Domanda di Fratture dei denti

Risposte pubblicate: 11

Ho i 2 molari dell'arcata inferiore destra devitalizzati ed incapsulati da una corona unica da 15 anni

Scritto da michela / Pubblicato il
Gentili dottori, vi illustro il mio problema sperando di avere chiarimenti perché non so proprio cosa fare! Ho i 2 molari dell'arcata inferiore destra devitalizzati ed incapsulati da una corona unica da 15 anni. Non mi hanno mai mai dato problemi...almeno finora. Premetto che soffro di serramento e circa un mese fa mi sono svegliata con la gengiva in corrispondenza delle capsule rossa e gonfia...mi sono spaventata perché non ho mai avuto problemi alle gengive pur essendo fumatrice e facendo l'igiene dal dentista ogni 6 mesi. Ho preso un colluttorio antinfiammatorio ed è migliorato, solo che da allora sento le capsule piu sporgenti e sembra che tocchino prima. Ho fatto l'ortopanoramica con responso "riassorbimento osseo più evidente tra 46 e 47" e l'ho portata dal mio dentista di fiducia. Mi ha detto che ho la radice di un molare fratturata e che deve tagliare la capsula, rifare la devitalizzazione, solo che c'è il rischio che il dente si rompa. In alternativa c'é l'impianto. Sono sprofondata nell'angoscia, non so cosa fare perché ho paura di perdere i miei denti ma anche di sottopormi di nuovo a questa procedura lunga e dolorosa. Ho bisogno di avere altri pareri e se può essere utile una ortopanoramica del 2014 ed una attuale.Vi ringrazio in anticipo.
Cara Signora Michela, buongiorno. Vedere una frattura di una radice con una OPT non è possibile a meno che non sia enorme! Bisogna fare una visita clinica e una Rx Endorale, magari in più proiezioni! Posso dirle che vedo un Perno Dentatus per Ricostruzioni nel primo mola re inferiore Dx! Bisogna rimuovere la corona, (separandola dall'altra), rimuovere la vecchia otturazione e rimuovere il perno dentatus e rifare la terapia canalare per curare l'osteolisi periapicale! ! concettualmente i microbi presenti nella radice inviano fuori nell'osso le loro tossine a cui l'organismo risponde con la formazione cistica o granulomatosa per arginare l'infezione stessa e difendersi. Tolti i microbi con la terapia endodontica per via ortograda (normale ) o retrograda, se fossero presenti ostacoli insormontabili come perni non rimovibili etc (chirurgica) le tossine non vengono più emesse e la zona di osteolisi (lisi dell'osso) scompare con rigenerazione dell'osso stesso. le osteolisi periapicali non sono solo batteriche ma possono anche non avere origine solo da una necrosi endodontica, ma hanno origine, parlo di cisti, anche dai residui epiteliali del Malassez, rete cellulare embrionale deputata alla formazione di cementoblasti che formano a loro volta le cellule del cemento della radice. Queste cellule dette del Malassez prendono origine dalla guaina di Hertwig e stabilisce il limite inferiore dell'organo dello smalto e della futura corona del dente, tra i due si forma la zona del colletto. Da queste cellule possono prendere origine le cisti o più in senso lato le zone di osteolisi periapicale. Cosi è! E' normalissima banalissima Routine Odontoiatrica da fare in anestesia locale, anche se la cisti fosse enorme e da rimuovere con enucleazione chirurgica, ma non mi sembra che sia il suo caso! Cari saluti e stia serena, è una "sciocchezza" :)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Dalla panoramica che allega (faccio riferimento a quella di sinistra), che non è l'esame di elezione (sarebbero preferibili radiografie endorali mirate), si notano cure canalari incongrue sui due molari in questione (in assenza di lesioni peri - apicali) e un importante riassorbimento osseo fra 46 e 47 (esteso difetto osseo si tipo parodontale, sicuramente è presente anche una tasca parodontale); potrebbe in effetti essere anche fratturata la radice distale del 46. È necessaria una diagnostica più approfondita che non è possibile fare via mail (esame obiettivo, visita clinica, sondaggio, test occlusali), ma solo con una visita diretta; in ogni caso probabilmente sul 46 almeno sarà necessario re - intervenire.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Michela, lei crede che le sue gengive stanno bene perchè la nicotina le nascondei sintomi, la OPT non è la RX più indicata per il suo caso, occorrerebbero delle RX endorali per delle corrette diagnosi. Sicuramente il vecchio manufatto va rimosso e riabilitato, per questo occorre tempo, ma per il dolore stia tranquilla che sarà contenuto alla semplice iniezione di anestetico.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile signora io non mi ritengo un indovino. La radiografia che apporta non serve a nulla si consulti con un dentista che le esegua una radiografia endorale, fatta la diagnosi esegua la terapia purtroppo siamo invasi da ...implantologi

