Domanda di Espansore palatale

Risposte pubblicate: 12

Sono la mamma di un bambino di 6 anni al quale è stato diagnosticato un problema di morso incrociato bilaterale

Scritto da paola / Pubblicato il
Salve, sono la mamma di un bambino di 6 anni al quale è stato diagnosticato un problema di morso incrociato bilaterale tendente l'inverso. Con in mano l'ortopantomografia ci siamo recati da un'ortodonzista che ci ha prospettato l'inserimento di un espansore rapido palatale. Un po perplessa per la cruenza con cui si vuole allargare il palato nel giro di un paio di mesi, ho fatto una ricerca su internet venendo a conoscenza del Damon system e mi chiedevo se nel caso del mio bambino potesse essere una soluzione idonea nel raggiungimento di un risultato al pari dell'espansore, ma in questo modo con meno traumi per il bambino. Inoltre volevo sapere se nella provincia di Verona o Vicenza ci sono professionisti che adoperano questa tecnica, avendo così modo di valutare insieme questa possibilità. La ringrazio per l'attenzione e per la risposta. Cordiali saluti, Paola.
L'apparcchio giusto, al di là delle mode dialganti anche in ortodonzia è l'apparecchio cosiddetto funzionalizzante. Questo agisce sia sulla malocclusione che sulle cause della malocclusione che sulle componenti muscolari, neuromuscolari e articolari etc. Ma non lo troverà cercando su internet come se cercasse la migliore lavastoviglie. Bisogna per la salute fidarsi ed affidarsi. Il fai-da-te è deleterio.. Comunque, nelle genesi del cross bilaterale c'è sempre una disfuzione linguale grave, quindi ci vorranno esercizi di rieducazione logopedica condotti molto seriamente, e di controllo della respirazione orale. Altrimenti nessun apparecchio, tantomeno un apparecchio fisso o un espansore palatale (che come dice lei è forzoso e non agisce altro che nella forma, ma non nella funzione, così come il fisso) non riusciranno a fare nulla e la recidiva sarà dietro l'angolo, una volta smesso l'app.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Paola, l'Ortodontista deve averle per forza spiegato tutto! In ogni caso, la sutura palatina si chiude solitamente intorno ai 12, 13 anni nelle bambine e ai 13, 14 anni nei bambini e quindi prima si inizia meglio è. Anche intorno ai 5 anni. Quindi suo figlio è nei tempi normali per una rapida espansione. Ovviamente anche in un adulto è possibile espandere il palato attuando una frattura della sutura palatina, ma è un altro discorso che a lei non può interessare. Premesso che quanto è stato espresso dal caro amico Dr. Passaretti non solo è sapiente ma è soprattutto vero e quindi auspicabile che venga valutato attentamente in sede di visita clinica, tornando a suo figlio, per l'attivazione dell'apparecchio espansore o diastasatore o disgiuntore , secondo uno dei caposcuola maggiori,Haas, basta da 1/2 ad 1 giro la mattina e da 1/2 ad un giro la sera per avere una espansione rapida. Secondo altre scuole, come quella di Biederman, si attuano tre giri di vite a distanza di circa dieci minuti, la mattina e altri tre la sera, il primo giorno o meglio il secondo giorno e poi si prosegue come col metodo di Haas. Con queste ed altre metodiche naturalmente, che sceglie l'Ortodontista in base alla situazione della disgnazia e clinica e al ceck up ortodontico e cefalometria di cui le spiego sotto, l'apertura del seno mascellare non avviene, ma il problema è che ci devono essere dei requisiti ben precisi per poterla fare in tutta sicurezza e quindi mi dispiace doverle fare notare quello che faccio sempre notare nelle domande di Ortodonzia:la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere. La Diagnosi Ortodontica e la progettazione terapeutica sono come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta che le può dire solo un Ortodontista dopo le visite suddette. Non posso quindi esprimere giudizi, senza vederla! Non solo non sarebbe corretto, ma non sarebbe professionale. SI FIDI DEL SUO DENTISTA. Lui conosce questi requisiti! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora, il Damon System non è una moda ma una sistematica ortodontica che deve essere studiata e approfondita prima di essere messa in pratica. Non è adatta al suo bimbo di 6 anni, che se presenta un cross bite bilaterale necessita quasi sicuramente di una espansione ortopedica del mascellare superiore, che non è assolutamente traumatica in tenera età. Cordialità

