Domanda di Fratture dei denti

Risposte pubblicate: 9

Il molare mi si è fratturato in due

Scritto da lino / Pubblicato il
Il molare mi si è fratturato in due, è impossibile che me lo tenga? Con una buona igiene orale posso non estrarlo? Grazie
Sig. Lino, se è fratturato in due, una delle due parti, o entrambe, presentano mobilità destinata ad aumentare nel tempo. Attraverso la frattura i batteri possono penetrare e andare a infettare il parodonto, profondamente creando degli ascessi, perche il margine fratturato è privo di attacco epiteliale.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Molare fratturato recuperato con separazione delle radici, rigenerazione ossea e perni monconi protetizzati
Caro Signor Lino... dipende dalla situazione clinica, con la attuale chirurgia parodontale e chirurgia preprotesica si possono praticamente affrontare in modo eccellente praticamente tutte le situazioni come la sua...in linea di massima, non avendola vista...le lascio qualche link a miei casi clinici su questo portale che le mostreranno denti giudicati irrecuperabili che invece sono stati salvati egregiamente...Terapia chirurgica delle lesioni di I, II, III classe delle bi/triforcazioni (3^ parte)  ...Restauro conservativo di un elemento dentale recuperato con intervento parodontale gengivale e osseo  ...Lembo riposizionato apicalmente con colla di fibrina per la terapia di una frattura coronale linguale estesa sotto gengiva e sotto il margine osseo (classe IV di Ingle) di un elemento dentale 4.7  ... Dott.Gustavo Petti   Mio Profilo Portale Dentisti-Italia Dott. Gustavo Petti  Mio Sito Web di Parodontologia www.gustavopetti.it  ...Cordialmente Gustavo Petti Parodontologo in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Dipende dal tipo di frattura Lino, ma di sicuro con una semplice igiene non risolvi il problema. Il tipo di frattura va valutato clinicamente e radiograficamente, solo successivamente si può approcciare o ad una terapia restaurativa e tutto ciò che sia ad essa connesso, o se non è possibile un recupero, si procede con la terapia estrattiva. Cari saluti Dr. Vincenzo Bifaro Giugliano in campania (NA) vinbi@inwind.it

Scritto da Dott. Vincenzo Bifaro
Giugliano in Campania (NA)

Vada dal dentista, le dirà lui cosa fare. Certamente non può restare con le mani in mano.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Igiene orale significa pulizia dei denti: è fondamentale per una bocca sana, ma con essa non si risolvono i problemi di fratture dentarie. In questo caso bisogna vedere in che modo si è fratturato il dente: se la frattura è verticale e spacca in due la radice fino alla sua punta, allora è facile che il dente debba essere estratto. Altrimenti, con maggiore o minore difficoltà, il dente potrebbe essere salvato: si rivolga ad un bravo dentista e faccia valutare a lui la situazione.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Bisogna valutare il tipo di frattura; se è di tipo verticale va estratto. Secondo il mio modesto parere anche se la frattura non fosse verticale bisogna vedere la mobilità dei monconi fratturati ma spesso è indicata l'estrazione perchè se c' è poca possibilità di salvare il dente a volte tentare una terapia particolarmente difficile può poi portare ad una spesa maggiore con perdita di tempo, frustrazione per il paziente..Io sono sempre per salvare le cose ma dobbiamo ricordarci che al paziente va detta ogni cosa anche un tentativo di salvare, ma avvertendolo del rischio di non riuscirci. Secondo me non bisogna mai tentare o quantomeno tentare senza avvertire, l'importante è sempre la chiarezza nel prospettare tutti gli aspetti possibili. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giacomo Nicolai
Roma (RM)

In sostanza la risposta è semplice: bisogna togliere con estrazione la parte che si è rotta, e valutare se la parte rimanente è valida e sufficiente per essere ricostruita con sistema protesico, capsula o perno e capsula etc. Bisogna vedere se è abbastanza robusto ciò che rimane e se la frattura non sia troppo profonda al punto che non si potrà fare una preparazione protesica nemmeno effettuando un intervento di chirurgia gengivale per evidenziare il bordo..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gent.le sig.Lino, la frattura di un elemento dentario impone un giusto trattamento terapeutico che, come sottolineato nelle risposte dei colleghi che mi hanno preceduto, deve seguire una attenta valutazione clinica e radiografica. In linea generale potrebbero esserci diverse alternative terapeutiche oltre all'avulsione dell'elemento fratturato; si affidi ai consigli del suo dentista di fiducia il quale saprà consigliarle la migliore per suo il caso. Cordialità

Scritto da Dott. Luigi Russo
Torre del Greco (NA)

Dipende dalla rima di frattura, se non ha interessato in maniera le radici, può fare un perno moncone con una corona, diversamente le consiglio di fare un impianto post estrattivo a carico immediato.

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)