Scritto da Dott. Luigi Malavasi
Castiglione delle Stiviere (MN)

Non si capisce il suo problema di angoscia per la sua dentatura. Si tratta di una otturazione di modesta fattura, che deve essere ripetuta da mani esperte. Mentre ci siamo, sarebbe cosa giusta e buona rifare le due capsule bianche secondo l'onore del mondo. Data la sede remota, anche due capsule metalliche sarebbero meglio, anche se costano più care. La salute non si mette all'asta al migliore offerente, altrimenti tra qualche anno le sue emozioni di rovina si ripeteranno. Come regola irremissibile, si ricordi che i dentisti più bravi sono quelli che fanno meno impianti. Si ricordi che l'odontoiatria di classe è molto costosa, ma non è cara. E' molto più costosa la salute rovinata. Faccia lei. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Michela, è impossibile emettere una diagnosi corretta da una panoramica che non è la radiografia adatta a dirimere casi come il suo e non vedo come abbia potuto correttamente farla il suo dentista. Non è affatto scontato che lei debba ricorrere a degli impianti se l'operatore che la seguirà sarà in grado di recuperare efficacemente i suoi elementi dentali.

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara signora, se la radice e' fratturata non vedo come si faccia a curarla. Dalla piccola lastra in basso a sinistra qualcosa si intravede; comunque andrebbe estratta per conservare l'altra, la quale andrebbe ritrattata. Fatto cio' ci troveremmo con una corona incongrua e una carenza ossea che coinvolge i due denti; e' vero che ci sono interventi atti a rigenerare l'osso ma io valuterei anche una ipotesi terapeutica piu' radicale estraendo il dente fratturato; in questo modo sarebbe piu' agevole rigenerare l'osso alveolare;  poi si dovrebbe rifare la corona del dente naturale e immettere un impianto nella zona rigenerata. Sempre che sia confermata la frattura.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Salve, credo che prima di fare diagnosi di frattura radicolare il suo dentista dovrebbe eseguire un esame radiologico mirato di tipo endorale in quanto l'ortopantomografia nel suo caso non ha particolare utilità. Cordialmente.

Scritto da Dott. Fabio Calzonetti
Civitanova Marche (MC)

Cara signora, in un caso come questo agirei così: rimuovere le due capsule (senza tagliare ne' separare), se NON c'è la frattura della radice distale del 46, rieseguire PER BENE le due cure canalari incongrue su 46 e 47, ripreparare i monconi, posizionare due corone provvisorie, a guarigione avvenuta prendere impronte di precisione e rifare le due corone in ceramica. Se invece C'E' frattura della radice specie con compromissione della biforcazione, bisogna estrarre il 46, ed in questo caso la soluzione potrebbe essere duplice: riesecuzione terapia canalare dente 47 e, considerato che il 45 porta già una otturazione infiltrata e profonda, terapia canalare anche del 45, con esecuzione di un ponte 45x47 in met/ceramica-oppure : stessa procedura su 47, rifacimento della ricostruzione su 45, Impianto con corona su 46. Entrambe le soluzioni le garantiscono una ottima riuscita estetica, meccanica e di durata, la saluto
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Ferdinando Caddia
Sassari (SS)

Gentile Sig.ra Michela, la diagnosi di frattura non si fa con una panoramica. L'unica cosa sicura è la perdita di osso tra il 46 e il 47 che potrebbe (sottolineo potrebbe) anche essere dovuta alla frattura della radice. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia