Domanda di Fistola

Risposte pubblicate: 10

da qualche mese mi è comparsa una fistola in corrispondenza di un dente devitalizzato

Scritto da Alessia / Pubblicato il
Salve, da qualche mese mi è comparsa una fistola in corrispondenza di un dente devitalizzato. Ho avuto pareri discordanti quindi vorrei avere ulteriori pareri per capire come agire. Il referto è: "Focolaio di periodontite apicale a carico del 47, già devitalizzato". In allegato invio panoramica. Grazie
Come ben descrive il referto radiografico, è presente un'area di infiammazione in corrispondenza del dente devitalizzato, che seppure sembra sia stato trattato in modo apparentemente corretto, tuttavia è la causa della fistola. Andare a spiegarle perchè ci sia una recidiva della patologia sarebbe cosa lunga, inutile e forse anche confondente per lei. L'unica cosa che è certa è che la terapia canalare va effettuata di nuovo. Si rivolga al suo dentista di fiducia. Il problema è di facile soluzione. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Bruno Cirotti
Roma (RM)

Salve Alessia; per stabilire esattamente quello che ha, dovrebbe fare una rx endorale. Giusta la diagnosi ma io credo ci sia qualcosa di più. Per non dire cose non corrette, dopo avere visto una rx precisa, andrebbe iniziato un ritrattasmento ponendo l'attenzione sul pavimento della polpa dove potrebbe esserci un tramite per il passaggio dei batteri che, pare, abbiano causato una rarefazione fra le radici. Se la rx endorale confermasse questa mia supposizione sarebbe una complicazione di cui non è scontato l'esito.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Le prime foto in alto a sin. mostrano uno sfondamento di un pavimento della camera pulpare e vla Terapia. Da Dr. Gustavo Petti Parodontologo e Riabilitatore Orale Completo in Casi Clinici Complessi, di Cagliari
Cara Signora Alessia, buongiorno. Anzitutto la OPT non è la Lastra corretta per questa Diagnosi Radiologica. Occorre una Rx Endorale e non certo postata via web ma visionata di persona e solo come ausilio ad una Visita Clinica, Semeiologica, Anamnestica! Detto questo, non vedo dove sia il problema. Ha una Osteolisi Periapicale, ossia una infezione intorno agli apici delle radici e alle radici stesse che coinvolge anche il cavallo della forcazione che deve essere valutata attentamente parodontalmente, endodonticamente e conservativamente per escludere sia patologie Parodontali sovrapposte (endoparodontiti) sia patologie del pavimento della camera pulpare dato che, almeno dalla non corretta OPT, sembrerebbe molto vicino alla biforcazione se non addirittura "sfondato". Un sondaggio Parodontale oltre a quanto detto sopra, chiarirà la Diagnosi, avendo l'accortezza di estendere sondaggio e visita clinica a tutti i denti o meglio le unità dentali (dente col suo parodonto e relazioni con denti prossimali ed antagonisti)! Fatta la Diagnosi etiopatogenetica opltre che Clinica si procederà alla Terapia che immagino sia una rimozione della precedente terapia canalare ed il suo rifacimento cercando eventuali canali non sondati e non trattati endodonticamente. Il Molare inferiore in questione ha due radici e tre canali (ma spesso ce ne sono quattro e più si ricerca il quarto è più lo si ritrova) La Opt non fa vedere i due canali mesiali perché li sovrappone! La Rx endorale fatta magari in tre lastre, una assiale e le altre due mesializzate e distalizzate per esplorare meglio i canali mesiali, chiarirà la diagnosi radiologica, come detto! E' normalissima Routine Odontoiatrica!!! Cari Saluti :)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Non si vede bene, sembra di notare area di rarefazione alla forcazione radicolare forse dovuta a possibile "stripping" durante la terapia endodontica. Se così fosse il dente è perduto e va sostituito con impianto. andrebbe visto meglio, non si riesce ad ingrandire abbastanza la Rx con qualità sufficiente. 

Scritto da Dott. Andrea A. Saratti
Firenze (FI)

Egregio Signore, Dall'immagine della panoramica si vede chiaramente che il dente devitalizzato si presenta anche ampiamente ricostruito ma sprovvisto di corona protesica di protezione. I denti ampiamente ricostruiti infatti, se non coperti con corona, si rompono. Nel suo caso tale dente presenta infatti una perdita ossea importante fra le radici e anche all'apice delle radici, segno inequivocabile di frattura radicolare. La fistola che si è formata è dovuta al fatto che lungo la linea di frattura si sono inseriti i batteri del cavo orale che hanno prodotto una infezione. Morale della favola: il dente va estratto e sostituito con un impianto. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Claudio Cirrincione
Firenze (FI)

C'è una patologia apicale e trans radicolare terapia: ritrattamento endodontico divisione radicolare provvisorio chirurgia parodontale, l'opt deve essere suffragata da una rx endorale

Scritto da Dott. Luigi Malavasi
Castiglione delle Stiviere (MN)

Il dente in questione, il 47, appare dalla radiografia panoramica molto compromesso con problematica non soltanto a livello endodontico (è in effetti presente una rarefazione peri - apicale tipo granuloma, prevalentemente a carico della radice mesiale) ma anche e soprattutto a livello parodontale (rarefazione ossea a livello della forcazione radicolare, piuttosto estesa, con probabile perforazione del pavimento e/o frattura). Il dente in questione potrebbe essere irrecuperabile, o comunque il suo recupero potrebbe essere molto indaginoso. In ogni caso va rimossa l'estesa otturazione (probabilmente, a suo tempo, sarebbe stato meglio eseguire una corona protesica completa, vista l'entità di compromissione della struttura dentale residua alla terapia) e valutare, con molta attenzione ed ingrandimenti, le condizioni del pavimento e della struttura dentale residua, con la consapevolezza, appunto, che il dente potrebbe essere comunque destinato all'estrazione.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Salve, il problema più importante sembra essere quello a carico della forcazione e cioè a livello della separazione delle radici. Andrebbe fatta una rx endorale, un sondaggio e poi rimossa la ricostruzione ed analizzato il pavimento per valutare eventuali perforazioni o peggio ancora delle fratture che potrebbero compromettere definitivamente il dente in oggetto. Saluti

Scritto da Dott. Sandro Compagni
Latina (LT)

Sig. Alessia, mettere in internet il quesito, con una Rx non idonea e senza il quadro clinico i 2 pareri discordanti rimangono e si aggiungono altre versioni. In questi casi la miglior cosa è di mettere in comunicazione tra di loro i due professionisti discordanti in modo da avere un univoca versione.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

La rx è brutta davvero. Però si vedono numerosissime carie da curare subito, prima che inizino a far male per evitare la devitalizzazione e fare una otturazione semplice in una seduta, con i costi di una sola seduta.. Quanto al 47 sarà un impresa recuperarlo perchè molto rovinato, non solo per l'ascesso, ma si deve tentare perchè l'estrazione e l'impianto o ponte sono sempre molto peggio da tutti i punti di vista, a partire dalla spesa, rispetto al recupero anche se difficile di un dente proprio naturale
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia