Domanda di Fratture dei denti

Risposte pubblicate: 17

Il mio problema è l'anestesia

Scritto da tatiana / Pubblicato il
Salve!sono una ragazza di 20 anni...sono molto felice di aver trovato questo forum in cui rispondono persone specializzate in questo settore, perchè mi fa sentire più sicura...il mio problema è una frattura ad un dente...il dente sopra è bianco, ma dentro il buchino si vede che è più scuro..non mi fa male, è solo sensibile al freddo o quando entra all'improvviso qualcosa di duro dentro (a quel punto sento una fitta!) il mio problema è l'anestesia!ho paura che una sola fiala non faccia effetto, visto che molto probabilmente si può parlare di carie profonda...questo perchè la settimana scorsa dovetti fare un'otturazione ad un molare inferiore, si trattava di una carie superficiale e con mezza dose di anestetico continuavo a sentir male!è possibile? ho sentito casi di pazienti a cui l'anestesia non fa effetto e mi sono spaventata molto!dicono anche che se c'è molta tensione praticamente è come se non si fosse praticata!io infatti sto sempre molto tesa e la prossima volta lo sarò ancora di più!non si può far finta di essere tranquilli, perchè la tensione c'è comunque!tutti mi dicono che al momento devo farmi fare un'anestesia normale, cioè da una fiala, dopodichè se sento ancora qualcosa farmene aggiungere un altro pò, esattamente com'è successo l'altra volta...sì, ma io non devo aspettare il momento in cui sentirò dolore, perchè altrimenti sto lì tesa ad aspettare di sentirlo!io voglio stare tranquilla dall'inizio alla fine dell'intervento!anche se non sento dolore tremo tutta, anche la testa e mi lamento...perchè è un mio modo di sfogarmi!però devo dire la verità, quando mi ha aggiunto l'altro pò di anestesia avvertivo soltanto le vibrazioni del trapano..il dentista però mi disse di averla aggiunta proprio laddove sentivo dolore, ed è questo che mi spaventa!perchè allora vuol dire che se faccio un'intera fiala per un dente può darsi anche che non prenda nei punti giusti!premetto che il dente interessato al momento è quello che si trova in alto a sinistra immediatamente dopo il premolare!quindi non è un molare...ho molta paura!quello che quindi vorrei sapere è se una sola fiala di anestetico può bastare per non sentire neppure fastidio quando va in profondità!la ringrazio per la disponibilità!
Gentile Tatiana, quanta ansia traspare dalle sue parole. Deve essere più tranquilla. Innanzitutto l'anestesia nell'arcata superiore è più rapida che nella mandibola ed inoltre se fosse necessario si può utilizzare un'altra fiala. Con l'articaina si possono utilizzare fino a 10 fiale prima di raggiungere una dose tossica quindi ritengo che può stare assolutamente tranquilla e affidarsi alle cure del suo dentista senza paura. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Tatiana, puoi ricorrere all'analgesia sedativa per ridurre lo stress ed innalzare la soglia del dolore e vedrai che tutto andrà meglio. Tanti auguri.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Se fatta bene anche una sola fiala fa effetto, stia tranquilla. Tra l'altro in zona superiore fa effetto anche prima. Cmq non stia in ansia... Vedrà che andrà tutto bene :-) :-) Basterà andare piano piano e fermarsi al minimo fastidio (NON DOLORE) nel caso fosse necessario. Con tranquillità, calma e pazienza si risolve tutto. Ci faccia sapere. Cordialmente

Scritto da Dott.ssa Emma Volpe
Siracusa (SR)

