Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 12

Cure - alveolite post estrattiva e antinfiammatori

Scritto da Laura / Pubblicato il

Buongiorno, vorrei sapere se l'alveolite post estrattiva può guarire prendendo gli antinfiammatori per qualche giorno, senza necessariamente far cruentare di nuovo l'alveolo. Vi ringrazio per l'attenzione. Distinti saluti

 

Precedenti:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/denti-del-giudizio/976_fastidio-prolungato-dopo-lavulsione-di-un-dente-de.html

Possibile, ma piuttosto improbabile. Alla base dell'alveolite vi è un fenomeno infettivo generato dall'assenza del coagulo nell'alveolo e da una successiva sovrainfezione. Per permettere all'osso alveolare di guarire correttamente è necessario ripulire l'alveolo e farlo risanguinare così da creare un coagulo "competente". Tutto ciò è consigliabile farlo in associazione con terapia antibiotica. L'uso di soli antiinfiammatori può lenire il dolore, ma espone ad un progredire della patologia che può portare a complicanze ossee ben più gravi e complesse da gestire.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Pierfrancesco Rossi Iommetti
Roma (RM)

Cara Signora Laura ... antifianmatori-antidolorifici...per il dolore...antibiotici potenti contro gram negativi ed anaerobi...per l'infezione...ma per guarire bisogna fare una "REVISIONE DELL'ALVEOLO" ossia asportare l'osso necrotico ed esporre la spugnosa dell'osso sottostante per permettere ai vasi sanguigni di inumidire con sangue l'alveolo con riformazione del coagulo ematico ... dalla cui riorganizzazione parte la guarigione!...infatti l'alveolite post estrattiva detta anche "alveolite secca"...proprio per la mancanza di sangue e di coagulo nel suo interno...è un interventino molto semplice e tranquillo ...esistono anche "sostanze" da mettere nell'alveolo per calmare il dolore ...e disinfettare dai microbi anareobi gram negativi ...ma il suo Dentista queste cose deve saperle per forza!...Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Laura, non credo proprio che si possa curare solo farmacolgicamente l'alveolite. Bisogna, come dicono i colleghi, fare una revisione della cavità per poter permettere al coagulo, tramite i fattori di crescita delle piastrine, di riformare il nuovo osso. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Gentile Laura, molto difficile che si risolva solo farmacologicamente. Non si preoccupi; sempre sotto anestesia la revisione dell'alveolo non le porterà alcun disturbo o sicuramente meno di quelli che già accusa. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Generalmente io la risolvo senza la revisione dell'alveolo, con la terapia antibiotica! il problema è che per 3 o 4 giorni fino a che l'antibiotico non agisce il dolore è abbastanza forte e quindi deve essere associato anche l'antidolorifico. Ho trovato anche molto utile introdurre un cotone imbevuto di eugenolo, quest'ultimo ha un effetto quasi magico facendo sparire immediatamente il dolore. Comunque si rivolga al suo dentista che la saprà sicuramente consigliare. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Augusto Matano
Catanzaro (CZ)

Sig. Laura, mi trova in accordo con la risposta del dott. Petti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Laura, difficile che possa risolvere una alveolite solo con gli antinfiammatori. Un altro errore comune è prendere antibiotici che servono ad altre cose ma non a far guarire l'alveolite che, essendo priva di sangue, non può neppure veicolare gli AB e quindi ne annulla l'effetto. Molto utile, quasi necessario è stimolare il sanguinamento e produrre quindi il sangue necessario per riavviare i processi di guarigione che si hanno con il formarsi del coagulo. Cordialità
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

Processo infiammatorio di origine infettiva a carico dell'alveolo dentale che si sviluppa come complicanza di un'estrazione. E' causa di dolore intenso e pulsante, di tipo nevralgico, che s'irradia lungo le branche del trigemino. Può protrarsi per 2/3 settimane dopo l'intervento, anche con trattamento farmacologico.

Scritto da Dott. Vincenzo Polito
Ariano Irpino (AV)

L'alveolite è più frequente dopo l'estrazione dei molari inferiori... nel suo caso credo sia stata provocata più dalla difficoltà tecnica dell'avulsione stessa. Quando abbiamo a che fare con estrazioni indaginose può succedere per qualsiasi alveolo. Purtroppo il dolore è sempre forte e duraturo; anche oltre una settimana. Bisogna armarsi di pazienza e attendere... Gli antidolorifici chiaramente ci aiutano a sopportare meglio la sofferenza; ognuno si faccia prescrivere dal proprio curante quelli ai quali è più abituato e che non gli provocano troppi effetti collaterali. I punti si mettono prima... Buon fine settimana
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Pasquale Nigro
Roma (RM)

Tassativo antibiotico suggerisco augmentin aduti 2 volte al giorno se non allergica a penicillina e derivati. Saluti e auguri

Scritto da Dott. Bruno Tortorelli
Roma (RM)

Sullo stesso argomento