritto da Francesca / Pubblicato il
lo scorso venerdí, durante delle attività di Team Building con i colleghi sono caduta, sbattendo con la parte destra della faccia a terra. Naturalmente ho avuto la rottura delle labbra (inferiori) poiché le ho incise con i denti (i due incisivi centrali superiori), questi ultimi peró sembrano intatti. Non si sono scheggiati, non si muovono e non hanno cambiato colore, ne posso osservare formazione di ascessi ma fanno male. Il dolore sta diminuendo ma é ancora tale da non permettere di usarli per mangiare. Sono stata dal dentista che dalla radiografia dice non si osserva nulla ma mi ha anche detto che alle volte il danno puó vedersi in tempi davvero lunghi, anche anni. Come é possibile? e a cosa dovró fare attenzione nel tempo? Grazie per le risposte. Cordiali saluti
Sig. Francesca, la vitalità di questi denti va monitorata a distanza, 1 mese, 3 mesi, 6 mesi, poi a tutte le visite semestrali per qualche anno.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sig. Francesca, un eventuale danno della polpa si evidenzia dopo qualche giorno, non subito (anni mi sembra eccessivo). In questi casi bisogna eseguire periodicamente il test di vitalità per essere sicuri che tutto proceda per il meglio. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Francesca, a breve, media e lunga scadenza dovrà fare periodiche visite dal dentista per controllare la vitalità dei denti. La sofferenza del fascio vascolo nervoso potrebbe presentarsi in modo improvviso ao anche lento e subdolo nel tempo portando a necrosi i denti traumatizzati! Spero sia stata fatta anche una accurata palpazione dell'osso, della gengiva, un sondaggio parodontale, stimoli termici, percussioni assiali e trasversali, valutazione strumentale della mobilità e una serie di Rx endorali in diverse proiezioni per fare una diagnosi certa e completa!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente, tali contusioni di origine traumatica, anno bisogno di tempo, affinchè il tutto torni alla normalità, nel contempo di certo dovrà avere maggiore attenzione, in modo particolare nel mordere, non affatichi tale zona traumatizzata, metta del ghiaccio se necessario, poi nel tempo con il passar dei giorni tornerà alla normalità, se vi fossero danni alla polpa dentaria nel corso dei prossimi mesi, potranno probabilmente andare in necrosi, e/o decolorarsi, comunque percepirà un aumento della pressione intrapulpare, come una sensazione battente all'interno. Ma la cosa più importante se continua a fare detto sport, si protegga preventivamente con un bite in gomma di quelli standard per uso sportivo/agonistico. Cordiali saluti Dr. Tommaso Giancane
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tommaso Giancane
Noci (BA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Francesca, il suo dentista ha ragione. Dovrà semplicemente controllare la vitalità del/i dente/i a intervalli di tempo all'inizio ravvicinati (2-3 mesi), poi più distanziati, magari in occasione dei controlli periodici semestrali. Distinti saluti.

Scritto da Dott. Remo Fiorita
Cassano d'Adda (MI)

Francesca, confida nella tua buona stella, e non fare radiografie per futili motivi. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Segua i consigli del suo dentista. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Gent.ma Francesca, i denti coinvolti nel trauma andranno monitorati negli anni con visite periodiche a partire da 1 mese con scadenze poi a 3 mesi e 6 mesi per 1-2 anni. Fossi in te, durante queste attività più o meno pericolose, mi proteggerei con dei bite guard (bite sportivi). In bocca al lupo, cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Antonella Scorca
Bari (BA)

In questi casi bisogna avere pazienza e non farsi prendere dal panico. Segua il consiglio del suo dentista e faccia "monitorare" i sintomi periodicamente con test di vitalità pulsare. Con grande probabilità, dati i sintomi di partenza, tutto rientrerà nella norma. L'organismo umano ha delle grandi possibilità di ripresa! Cordialmente.

Scritto da Dott. Pellegrino Di Troia
Parma (PR)

Gentile paziente dopo un trauma diretto o indiretto sui denti ci possono essere delle complicazioni a carico della polpa che , talvolta , si manifestano anche a distanza di mesi. Pertanto segua i suggerimenti del suo odontoiatra di fiducia e si sottoponga a visite periodiche per monitorare l'evoluzione della situazione. Cordialmente Prof. Dott. Russo Ciro Odontoiatra Specialista in Ortognatodonzia.

Scritto da Prof. Ciro Russo
Frattamaggiore (NA)