Domanda di Fratture dei denti

Risposte pubblicate: 11

Mi si è scheggiata una faccetta di porcellana

Scritto da palma / Pubblicato il
Buon giorno, gent.mi Dottori, ho un problema tecnico che mi sta assillando. Mi si è scheggiata una faccetta di porcellana facente parte in un incisivo centrale dx arcata superiore. Il mio dentista pur riconoscendolo come un difetto di laboratorio, ha deciso di non rimuovere il ponte per mandarlo in riparazione, poiche esso è supportato su 2 impianti e pochi monconi, ed è cementato definitivamente (teme danni ai pilastri) ha preferito procedere raschiando via buona parte della faccetta rovinata, provvedendo a fare eseguire dal suo laboratorio (previa presa di impronte di precisione) una faccetta ex novo da fissare sopra alla rimanente parte di ceramica-metallo. Peccato che questa faccetta non sta su, nel giro di TRE-QUATTRO giorni si stacca anche lontano dai pasti, che cmq consumo in modo appropriato (mai cibi duri) Possibile?... Eppure ho letto che è un sistema, non so quanto innovativo, ma che presenta cmq un buon margine di successo. E' forse una questione di fissaggio particolarissimo?? Resta il fatto che sono fortemente delusa oltre che stanca da questo continuo avanti indietro, oltre tutto abito a 30 km di distanza dallo suo studio!! Gent. Dottori ogni Vs opinione, è particolarmente attesa e gradita!! Infinitamente ringrazio e saluto Cordialità
Cara Signora Palma, non so sinceramente che dirle. Non specifica neanche quando è stato fatta questa protesi definitiva ed in che materiale oltre la Porcellana esterna, ossia se in oro, zirconio o altro materiale sotto la porcellana. Questo serve per valutare l'ipotesi di scheggiatura per difetti di cottura in laboratorio! Quindi specifichi quanto sopra, specifichi se la protesi è solo su impianti o sono stati legati gli impianti ai denti naturali con una protesi che comprenda tutto oppure no, invii almeno una foto se no personalmente non posso esserle utile per capire perchè si scementa in continuazione la "riparazione". Poi parla di faccetta. Specifichi se è la faccetta di una corona intera e quindi Veener o altro. Si faccia coraggio e riscriva specificando tutto questo! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Quando succede questo, bisogna mandare il ponte o la capsula dentro il laboratorio per far effettuare il rifacimento della ceramica, salvando la parte portante di metallo aureo. Ma il difficile sta nel rimuovere questa capsula senza far danni nè al dente o impianto in cui sta fissata nè alla capsula stessa. Se questo tentativo delicato di rimuoverla non riesce non c'è altra soluzione che tagliare la corona, sprecandola, sezionandola con una punta della turbina (in questo modo non si danneggia il moncone sottostante), e RIFARLA DI NUOVO. Chi paga??? Questo va visto alla luce di tanti fattori. Principalmente il tempo intercorso da quando è stato fatto il lavoro. Se sono pochi mesi, è ovvio che la garanzia è totale e ci sono anche mille scuse per i .. trentakilometri. Ma anche se sono tanti ANNI che il lavoro l'ho fatto, io riconosco (moralmente) una specie di garanzia ed anche dopo tanto tempo creo un accordo col paziente e gli faccio pagare solo una piccola parte delle spese. Ma parlo anche di dieci anni dopo o venti..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Si tratta pur sempre di un compromesso ed il tutto dipende dall'adesivo usato e dalla mordenzatura con un particolare acido alogenato.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

BUONGIORNO, sono il dottor Manganello, rispondo al suo quesito per quanto segue: occupandomi di estetica non e' la prima volta che affronto codesto problema che a parer mio si puo' risolvere con una semplice cementazione adesiva ovviamente dopo aver valutato e visto il caso. Resto a disposizione per qualsiasi chiarimento. Buona giornata

Scritto da Dott. Alessandro Manganello
Milano (MI)

Bisognerebbe togliere il ponte e magari poi ricementarlo provvisorio; però da quanto ho capito e' misto, quindi con denti naturali, ed e' un problema. Forse sara' stato fatto quando si pensava che fosse giusto fare i ponti misti perche' adesso non andrebbero fatti. Pero' bisogna risolvere il problema ( mica con quelle aggiustaturine li' che durano poco). Guardi, la cosa piu' semplice se non si vuole togliere il dente e' togliere tutta la ceramica e fare una corona sulla corona sperando di avere lo spazio. Andare a martellare gli impianti mi sembra un tantino rischioso a meno che il tecnico del suo dentista non abbia fatto altri errori (e' il suo dentista che lo dice) e sia anche poco ritentivo tutto il manufatto.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Mi trovo perfettamente in accordo con il dott Passaretti. Purtroppo sono cose che capitano ma il dentista, a mio parere, deve dimostrarsi responsabile del suo lavoro e di quello del suo tecnico. Ovviamente se il fatto si è verificato in un lasso di tempo relativamente accettabile, (dal punto di vista medico legale 5 anni). In tal caso assolutamente gratis per il paziente. Ovviamente se la causa della frattura della porcellana si è verificata per un incidente o una caduta le spese si possono concordare
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Rocchi
Roma (RM)

Gentile Sig. Palma, la terapia corretta sarebbe rifare il lavoro. Purtroppo la rimozione potrebbe non essere cosi facile. Si potrebbe pensare di tagliare le corone, con questa tecnica e con tanta pazienza si riesce e a rimuoverle dolcemente. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

In queste situazioni qualche volta si riesce a risolvere con una cementazione adesiva o con una corona su corona come dice anche il collega Vergiati. Occorrerebbe vedere la situazione. Credo che il suo Dentista, se praticabile seguirà questa strada. Ha dei costi, ma questo è un'altro aspetto.

Scritto da Dott. Ennio Balconi
Rho (MI)

Il problema in questi casi e' dovuto alla difficolta' di adesione della faccetta sul metallo, esistono in commercio molti prodotti anche a mio modesto parere poco fanno. Per avere una quasi certezza di adesione stabile, bisognerebbe sabbiare il metallo come normalmente si fa in laboratorio, esistono delle micro sabbiatrici che si usano in bocca e che sicuramente potrebbero fare al caso suo....ne parli con il collega che la tiene in cura, altrimenti si faccia una macchina a metano per contenere le spese dei viaggi...distinti saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Maurizio Tabacchino
Roma (RM)

Sig. Palma, per risolvere completamente il problema occorre sostituire completamente la protesi, questo potrebbe portare a nuovi costi economici, che andrebbero discussi con il suo odontoiatra, trovando un semplice accordo tra le parti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)