Domanda di Fistola

Risposte pubblicate: 18

Potrebbe trattarsi di una qualche forma tumorale?

Scritto da sabrina / Pubblicato il
salve a tutti, sono Sabrina, e da circa un paio di mesi ho notato la comparsa di una fistola sulla gengiva in corrispondenza di un dente parzialmente ricostruito anni fa(10 circa). Non ho dolore nè altri disturbi ma ho consultato un dentista che ha effettuato una panoramica, rilevando una seria ed avanzata infezione in corrispondenza del dente, che a suo giudizio "presenta una strana radice". Dopo avermi prescritto un antibiotico mi ha chiesto di effettuare una tac dental care, per individuare l'origine dell'infezione (la effettuerò settimana prox). Sono molto preoccupata, a vostro giudizio potrebbe trattarsi di una qualche forma tumorale?
E' impossibile e comunque poco serio sbilanciarsi in una diagnosi senza poter vedere la lesione e la panoramica effettuata dal collega, comunque ricostruendo dalla sua descrizione e dalle misure prese dal collega non mi pare ci sia nessun elemento che possa suggerire un'ipotesi del genere... se la mette in ansia il ricorso alla TAC chieda spiegazioni al suo curante, probabilmente dal suo punto di vista vuole semplicemente valutare l'estensione dell'infezione a livello dell'osso e la mantenibilità o meno del dente. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Balocco
Paruzzaro (NO)

Salve Sabrina, una lesione fistolosa è spesso di natura odontogena. Starei tranquillo e non mi preoccuperei oltre modo. Una indagine radiografica semplice tipo (OPT) potrebbe fugare ogni suo dubbio. La tac è spesso prescritta per valutare l'estensione della lesione in zone nobili come il pavimento del seno o l'alveolare inferiore. Cordialmente

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Gentile Sabrina, non dice di quale dente si tratta e, pertanto, la prescrizione della T.C. potrebbe pure starci se si tratta di una lesione che è contigua al pavimento del seno mascellare o del canale alveolare e per essere scrupoloso il suo odontoiatra di fiducia vuole indagare a 360°. Per il resto non mi preoccuperei più di tanto in quanto si tratta di una lesione di origine dentale e che regredisce una volta eliminata la causa. Ci tenga informati sull'esito del dental scan. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Sabrina, sembrerebbe che il suo dentista abbia riscontrato una anomalia anatomica e vuole indagare a fondo. Escluderei un tumore perché l'avrebbe già mandata presso una struttura ospedaliera. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gent. Sabrina, dalla descrizione fatta escluderei la patologia tumorale, sembra invece che a causa di una anomalia anatomica a carico della radice del dente interessato, ci sia una infezione che andra trattata nel modo più opportuno, ciò dipenderà dal risultato della TAC che stabilirà con precisione estensione e localizzazione dell'infezione. Cordialmente Dr. Paolo Formenti

Scritto da Dott. Paolo Formenti
Senago (MI)

Probabilmente il dente in questione è andato in necrosi, e il prodotto della necrosi si è depositato al suo apice, espandendosi oltremodo in tutti questi anni...la tac ha senso per vedere se tale infezione interessi strutture nobili, ma escluderei qualsiasi cosa grave se non al massimo la perdita del dente stesso.

Scritto da Dott. Salvatore Zaffarana
Catania (CT)

Cara Signora Sabrina, capisco la sua ansia ma come posso risponderle? Attenda con serenità la TAC dei denti che si chiama appunto CBCT, ossia Cone Beam Computer Tomography . Ha il pregio di essere molto veloce e di dare una esposizione molto più bassa alle radiazioni in confronto alla normale vecchia TAC! Inoltre è una tac volumetrica , quindi precisissima, perchè offre immagini diagnostiche sui tre piani dello spazio e Volume Rendering, cioè immagini volumetriche. Inoltre il FOV, Field of View, ossia l’ampiezza dell’area esposta ai raggi X, nella CBCT si limita alla sola area di interesse clinico, invece il FOV della TC tradizionale è ampio e più dannoso perchè include tutto il cranio del paziente. Pochi giorni e saprà tutto. Mi dispiace ma non posso certo fare diagnosi sulla sua descrizione a distanza. Penso di no e che possa e debba stare serena e tranquilla, ma quello che dico trova il tempo che trova! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

La fistola è sicuramente dovuta ad un infezione derivante dal dente in questione, la "strana forma della radice" spesso è la conseguenza di un riassorbimento dovuto alla stessa infezione. Sarei serena, al 99% il problema si risolve con una terapia canalare. Distinti saluti

Scritto da Dott. Maurizio Sicilia
Napoli (NA)

Gent.ma concordo con i colleghi che per fare diagnosi è bene avvalersi anche di supporti radiografici; la tac forse è un pò esagerata ma sicurametne permetterà al collega di stabilire la natura della fistola ( frattura verticale e/o natura endodontica) a disposizione per altri chiarimenti distinti saluti

Scritto da Dott. Paolo Stanoppi
Busto Arsizio (VA)

Gentile Sabrina, da quello che descrive dovrebbe trattarsi di un dente necrotico che avrebbe bisogno di trattamento canalare(devitalizzazione). La tac è utile per valutare l'estensione e i rapporti della lesione infiammatoria con strutture anatomiche vicine quali il seno mascellare o il nervo alveolare inferiore. Cordialmente

Scritto da Dott.ssa Rosalba Pavone
Roma (RM)