Domanda di Fistola

Risposte pubblicate: 10

Ho avuto una estrazione di un molare superiore dx con le radici

Scritto da aurelio / Pubblicato il
il 25/05/2011 ho avuto una estrazione di un molare superiore dx con le radici che pescavano nel seno mascellare lasciandomi una comunicazione oro-antrale non chiusa dal mio dentista perche non opportuno ( si sarebbe chiusa da sola) il 9/08/2011 visita otorino per rinosinusite acuta curatami con antibiotici e aerosol il 9/9/2011 visita di controllo con regressione dei sintomi ( raucedine-tosse)faccio notare all'otorino di avere avuto una estrazione di un molare superiore dx e che c'era qualcosa che non andava quando sciacquavo la bocca mi usciva acqua dalla narice dx diagnosi fistola oro-antrale eseguire tac massiccio facciale, esito tac presenza di tessuto ipodenso di tipo flogistico ipertrofia dei turbinati iperneumatosi dei seni frontali mi reco dal mio dentista che tenta di chiudere la comunicazione con dei punti di sutura esito negativo II tentativo introduzione di collagene fallimento III tentativo introduzione di collagene e punti di sutura data 5/10/2011 dopo 4 giorni ritorna ad uscire acqua dalla narice dopo 8 giorni tolgo i punti a questo punto visita maxillo facciale esito un bel buco occorre intervento chirurgico alcuni giorni prima dall'intervento il mio dentista mi comunica che un suo amico maxillo facciale vuole vedermi esito comunicazione chiusa non esce aria col metodo valsalva sospendere intervento io comunico al chirurgo che però ogni tanto mi esce qualche goccia di acqua dal naso risposta l'acqua è un elemento insinuoso e che non dovevo preoccuparmi. A CHI DEVO CREDERE grazie
Gentile Aurelio, deve credere al dato soggettivo di chiusura della comunicazione oro-antrale e che, comunque, doveva essere assicurata al momento dell'estrazione. Ritengo opportuno un controllo accurato dall'ORL. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Aurelio, se continua ad avvertire la fuoriuscita di acqua dal naso, come lei afferma, è evidente che qualcosa non va e che persiste anche se in misura minore dell'inizio una comunicazione oro-sinusale. Le consiglio di consultare l'otorino per verificare la persistenza della fistola e successivamente del chirurgo per l'intervento risolutivo. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Fase di chirurgia ossea per plastica del pavimento del seno mascellare. Da casistica del Dr. Gustavo Petti di Cagliari.
Caro Signor Aurelio, non deve credere a nessuno! Il suo Dentista avrebbe dovuto procedere subito alla plastica conchiusura del pavimento del seno mascellare aperto, subito, nella stessa seduta e se incapace di fare simile intervento, avrebbe dovuto per dopvere deontologioco e Professionale nei suoi confronti, inviarla subito da chi è capace a fare questi interventi! Purtroppo oggi giorno la serietà sembra diventata un "optional"! Chiudere la comunicazione oro antrale è semplicissimo, in mani che lo sanno fare perchè si ricordi che non esistono cose facili o cose difficili, ma solo cose che si sanno fare e cose che non si sanno fare. Se non si sanno fare, non c'è nulla di vergognoso a dirlo e ad inviare il proprio paziente a chi le sa fare! Le lascio una foto di una fase di un mio intervento di chiusura di un pavimento del seno mascellare, di vecchia data, quindi complesso per la cronicizzazione della patologia. Se si sa fare lo si fa, come è stato fatto da me.Quindi vada da un buon chirurgo orale o semplice Dentista che sappia fare il Dentista o Chirurgo Maxillo Facciale, basta che lo sappiano fare e rifaccia fare l'intervento, non è assolutamente normale che passi liquido dalla narice omolaterale!Legga nel mio profilo:"Lembo trapezoidale mucoperiosteo e innesto libero di gengiva per il trattamento di una fistola oro antrale cronica".Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

E' sufficiente chiudere lo spazio dell'alveolo lasciato dopo l'estrazione per poter ottenere una guarigione

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Gentmo Aurelio, la comunicazione oro-antrale andava chiusa subito. Se ancora continua ad avere perdite d'acqua dal naso, è probabile che qualcosa non va: le consiglio una visita dall'otorino. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Gentile Sig. Aurelio, se persiste fuoriuscita di acqua dal naso dubito che la comunicazione si sia chiusa. Non capisco perché deve intervenire un chirurgo maxillo-facciale. La comunicazione andava chiusa subito con un semplice lembo. Forse è più indicato un parodontologo, anche se il tipo di lembo non è poi cosi difficile da eseguire. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Mi dispiace ma l'acqua è insinuosa non è una risposta. Per me c'è ancora una comunicazione. Faccia una visita otorinica più dettagliata. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig.Aurelio, Si ricordi che la comunicazione non la creata l'odontoiatra ma è un suo difetto anatomico. In alcuni casi, chiusi direttamente subito l'avulsione, possono presentare il suo stesso problema. Ora non le resta che mantenere sotto stretto controllo il problema.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile paziente sono d'accordo con lo specialista maxillo facciale, perchè in effetti se la manovra di valsalva è negativa e gli episodi di sinusite sono regrediti è anche possibile una chiusura spontanea. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Giuseppe Murruni
Giussano (MB)

Non v'è dubbio che la comunicazione oro-antrale andava chiusa subito. Se c'è fuoruscita di liquido proveniente dalla cavità orale dalla cavità nasale, c'è ancora comunicazione tra oro (bocca) e antro (seno mascellare), quindi deve essere chiuso. La comunicazione tra seno mascellare e cavità nasale, invece, è una cosa fisiologica. In definitiva non serve otorino o chirurgo ma un semplice Dentista che sappia fare il Dentista. Cordialmente

Scritto da Dott. Giuseppe Cerbone
Afragola (NA)