Domanda di Fratture dei denti

Risposte pubblicate: 14

SEGUITO ALLA DOMANDA: Che soluzione posso adottare nel ricostruire il dente ancora vitale e sbiancare quello necrotico?

Scritto da MASSIMO / Pubblicato il

Buon giorno, per meglio esprimere la mia domanda, ho allegato la foto dei miei incisivi. Premetto di essermi rivolto già a uno specialista per un consulto, ma gradirei vs cortesi consigli per la risoluzione dei problemi estetici dovuti alla necrosi dell'incisivo sinistro e della frattura dell'incisivo destro. Anche con riferimento ai tempi per un eventuale allinemaneto. Grazie,

Domanda precedente:
http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/fratture-dei-denti/3822_incisivo-fratturato.html

Perni monconi di vari materiali che si inseriscono nella radice per ricostruire il moncone su cui va poi fatta la corona in oroporcellana o zirconioporcellana. Dacasistica dei Dottori Claudia e Gustavo Petti di Cagliari
Caro Signor Massimo, la rinvio alla risposta precedente in cui le spiegavo chiaramente che non si può fare diagnosi e programmare la terapia ortodontica e quindi i suoi tempi, via web. Cerchi le altre domande di oggi su ortodonzia e legga le mie risposte che spiegano e rispiegano il perchè! Per lo sbiancamento le ripeto, visto che il dente è devitalizzato basta porre il materiale da sbiancamento direttamente nella camera pulpare dopo aver rimosso l'otturazione. Si ha così un effetto più completo e sicuro essendo dovuto il colore grigio all'azione dell'emoglobina che pigmenta dentina e smalto! e la otturazione dell'altro incisivo si può o lucidare o rifare o usare la radice per fare un pernomoncone in carbonio o altrea fibra attuale e rivestito con corona in zirconio-porcellana per avere il massimo dell'estetica. Per il dente da sbiancare, se non si ottenesse un risultato soddisfacente basterebbe fare una faccetta in ceramica integrale o rivestire anche esso con lo stesso zirconio porcellana dell'altro avendo così il massimo dell'estetica e della durata! Chiaro? Ora praticamente la terapia gliela ho fatta io e le invio la parcella! (scherzo, si tranquillizzi) In bocca al lupo. Guardi che vedendo la sua foto sembrerebbe di vedere una gengivite marginale, non è molto chiaro ma mi sembra proprio di si. Nel qual caso è consigliabile una visita parodontale ed un curettage e scaling con ripresa poi delle misure delle eventuali tasche che dimostrerebbero l'evoluzione della Gengivite in Parodontite. Legga tra le mie pubblicazioni articoli anche"GENGIVITE" e Legga nel mio profilo " Le protesi dentali fisse Excursus su i vari tipi di protesi fisse. Consigli e suggerimenti per i pazienti." scritto da me e da mia figlia Claudia Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Innanzitutto il trattamento ortodontico preceduto dalla diagnosi accurata tramite cefalometria, rx impronte etc. Poi lo sbiancamento interno del dente e se non basta, capsula o faccetta estetica.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Salve Massimo. Per sbiancare un dente trattato endodonticamente si precede mediante sistemi sbiancanti o mediante protesizzazione con applicazione di faccette estetiche... in composito o in ceramica. il primo sistema è unn gel che viene applicato all'interno della camera pulpare.. lasciato agire per qualche giorno fino all'ottenimento del risultato sperato. se risulta non essere efficace si ricorre al secondo sistema. questo secondo metodo permette anche la possibilità di riallineare denti che non sono ortodonticamente perfetti. cordialmente, gianluigi renda.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Bisognerebbe vedere una radiografia dei due incisivi per valutare meglio la situazione. in linea di massima il dente necrotico difficilmente con lo sbiancamento può tornere al colore naturale. consiglio perciò una faccetta in zirconio che riporta il dente subito al colore degli altri.

Scritto da Dott. Stefano Mega
Castel Maggiore (BO)

Gent.mo Sig.Massimo, per la soluzione del Suo problema individuo due possibilià. La prima prevede - previa la verifica della corretta otturazione della radice - la riapertura dalla parte palatale dell'incisivo devitalizzato ed il suo sbiancamento dall'interno e dall'esterno, insieme con l'ottimizzazione, con composito, della ricostruzione del margine dell'altro incisivo fratturato. La seconda prevede la soluzione dei diversi problemi dei due incisivi con delle faccette in ceramica o in composito. Qualora Lei avesse in programma anche lo spostamento ortodontico dei denti, sicuramente le consiglio la prima soluzione, che in ogni caso le lascia possibile la seconda opzione alla fine degli spostamenti. Ogni Bene.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giancarlo Bottonelli
Merano (BZ)

Per quanto possa sembrare semplicistica, la soluzione comoda sarebbe di posizionare due corone in ceramica che risolverebbero rapidamente il problema. Certamente si potranno eseguire sia lo sbiancamento sia la ricostruzione con risultati soddisfacenti. Una visita clinica risolverebbe il problema... Cordialmente.

Scritto da Dott. Giuseppe Scandale
Roseto degli Abruzzi (TE)

Le faccette in ceramica sarebbero la migliore soluzione e anche la meno invasiva.

Scritto da Dott. Antonio Mininno
Corato (BA)

Composito per il dente vitale sbiancamento interno prima per il necrotico e in base al risultato o composito o ceramica integrale cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Massimo, per risolvere il suo problema estetico le consiglierei di farsi applicare due faccette in ceramica ultrasottile. Sono quelle tipo Lumineers2 che modificano forma e colore senza dover minimamente limare i denti da ricoprire. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Massimo, reitero quanto già scritto nel precedente post ed, in ogni caso, ritengo che il consiglio dello specialista che ha già consultato sia stato dato secondo scienza e coscienza. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia