Domanda di Fistola

Risposte pubblicate: 5

Qual'è il sistema migliore per evitare che ricompaia l'infezione?

Scritto da Amalia / Pubblicato il
Salve, circa un anno fa mi è stato incapsulato il molare inf dx, il secondo per l'esattezza. La radice secondo il mio dentista era sana e, quindi, non e stata toccata. Dopo qualche mese ha iniziato a formarsi una fistola, quando sono tornata, mi e stata fatta una radiografia e il medico mi ha comunicato che la radice si stava consumando, forse a causa dell infezione, mi ha proposto di praticare un taglio sulla gengiva per asportare l'infezione e parte della radice. Vorrei sapere quale potrebbe essere l'origine dell'infezione, se c'è un altro sistema meno invasivo e soprattutto qual'è il sistema migliore per evitare che ricompaia l'infezione. Grazie Amalia
Se il dente è da devitalizzare ma spero di no la devitalizzazione, altrimenti il ritrattamento o l'apicectomia. Probabilmente le è stata fatta anche se ho dei dubbi in quanto ha detto che la radice era integra. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Retrograda. Da casistica Endodontica chirurgica del Dottor Gustavo Petti Endodontista Parodontologo di Cagliari
Cara Signora Amalia, bisogna valutare clinicamente quale sia la causa della fistola. Indubbiamente è una infezione. Essa può partire da una necrosi endocanalare o da una endoparodontite o da una tasca parodontale per la presenza di una Parodontite. La diagnosi non si può fare certo a distanza e via web. E' solo clinica. Bisogna fare una visita parodontale completa con sondaggio parodontale. Per completa si intende anche odontoiatrica conservativa, endodontica, gnatologica etc. Legga sul mio profilo "Visita Parodontale" che è poi la visita completa Odontoiatrica che mia figlia ed io facciamo sempre nel nostro Studio per qualsiasi motivo il paziente fosse venuto ed avesse richiesto una visita! Così come il Medico deve visitare tutto il corpo a fronte di una patologia in atto, così il Dentista deve visitare tutta la bocca, sempre! Nella visita, tra le tante cose da rilevare c'è il sondaggio parodontale, l'eliminazione del tessuto di granulazione nelle tasche parodontali con un curettage e scaling e root planing e rilevare così in una seconda visita di rivalutazione parodontale, la reale profondità delle tasche non più falsate dalla presenza di questo tessuto molle o duro a seconda che la malattia fosse stata attiva o inattiva al momento del primo sondaggio. Da quanto scrive, sembrerebbe una patologia endodontica con osteolisi periapicale ed il suo Dentista vorrebbe attuare una retrograda aprendo una via di accesso all'apice radicolare per via chirurgica trattando opportunamente anche l'apice della radice. Le lascio un poster di tale intervento perchè capisca. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Buongiorno, l' infezione è dovuta o ad un insuccesso endodontico precedente oppure ad una necrosi del fascio vascolo-nervoso di un dente mai trattato. Nella peggiore delle ipotesi tale infezione può essere stata generata da una frattura radicolare o da una tasca endo-parodontale. Dirimente è la diagnosi che può essere fatta solo in occasione di una visita diretta e controllo radiografico. La terapia per un eventuale insuccesso endodontico e/o necrosi è il ritrattamento endodontico. Nel caso di fallimento della stessa, si procede con chirurgia endodontica. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Maurizio Macrì
Napoli (NA)

"La radice secondo il mio dentista era sana". Falso. Sei mesi dopo purgava pus. Adesso c'è solo una scelta: sradicare la capsula, curare bene il dente e rifare la capsula. La domanda poco delicata è: chi paga? Fosse successo a uno di quelli che scrivono nel blog (me compreso), si sarebbe fatto il seguente ragionamento: 1. Accidenti, ho fatto uno sbaglio grossolano. 2. Speriamo che la voce non si sparga in giro. 3. Taglio la capsula e cerco di fare una cura del canali magistrale. 4. Rifaccio la capsula e non mi faccio pagare per niente. 5. Devo salvare la faccia con qualche coccola verbale ad Amalia, e che uno svarione così non succeda mai più. Buona fortuna! Post scriptum: se il nostro le propone di togliere il dente e fare un impianto, scappi a gambe levate.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Amalia, quando è stata fatta la capsula non andava tutto bene. Ora se il problema è endodontico e il dente devitalizzato bisogna ritrattare, altrimenti bisogna devitalizzare. Se il problema è parodontale bisogna debellare la malattia. Dal suo scritto pare che il suo dentista voglia fare una apicectomia pertanto il problema è endodontico. Potrebbe essere una soluzione, ma il ritrattamento è preferibile. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia