Domanda di Fratture dei denti

Risposte pubblicate: 4

Rischio un infezione o altre conseguenze a tenermi il dente fratturato?

Scritto da Gabriele / Pubblicato il
Uno dei miei denti incisivi laterali superiori e' stato sottoposto a terapia canalare circa venti anni fa, a seguito di una infezione. Da allora non ho mai avuto problemi a questo dente. Purtroppo ieri mattina ho dato un morso e sentito un gran dolore, come di un chiodo che veniva inserito nella gengiva tra quel dente e l'incisivo centrale adiacente. Sono stato dal dentista oggi e mi ha detto che e' quasi certamente spezzato. Ha fatto una lastrina ma non ha trovato segni della frattura, solo del riempimento canalare, ma ha detto anche che e' normale e che bisognerebbe estrarre parte inferiore del dente per sapere come procedere ulteriormente. Il mio problema e' che mi trovo all'estero e tornero' in Italia solo tra un mese. Ho chiesto al dentista qui quanto ci vorra' per ricostruire il dente nel caso sia parzialmente fratturato e mi ha detto che non si puo' dire cosi', e bisogna estrarlo per sapere come procedere, ma mi ha dato un orizzonte temporale di circa un anno. Mi ha detto che capisce se voglio aspettare a farlo, ma che potrebbe cadere in ogni momento. Inoltre quando uso quel dente per mordere provo un certo fastidio e un leggero dolore. Mi consigliate di farmi estrarre il dente qui e iniziare una terapia qui e poi continuare al ritorno in Italia, oppure di aspettare e tenermi il mio dente rotto e poi farlo estrarre al dentista al quale mi affidero' per la ricostruzione, o impianto? Rischio un infezione, o altre conseguenze a tenermi il dente fratturato? O viceversa rischio conseguenze a rimanere 1-2 mesi senza dente se me lo faro' completamente estrarre qui? Grazie
Se il dente è effettivamente fratturato e senza dubbio da estrarre, può essere momentaneamente splintato ai denti diacenti (splint semi - rigido in composito e dente completamente scaricato dall'occlusione), come soluzione temporanea, oppure può essere estratto e gestito dal punto di vista implanto - protesico (previa diagnostica precisa) con un provvisorio tipo Maryland. Nel breve termine non rischia nulla, ma comunque non le conviene dormirci troppo sopra.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Dr. Gustavo Petti Parodontologo E Riabilitatore Orale in Casi Clinici Complessi, di Cagliari. Denti con Gravi Fratture e Gravi Patologie, da me curati oltre 30 anni fa ed ancora in Bocca Sani e Salvi a dimostrazione che i Denti si curano e non si Estraggono
Caro Signor Gabriele, buongiorno. "Ha fatto una lastrina ma non ha trovato segni della frattura" e continua "che bisognerebbe estrarre parte inferiore del dente per sapere come procedere ulteriormente"! Mah. "a Casa Mia" si fa prima una Diagnosi esatta e corretta e poi si pianifica una Terapia! Un Dente Fratturato è quasi sempre o almeno molto spesso Curabile: Non capisco il Significato di Quanto dettole dal Suo Dentista. Attenda di tornare in Italia e si faccia prescrivere antibiotici ed antidolorifici da assumere solo al "bisogno"! Le lascio un Poster di Denti con Gravi Fratture e Gravi Patologie, da me curati oltre 30 anni fa ed ancora in Bocca Sani e Salvi a dimostrazione che i Denti si curano e non si Estraggono (quando è possibile, naturalmente, ma non mi convince il Dire "estrarre parte inferiore del dente per sapere come procedere ulteriormente", per cui :)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Gabriele, visto tutte le incertezze potrebbe farsi attaccare la corona dell'incisivo ai denti adiacenti per non aver più fastidi. Una volta ritornato in Italia si rechi da un bravo dentista. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Gabriele, forse avete problemi di lingua e non ha ben capito il discorso dell'odontoiatra svizzero. Si faccia mettere per iscritto la diagnosi, poi ci invii la traduzione, poi le sapremo dare dei seri consigli. Dire frattura senza definirla non è sufficiente per condannare un dente.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)