Domanda di Fistola

Risposte pubblicate: 10

L'ortopanoramica evidenzia la presenza di granulomi?

Scritto da simona / Pubblicato il
Salve, ho curato un dente qualche mese fa in quanto mi è saltata la vecchia piombatura! al momento dell'anestesia, quando il dentista mi massaggia la gengiva x far circolare il liquido, provo un fortissimo dolore! qualche giorno dopo noto una "pallina" in corrispondenza di quel punto, eseguo terapia antibiotica con augmentin e orudis x 6 giorni ma non scompare! ho eseguito un ortopanoramica prima di fare questo interventino e una seconda pochi giorni fa, ma in tutte e due non si vede nulla! ora il mio dubbio è che sia un granuloma ma che l'ortopanoramica non sia in grado di evidenziarlo.... lei cosa mi consiglia?? grazie infinite. Simona
Cara Signora Simona...la pallina che vede e sente sulla gengiva non è un granuloma...che poi lei abbia una osteolisi periapicale =granuloma o cisti o parodontite apicale...è un altro conto...la pallina può essere causata da un granuloma...ma si vedrebbe alla lastra...in particolare alle Rx endorali...ed alla visita...stimoli termici assenti per necrosi della radice o solo sensibilità al caldo ma non al freddo =sensibilità radicolare della polpa per un dente che sta andando in necrosi...percussione assiale e trasversale ed esame obiettivo del Dentista.....da quello che ha raccontato ... non so che dirle... non penso assolutamente che il Dentista non sia in grado di fare una diagnosi per una tumescenza comparsa dopo una anestesia...può essere un caso e di natura infiammatoria, infettiva, aria entrata sottogengiva... parulide=ascesso parodontale...ascesso per altri motivi.... che dirle...non è assolutamente difficile...sproni il suo dentista a mettersi di impegno!.....Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia,Gnatologia, Implantologia, Riabilitazioni orali complete in casi clinici complessi con la figlia Claudia Petti, Ortodonzia, Pedodonzia, Odontoiatria
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente, se una fistola è presente, ha dolore, vada dal suo dentista a fare una radiografia endorale. Il suo dentista farà una diagnosi

Scritto da Dott. Paolo Biondo
Modena (MO)

Salve Simona, il caso è abbastanza particolare. Di solito la tumefazione da anestetico si risolve nel giro di qualche minuto. Non vorrei si trattasse di un inizio di fistolizzazione..la "panoramica" non sempre evidenzia un ascesso, soprattutto se in fase iniziale.. in ogni modo faccia controllare il dente con prove meccaniche e termiche. Cordialmente, Gianluigi Renda

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Cara Sig.ra Simona, l'OPT se correttamente eseguita evidenzia assolutamente la presenza di granulomi ed altre patologie a carico dei denti e delle ossa mascellari. La tumefazione da Lei avvertita a seguito dell'anestesia può avere anche una genesi traumatica determinata dall'infissione dell'ago. Non è stato opportuno a distanza di poco tempo ripetere l'OPT ma è sufficiente una Rx endorale ed un'attenta valutazione clinica e diagnostica.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Simona, non sempre l'OPT è l'accertamento diagnostico ideale per dei trattamenti canalari, a volte le RX endorali risultano essere più specifiche. Se ho ben capito, sono state eseguite 2 OPT a distanza di un mese, richieda al suo curante la motivazione di questi accertamenti e una possibile diagnosi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Simona, l'ortopanoramica non è l'indagine di prima scelta per valutare il problema. Bisogna fare una radiografia endorale. Venga a trovarmi presso il mio ambulatorio di Roma per un consulto gratuito e senza impegno. Cordiali saluti. Dott. Alessandro Gentile tel. 3384169353.

Scritto da Dott. Alessandro Gentile
Tivoli (RM)

Gentile signora, nonostante l'ortopanoramica sia attendibile perla diagnosi di processi patologici periradicolari, l'rx endorale eseguita avvalendosi dell'uso dei centratori di Rinn è da considerarsi più accurata. Aggiungerei che la sola indagine radiografica non è sufficiente per fare diagnosi ma va corredata di un'accurata visita odontoiatrica, cordialmente.

Scritto da Dott. Francesco Sforza
Carovigno (BR)

Un granuloma è una reazione cronica. Ora la terapia antibiotica tampona le sue manifestazioni "acute" (dolore ed ascesso)ma se non viene trattato o ritrattato il dente non c'è nessun miglioramento. In ogni caso ci vogliono dai tre ai sei mesi per osservare una regressione all'rx. Saluti.

Scritto da Dott. Massimiliano Trubiani
Roma (RM)

La sua è semplicemente una reazione fibrotica all'inoculazione di antigeni durante l'anestesia, una sorta di granuloma, ma da corpo estraneo. Non si preoccupi. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

Secondo me non si tratta di granuloma, ma il dolore è semplicemente quello prodotto dall'ago durante la inoculazione di anestetico; talvolta si formano anche degli ematomi nella zona per iniezione intravasale. Cmq la sintomatologia regredisce spontaneamente nel giro di qualche settimana senza nessuna terapia farmacologica. Salve

Scritto da Dott. Vincenzo Zuccaro
Sannicandro di Bari (BA)