Scritto da Dott. Gabriele Stirpe
Priverno (LT)

Sig Paola, il disgiuntore rapido che il suo ortodontista le ha proposto è la scelta migliore x un bimbo di 6aa. Cordiali saluti Cristina Cortis

Scritto da Prof. Cristina Cortis
Cagliari (CA)

Sig. Paola, io proporrei Invisalign o un buono di ortodonzia da 299 euro di Grupon con visita e sbiancamento gratuito, ma scherziamo, stiamo parlando della salute di suo figlio, queste cure non sono da ricercare tra le pubblicità del WEB, ma vanno studiate e programmate con scienza e coscienza, non peggiori la situazione, ma si affidi a un semplice odontoiatra.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Ecco un esempio dei danni che può provocare la consultazione del web da parte dell'utenza a causa di un informazione sanitaria frammentaria ed incompleta.. Concordo con Paolo Passaretti quando parla di moda ( quanti casi di "Damon system" ho smontato per riportarli sulla retta via con gli attacchi standard..) e con l'ottimo Petti. Aggiungo soltanto che quando ci si trova di fronte una deviazione dalla normalità fisiologica bisogna sempre chiedersi il perchè. Nel caso del morso crociato l'ipoespansione palatale è quasi sempre dovuta a problemi importanti di respirazione orale e/o a disfunzione della muscolatura linguale che -non appoggiandosi sul palato- non reca il corretto apporto alla sua normale crescita ossea. Quindi faccia vedere il bambino anche ad un otorino e ad un esperto di deglutizione. Per quanto riguarda l'espansore palatale è una pratica comunissima ed ordinaria. Correttissima, aggiungo. Si fidi del suo dentista.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Lorenzo Alberti
Roma (RM)
Collaboratore di Dentisti Italia

L'ortodonzia è cosa seria, e l'espansore del palato è ortodonzia. Non entro nemmeno in merito alla questione. Se un medico abilitato alla professione si sente di consigliare questo approccio vuole dire che secondo lui è quello giusto. Certo ci sono tanti modi e tante strade per affrontare un percorso, è vero, ma l' espansore è tutt'altro che inefficace. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Salve, non faccio polemica come i colleghi. Il Damon si può applicare quando ci sono tutti i denti permanenti e non a sei anni. in questa fase bisogna usare un espansore palatale, visita da otorino e logopedista in seguito. Saluti Dr Orazio Bennici

Scritto da Dott. Orazio Maximilian Bennici
Catania (CT)
Consulente di Dentisti Italia

E su quali denti vorrebbe montare il damon, sui denti da latte???? questi sono i danni di internet, belli i tempi in cui i medici facevano i medici ed i pazienti i pazienti, ma ormai ci dobbiamo adattare, perchè non prova a fidarsi del collega che lo ha in cura, per questo tipo di problematiche l' espansore rapido è lo strumento di elezione, e non si preoccupi per il povero piccolo..., non sentirà il minimo dolore, la terapia è cruenta solamente nel suo immaginario, in più questo apparecchio rientra a tutto diritto negli ausili ortopedico-funzionali, perchè non solo agisce ortopedicamente allargando il palato, ma, come molte ricerche hanno abbondantemente dimostrato, aumenta il flusso respiratorio, della via nasale, del 30% quindi rimuovendo la patogenesi del problema.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianluca Pucci
Roma (RM)

Gentile paziente, concordo con i colleghi sulla terapia consigliata dal suo medico di fiducia Cordiali saluti

Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)