CAra Signora Titiana, grazie per questa sua esternazione di stima. Non si preoccupi della quantità di anestetico che deve fare! Ci pensa il Dentista a stabilire le dosi ed il tipo! La tensione emotiva ha una importanza molto relativa. Basta tenerne conto e fare l'anestesia giusta nei punti giusti con le quantità e modalità giuste! Le sue preoccupazioni sono assolutamente ingiustificate ed immotivate ed il suo Dentista avrebbe dovuto spiegarglielo abbondantemente! Se fatta bene l'anestesia fa effetto stia tranquilla! L'unico caso in cui l'effetto potrebbe essere invalidato parzialmente è quando è presente una forte infiammazione perchè il PH locali si abbassa acidificando l'ambiente e l'anestetico libera la sua base attiva in ambiente basico o almeno neutro, non in ambiente acido! Ma in queste situazioni basta risolvere prima l'infiammazione e poi procedere all'anestesia, oppure fare una anestesia regionale, nel senso di tronculare del tronco nervoso che innerva quella particolare "regione" della bocca, da trattare terapeuticamente, anzichè locale! Come vede si trova sempre il modo di no n fare sentire dolore, ci mancherebbe anche al giorno d'oggi!!!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Stia tranquilla per il dosaggio, per quanto riguarda l'ansia, oggi è possibile aiutarla con un semplice ansiolitico o con analgosedazione. Saluti

Scritto da Dott. Sandro Compagni
Latina (LT)

Ogni dente ha una sua storia e probabilmente questa volta sara' diverso, potrebbe anche non occorrere l'anestetico ( la carie sembra poco estesa) e, qualora fosse necessario,al mascellare superiore basta una sola fiale con la quale normalmente su puo' effettuare una estrazione, figuriamoci una carie. Quindi proceda senza indugio e senza stress. Si tranquillizzi e vedra' che andra' tutto bene! L'alternativa per i pazienti, un po' "fifoni" è la sedazione cosciente o analgesia sedativa che innalza la soglia del dolore, infonde uno stato di benessere , elimina il riflesso del vomito, in breve la mette nella condizione ideale.( per ulteriori info su come agisce consulti ev. il sito www.Reinhold.it) Con viva cordialita' Dott. Gianfranco Vuolo
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianfranco Vuolo
Salerno (SA)

Gentile Tatiana, l'ansia è certamente un problema serio che spesso complica cose semplici, chiunque esercita la nostra professione lo sa bene. Tanto premesso, posso dirti con assoluta certezza che una anestesia ben eseguita permette di fare cose incredibili; non sono d'accordo con la definizione "una anestesia normale", l'anestetico viene iniettato dove e nella quantità richiesta dal caso, con la tecnica idonea al caso stesso, tronculare, plessica, periligamentosa o anche coadiuvata dall'assunzione di un ansiolitico se questo dovesse essere opportuno, in modo da risolvere caso per caso le necessità che dovessero presentarsi. Non è un discorso giusto per tranquillizzarti, normalmente con una fiala di anestetico, effettuo interventi di chirurgia implantare anche con frattura guidata del mascellare. In conclusione credo che le tue ansie vadano solo comprese in modo da creare il giusto approccio con il problema, per il resto credimi l'anestetico funziona benissimo. Cordialità Gustavo De Felice sapri sa.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

Gentile Tatiana, il suo problema non è l'anestesia, il suo problema è l'ansia che le genera il panico. Se non riesce a farsi curare può rivolgersi ad un dentista che utilizza la sedazione cosciente. Questo le permetterà di affrontare le terapie in tutta tranquillità. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Cara Tatiana, perchè preoccuparsi se una sola fiala può fare effetto o se magari ce ne vogliono 2? stia tranquilla primo perchè nell'arcata superiore ottenere una anestesia soddisfacente è più semplice, secondo perchè gli anestetici fanno effetto anche se lei fosse agitata. Vedrà che questa esperienza sarà sicuramente positiva.

Scritto da Dott. Donatello Castagna
Cori (LT)

Salve, si tranquillizzi, non abbia ansia. Spesso la fobia per le cure odontoiatriche porta a danni irreparabile del cavo orale. Buona giornata

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)