Domanda di Fratture dei denti

Risposte pubblicate: 8

Ritenete che vinte le infezioni ai denti il mio stato generale migliorerà?

Scritto da Lavinia / Pubblicato il
Spettabili dottori, una malattia cronica in forma grave, l'encefalomielite mialgica, mi ha impedito da anni di fare i regolari controlli dal dentista che sono importantissimi. Ho perso parecchi denti e quando avevo dolore paravo con un ciclo di antibiotico, cosa sbagliata. Dalla primavera un dente rotto (curato da un vostro collega negli anni 90) non mi ha dato tregua e ho avuto 4 mesi di dolore. Ad agosto mi é riuscito di farmi portare a fare l'ortopanoramica e ho varie carie destruenti e radici da togliere. Purtroppo il mio solito antibiotico mi ha dato allergia e dall'estate ho mal di testa, nausea, nevralgia del trigemino, brividi, forte disappetenza, faringite, catarro e ora cistite. Ritenete che alcuni di questi sintomi possano derivare dai denti? Ho trovato un dentista gentile e penso molto bravo. Malgrado la mia scadente salute vorrei iniziare subito a togliere i denti non curabili in altro modo. Ritenete che vinte le infezioni ai denti il mio stato generale migliorerà?grazie sentitamente per le vostre risposte.
Sicuramente a livello locale la situazione migliorerà, quanto influenzi la patologia a livello generale non lo possiamo sapere ma verosimilmente l'eliminare delle infezione non può che farla stare meglio.
Si affidi al suo curante per risolvere al più presto la situazione.
Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Lavinia, buongiorno. In linea di massima i sintomi che ha possono essere ricondotti proprio alla encefalomielite mialgica. Bisogna comunque fare una serie di Diagnosi Differenziali di Carattere Clinico Internistico. Dal punto di vista Odontostomatologico deve sapere che le infezioni dell'apparato Stomatognatico (Denti e Bocca) possono essere causa di Malattie Focali. Le malattie focali sono malattie di organi sistemici a distanza come Cuore con Endocarditi batteriche, I Reni con Glomerulonefriti, l'occhio con Uveiti o altre Flogosi etc e possono, se trascurate essere gravi perchè diventano autoimmuni e quindi automantenentesi se non le si diagnosticano in tempo! Per completezza dirò che la etiopatogenesi delle malattie focali prende origine da "Qualsiasi cavità dell'organismo comunicanti con l'esterno", ossia da retto, intestino, apparato gastroenterico, vie biliari, fegato, pancreas, faringe stomaco, orecchio esterno, medio ed interno, seni paranasali, vie respiratorie come faringe, laringe, trachea, bronchi, polmoni etc. Tra queste cavità comunicanti con l'esterno c'è la cavità orale con le sue infezioni, in particolare tasche parodontali e osteolisi periapicali trascurate e non curate adeguatamente o una semplice radice infetta. Però sono malattie rarissime e hanno sintomi prodromici molto particolari e ben precisi che qualsiasi Dentista o Medico o Specialista Internista conosce! Non li dico perché se no si suggestiona e potrebbe falsare i sintomi inconsapevolmente! Rimanere con una infezione in bocca "che è appunto una cavità comunicante con l'esterno", può esporla alle malattie Focali come descritto. Questo a prescindere dalla patologia locale! Una semplice necrosi endodontica o una Tasca Parodontale con o senza Difetto Osseo, può esporre sempre alla presenza di microbi ed alle Patologie Focali, a prescindere da quelle Locali Endodontiche o Parodontali. Mi ripeto Sed "Repetita Iuvant": Questa è l'ABC dell'Odontoiatria e non posso diure altro che :"Quanto siamo caduti in basso. Povera Nostra Meravigliosa Professione"!!! Detto questo, Lei ha bisogno di due visite cliniche strumentali, semeiologiche e anamnestiche, intervallate da una preparazione iniziale con curettage e scaling e serie completa di Rx endorali, modelli di studio e tanto altro. Visite con sondaggio parodontale in sei punti di ogni dente di tutti i denti e tanto altro e seconda visita di rivalutazione con risondaggio delle tasche che ora indicheranno la reale profondità delle stesse perché è stato escisso il tessuto di granulazione presente! Solo così si arriva ad una Diagnosi e ad una pianificazione terapeutica. Tramite la Visita Clinica e le Rx endorali, oltre a valutare visivamente il parodonto profondo ai difetti ossei e la qualità della trabecolatura ossea, si valuta la eventuale sofferenza periradicolare o periapicale di tutti i denti.Si faccia Visitare da un Parodontologo.La Visita Parodontale diventa una visita "totale odontoiatrica". È quindi una visita complessa che richiede almeno un'ora/due ore, compreso un Colloquio col Paziente, seguita da una Preparazione Iniziale dell'apparato Stomatognatico, un rilievo di dati ed eventualmente analisi cliniche, che richiedono almeno ulteriori due/quattro ore ed infine una seconda visita detta Visita di Rivalutazione Parodontale, che richiede due/tre ore in cui si emette una Diagnosi, una Prognosi, un Piano Terapeutico non solo Parodontale ma Totale di tutti i problemi e Patologie presenti! Questo è essenziale per arrivare ad una corretta Diagnosi ed emettere una altrettanto corretta Prognosi. Insomma devo poter mantenere viva ed in allerta tutta la mia "Capacità di Clinico Medico e Parodontologo". Legga come faccio io una Visita leggendo sul mio Profilo "VISITA PARODONTALE", ma vale come visita Odontoiatrica generale, perché la visita che si fa nel mio studio, a prescindere dal motivo per cui è venuto il paziente, è questa! E stia certo che tutte le patologie "saltano fuori"! E' necessario che venga fatta una Diagnosi Differenziale per stabilire la vera e reale e sicura causa dei suoi dolori e di conseguenza attuare la terapia giusta. Nella preparazione Iniziale Parodontale, se ci fossero tasche parodontali, si procede anche al Curettage e Scaling e Root Planing per escidere il tessuto di Granulazione infetto dalle tasche abbattendo la carica batterica praticamente quasi totalmente. Veda, è solo un sospetto, più che legittimo però. Il problema è che è stata dimostrata, in particolare nel sesso Femminile (ma non esclude quello Maschile) una stretta Relazione tra infarto del Miocardio e Parodontiti e tasche Parodontali e Difetti ossei Parodontale che ne sono, entrambi, la manifestazione Clinica e Patologica! Per di più, essendo la Parodontite dovuta alla presenza di batteri che interagiscono in profondità col sistema immunitario locale ma anche generale, questi batteri, sono pericolosi per le Malattie Focali che possono provocare. Cari saluti e si faccia Visitare da un Parodontologo preferibilmente o da un Bravo Dentista (che a quanto sembra ha trovato e non capisco pertanto perché non abbia fatto a Lui queste domande)e di Buona Cultura :) Cari Saluti e si faccia Curare tutte le Patologie Orali, non potrà trarne che "Giovamento", a prescindere da ogni altra considerazione. Insomma, non può rimanere con focolai infettivi in bocca! E' pericoloso ed è' "inutile" chiedersi se questo gioverà alle patologie presenti Sistemiche! Spero di essere stato chiaro
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

