Domanda di Fratture dei denti

Risposte pubblicate: 18

Durante l'estrazione dell'ultimo molare, il mio dentista ha rotto il molare che lo precedeva

Scritto da Alessandro / Pubblicato il
Durante l'estrazione dell'ultimo molare in alto a destra, il mio dentista ha rotto il molare che lo precedeva. Dente con una otturazione vecchia di quasi 20 anni, ma comunque sano e non scheggiato, pertanto non richiedeva una sistemazione. Arrivato a casa dopo l'estrazione, mi accorgo della cosa e telefono. Mi viene risposto che si e' rotto perche' aveva poco spessore e quindi da sistemare. Perche' non me l'ha detto subito? Non solo ha sbagliato, ma non me l'ha nemmeno detto e non ha applicato nessuna pasta protettiva. Ora ho il dente aperto, mi si infila di continuo il cibo e ho un dolore localizzato che non riesco a capire se e' per l'estrazione o per il molare che e' stato rotto. Ritengo la cosa poco professionale e vorrei capire il da farsi, di certo non ritengo giusto il dover affrontare la spesa di sistemazione per un dente che poteva durare per molto tempo ancora. Cosa devo fare?
Secondo me i sintomi sono quelli della estrazione, ma è difficile dire a distanza se siano legati invece al dente.. scheggiato. Quanto alla rottura del dente sano, secondo me c'è un "concorso di colpa" ovvero è dipeso dal fatto che il dente con una otturazione così antica era prossimo a rompersi anche senza il danno aggiunto della estrazione del dente vicino. Ma forse il dr. non è stato poi così delicato durante l'estrazione. Talora è impossibile essere delicati.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Credo che il suo curante le "sistemi" il molare senza alcun problema...

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Alessandro, probabilmente l'estrazione si è rivelata particolarmente difficoltosa. Di solito per l'estrazione dei denti del giudizio (credo che a questo si riferisca) è sempre consigliabile studiarlo precedentemente con almeno una radiografia panoramica meglio se con tecnologia digitale per evitare di trovarsi a sorprese poi difficili da risolvere. Inoltre può darsi che nella rottura abbia anche contribuito la presenza di otturazione vecchia di almeno 20 anni. E' certo che comunque più partecipazione e comunicazione da parte del suo dentista sarebbe stata preferibile e giusta. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

L'avulsione dei denti comporta necessariamente delle manovre che, inevitabilmente, sono andate a scaricarsi in parte anche sul dente contiguo e, che, per il fatto di avere una grossa ricostruzione, non ha retto e l'otturazione si è staccata. Sono, purtroppo, eventi che possono accadere ed il consiglio che posso dargli è di provvedere alla ricostruzione del molare e di trovare un accordo con il suo dentista per quanto riguarda l'onere economico. Cordialmente.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Alessandro, è difficile stabilire se la sintomatologia (il dolore) che lei riferisce sia da attribuire al dente estratto o al dente fratturato. Qualora il dente fosse già otturato, può accadere che la sottile parete possa cedere durante l'estrazione. Il motivo per cui il suo dentista non glielo ha comunicato lo deve chiedere a lui, ad ogni modo la soluzione può essere quella di farselo riotturare e vedrà che si risolve tutto. Cordialmente dott. D. Cianci
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Dario Cianci
Milano (MI)

L'evento può accadere specie se il dente precedente è stato ricostruito con una otturazione che ne ha indebolito la struttura. Certamente il dente va di nuovo ricostruito e forse anche protetto con una capsula,dopo averlo accuratamente curato e controllato radiograficamente per stabilire una eventuale devitalizzazione. Credo che il suo dentista, probabilmente coperto da assicurazione, possa procedere al trattamento senza ulteriori spese da parte sua prof. Giuliano Falcolini

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Gentile Alessandro, come può affermare che il dente in questione non necessitava di "sistemazione"? e dire che poteva durare per molto tempo ancora? a mio avviso un'otturazione di 20anni ha superato di molto la "vita media" quindi è probabile che durante le manovre del dentista la sottile parete abbia ceduto. Di prassi ogni dentista ha un'assicurazione e se sarà il caso verrà rimborsato, personalmente non rilevo imperizia o mancanze del suo dentista (meglio però l'avesse informato della rottura) Spero risolva presto la questione cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Elisabetta Farnararo
Fiesole (FI)

Da un punto di vista puramente medico-legale il suo dentista è responsabile del danno subito e per questo è sicuramente coperto dall'assicurazione sui rischi professionali, ma trattandosi di evento banale, al quale si pone facilmente rimedio con una nuova otturazione, non credo sia il caso di iniziare un contenzioso. Certamente lei aveva diritto di ricevere tutte le informazioni del caso, ma a volte è comprensibile che ci possa essere una piccola dimenticanza da parte di chi la cura. Poichè, però, mi sembra che con il suo dentista ci sia un buon rapporto ne parli con lui e vedrà che saprà risolverle il problema senza aggravio di costi. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Bruno Cirotti
Roma (RM)

Caro Signor Alessandro...ma insomma...Lei chiede a noi : "Perche' non me l'ha detto subito? "....e ci usa come Medici Legali?...No!...mi dispiace ma, almeno io, rispondo solo a domande mediche, LO CHIEDA AL SUO DENTISTA!................SE invece vuole una perizia medico legale, mi contatti in studio per una visita ed una perizia ed io farà il mio dovere!!!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologo in Cagliari,Gnatologo, Implantologo, Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi, Ortodonzia (con la figlia Claudia Petti)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile sig. Alessandro e Paziente troppo paziente , un bravo medico odontoiatra deve saper operare sul singolo dente senza ovviamente alterare l' integrita' degli elementi contigui. Quindi il collega dovrà assumersi le proprie responsabilità professionali e attivare la propria copertura assicurativa . Se il dente che in seguito all' estrazione dell' ultimo molare si è rotto , come lei riferisce , non può certo imputarsi al fatto che aveva una vecchia otturazione , con cui lei peraltro ha masticato bene per ben 20 anni , bensì al fatto che la manovra estrattiva è stata quantomeno imprecisa e violenta ;sappiamo tutti che un molare difficile da estrarre va prima sezionato e quindi assai più facilmente estratto con leva e/o sindesmotomo !! Le faccio tutti gli auguri del caso , cordialmente , Biancamaria Castellucci
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Biancamaria Castellucci
Firenze (FI)