Domanda di Fistola

Risposte pubblicate: 13

Seguito domanda del 28/09/2008: Problemi dopo la cura di una fistola

Scritto da marco / Pubblicato il

Salve per prima cosa ringrazio tutti quelli che mi hanno risposto e stanno cercando di darmi una mano,anche se è difficile da lontano. comunque vi mando la foto della mia ortopanoramica per farvi vedere quanta amalgama è rimasta nella sede 6+ , valutate voi e spero che cosi vi abbia potuto chiarire meglio le idee di quello che mi è successo. grazie in anticipo. marco

 

Testo domanda precedente

 

Salve circa 2 anni fa sono andato dal dentista per una semplice fistola, dopo una cura canalare del dentista che non ha risolto il problema, lui insieme al chirurgo hanno deciso di farmi una apicectomia ed il risultato è stato che dopo l'intervento eseguito con mte, ho avuto una ricaduta subito e loro hanno visto che l'mte si era sciolto nella gengiva per il troppo sanguinamento, allora mi hanno detto che dovevo subire un'altra apicectomia perche' dovevano pulire e riotturare l'apice, ma questa volta con l'amalgama per andare + sicuri. Morale, dopo il secondo intervento abbiamo avuto gli stessi risultati con la fistola sempre presente e dopo una lastra hanno visto che anche l'amalgama non si era messa bene. Io, preso dallo sconforto ho cambiato dentista che, dopo un'altra cura canalare, ha deciso di togliere il dente per risolvere il problema, ma dopo che mi ha tolto il dente io continuo ad avere dei fastidi sulla faccia e anche del dolore sia sulla gengiva che sul viso a volte, perche' con la rimozione del dente sono rimasti dei pezzetti di amalgama nella gengiva, visti dopo aver fatto una ortopanoramica. Il dentista mi dice che non fanno infezione e posso stare tyranquillo che la gengiva li spurghera' fuori da sola,c osa che io non penso. domanda: in questo momento ho tutti i giorni un fastidio sul viso dalla parte del dente indagato, fastidio sull'occhio, sull'orecchio ecc, ma che cammina questa cosa? Puo' fare infezione questa amalgama se lasciata li sotto la gengiva? Come potrei risolvere questo problema secondo voi? Che devo subire un terzo intervento per pulire bene? Potrebbe essere rischioso? Devo tenermi questo fastidio che diventa anche dolore per sempre? Non c'e' un'altro modo per togliere questa amalgama oltre l'intervento chirurgico? Grazie spero mi darete risposte confortanti, sono disperato sono due anni che vado avanti con questo film. non ce la faccio +!! a chi devo credere? Il dolore ce l'ho io le persone vicine non capiscono quello che sto passando. Grazie ancora attendo una risposta da voi. Marco p.s. il dente indagato nella ortopanoramica dice nella sede 6+ ma porta infezione l'amalgama dentro la gengiva e poi perche' i dentisti mi dicono che si trova dentro l'osso quando adesso il dente non cè +, non si dovrebbe trovare sotto la gengiva? grazie ho rimesso la domanda perche' non sono capace a rispondere a quella che avevo messo ieri.

Sig. Marco dalla radiografia si nota presenza di amalgama in emiarcata sup., ma la definizione e la conservazione del OPT è scarsa. Consiglio di eseguire altre Rx con definizione maggiore e valutare un eventuale T.A.C., in modo di definire una diagnosi. Vanno valutati clinicamente e radiologicamente tutti gli elementi dell'emiarcata. La rimozione delle tracce di amalgama non sembra un intervento chirurgico complesso, ma occorrono altri accertamenti diagnostici prima dell'intervento. Da quanto tempo, le è stato tolto il dente?
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Effettivamente dall' Ortopantomografia non si vede un gran che. Dovrebbe fare ulteriori accertamenti prima di intervanire. Ho provato anche a modificare la foto che lei ha mandato ma proprio in quel punto la rx resta scurissima.

Scritto da Dott.ssa Emma Volpe
Siracusa (SR)

Caro Marco, come ti ha detto correttamente il collega Ruffoni bisogna approfondire per scrupolo, ma comunque siamo in presenza di una situazione non particolarmente difficile per un chirurgo.

Scritto da Dott. Francesco Sacco
Salerno (SA)

Sig. Marco, la presenza dei residui di amalgama un buon chirurgo orale non dovrebbe trovare nessuna difficoltà a rimuoverlo in ambiente ambulatoriale. Farei valutare anche la vitalità del 7+ e 8+ che presentano un'atrofia del cornetto pulpare distale. La radiografia è scura e non si riesce a intravedere bene il sito dell'estrazione. Per valutare la cicatrizzazione, un'endorale potrebbe essere utile. Distinti saluti

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Sig. Marco a livello chirurgico rimuovere l'amalgama non è un trattamento complesso. Prima però di sottoporsi a qualsiasi intervento sarà necessario rifare l'ortopanoramica e valutare clinicamente lo stato degli altri elementi dentari. Distinti Saluti.

Scritto da Dott.ssa Alessandra Schirripa
Roma (RM)

Sig.Marco,la qualità dell'opt non è il massimo, comunque i residui di amalgama sono di facile rimozione; ripeta l'rx in modo leggibile altrimenti come le ho detto nell'altra mail faccia una tac. Saluti

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.Marco, Grazie per averci dato un mezzo da poter visionare, anche se non è di notevole definizione, comunque è un caso semplice per chi ha manualità chirurgica. Le consiglio di fare una T.A.C. e di inserire contestualmente alla rimozione dell'amalgama un impianto. Cordiali Saluti

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Un esame TC potrà essere sicuramente utile prima di una eventuale rimozione chirurgica. Cordiali Saluti

Scritto da Dott. Elio Chello
Roma (RM)

Caro Marco, ecco gia una cosa che non approvo...cioè il farsi mettere le mani in bocca da più persone. Comunque, è ovvio che il tuo chirurgo non era cosi esperto. Primo, perchè non sa che un'apicectomia sul sesto superiore, nella maggior parte dei casi, non si può fare. E ti spiego il perchè. Avendo questo dente tre radici, due vestibolari piu esterne ed una palatale profondissima, forse puoi raggiungere l'apice di una delle due VESTIBOLARI, ma certo non quello della palatale. Chirurgicamente è quasi impossibile. Poi le radici dei molari spesso si affacciano nel seno mascellare e questo complica le cose ancora di più. In ogni caso è sicuro che ti hanno lasciato del materiale metallico, che al momento si trova NELL' OSSO E NON NELLA GENGIVA. E perchè???? Perchè appunto non sono stati in condizioni di raggiungere gli apici e sistemare correttamente l'amalgama o qualsiasi altro materiale. La cosa che ti consiglio è ripetere degli esami radiografici aggiornati e valutare se togliere questa amalgama. Anche perchè, qualora tu decidessi di rimettere il dente con l'implantologia, devi prima ASSOLUTAMENTE asportare il materiale estraneo. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Giglio
Roma (RM)

La panoramica non è chiara, si vedono dei frammenti di amalgama che toglierei per un discorso implantologico, andrei ad indagare sui denti posteriori

Scritto da Dott. Marco Dettori
Sassari (SS)