I focus infettivi presenti nella sua bocca (come quelli in altri distretti del corpo) devono possibilmente essere eliminati, quindi sicuramente le conviene effettuare una importante operazione di bonifica del cavo orale. Come giustamente sottolineato dai colleghi che hanno scritto prima di me, i batteri presenti nel cavo orale nel contesto di patologie infettive (come possono essere infezioni peri - apicali al di sotto di denti fratturati, parodontotite etc etc) entrano in circolo e possono dare origine a problematiche e condizioni patologiche varie sistemiche a carico dell'organismo. Capisco non sia fisicamente e psicologicamente semplice vista la sua situazione, ma se ha trovato un bravo e paziente collega, piano piano, potrà procedere e avrà comunque giovamento locale e generale al di là dei suoi sintomi attuali. In bocca al lupo:)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Egregia signora, le voglio fare un paragone che forse rende più comprensibile quanto dottamente espresso anche da chi mi ha preceduto. Se lei ha una casa molto bella, ricca di arredi di lusso e tappeti pregiati sul pavimento, ma all'ingresso ha uno strato di sterco sul pavimento, che ogni volta che qualcuno entra in casa sua calpesta in modo sconsiderato e poi porta in giro per la sua abitazione, crede che i suoi tappeti pregiati rimangano puliti ed indenni da tracce di sterco? Ragioni sul fatto che tutte le volte che lei mangia (4/5 volte al giorno?) porta i batteri presenti nella sua bocca dappertutto. Crede che questo sia un buon modo per conservare gli arredi preziosi del suo corpo? Si dia una risposta. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Bruno Cirotti
Roma (RM)

Secondo la mia esperienza ed opinione e secondo molti studi scientifici, c'è una relazione netta fra il disastro orale e la salute generale. Quando avrà superato l'ansia del dentista che la affligge, starà sicuramente molto meglio in tutte le parti del corpo

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gent.le Sigra come già scritto dai miei colleghi la soluzione di bonificare il cavo orale è il primo passo per migliorare almeno la situazione locale questo non esclude che possa anche migliorare anche il suo stato generale quindi si faccia consigliare dal suo dentista anche uno specialista che la segua sia per l'alimentazione cosa importante con degli esami clinici e iniziare un esercizio fisico poco impegnativo sotto controllo. Sopratutto cose semplici. Cordialmente

Scritto da Dott. Gianfranco Tortora
Brescia (BS)

Gentile Sig.ra Lavinia, la bocca può essere la porta di entrata per una batteriemia. Pertanto bisogna riportarla ad uno stato di salute. Non si può sapere però se i suoi disturbi si risolveranno. In ogni caso, ribadisco, deve risolvere la situazione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Livigna, dov'è il problema, la bocca va sempre curata se non vuole complicanze ben più gravi.,............................................................

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)